Risultati Ligue 1/ Classifica aggiornata, partite e marcatori (25^ giornata, 10-11-12 febbraio 2017)

Redazione

Risultati Ligue 1: la classifica aggiornata, tutte le partite e i marcatori protagonisti nella 25^  giornata del massimo campionato francese, in campo il 10-11 e 12 febbraio 2017.

Pubblicazione: lunedì 13 febbraio 2017

) - Addirittura 37 le reti nella 25^giornata di Ligue 1, il massimo campionato francese, dove Monaco e PSG vincono agevolmente e il Nizza compie un altro mezzo passo falso contro il Rennes. Fanno rumore le cadute del Lione e del Marsiglia, mentre vola il Saint Etienne. Sugli scudi c'è il diciottenne Kylian Mbappé, autore di tre goal nel successo del Monaco, mentre dietro la lavagna finisce Payet, che non riesce a dare un cambio di marcia al campionato del Marsiglia. La venticinquesima giornata del massimo campionato francese è cominciata con il largo e netto successo anche sul piano del gioco del PSG sul campo del Bordeaux: un Cavani sontuoso, autore di una doppietta (6’ e 47’), coadiuvato da un Di Maria finalmente in giornata (suo il goal dello 0 a 2 al 40’) e da un Verrati in ottima forma (suo un assist fenomenale per uno dei due goal del Matador), hanno dato ai parigini tre punti che significano sorpasso al Nizza (55 punti contro 53) e candidatura come avversaria del Monaco, primo con 58 punti.

Per il Bordeaux, fermo a 36 punti, un brutto stop in ottica Europa League, mitigato dal ko contemporaneo del Marsiglia e del Lione. Proprio Lacazette e compagni sono stati protagonisti di un rovescio a sorpresa sul campo del Guingamp, capace di imporsi 2 a 1 e con 34 punti di rilanciarsi nella corsa all'Europa. Il Lione era andato avanti con Lacazette al 10’, ma alla mezz'ora è arrivato l'uno/due con cui il Guingamp ha ribaltato l'inerzia del match: prima è andato a segno Diallo (30’) e quattro minuti dopo Benezet. Lione fermo a 40 punti e sogno terzo posto ormai tramontato. Rimanendo in alta quota, il Monaco si conferma una macchina da goal: dopo il 7 a 2 dell'andata, il Metz ne ha presi altri 5. I monegaschi sono primi con 58 punti, 72 reti fatte e una differenza reti "monstre" di +52. Match che al 55’ era sul 5 a 0 grazie alla tripletta di Mbappe (7’, 20’ e 50’) e alla doppietta di un Falcao ormai tornato ai suoi standard (10’ e 55’). Metz fermo a 27 punti e come vedremo raggiunto dal Digione, ma ancora fuori dalla zona retrocessione, seppure per soli due punti. Chi in alto perde colpi è il Nizza, che in casa del Rennes va sotto 2 a 0, riesce a rimontare, ma non a fare quel passo ulteriore per avere i tre punti: ora la distanza dal Monaco comincia a diventare importante, perchè cinque punti sono tanti da recuperare ad una squadra come quella di Jardim. Rennes avanti con Amalfitano e Sio dopo 21' di gara, ma raggiunta nella ripresa dal Nizza grazie alle reti di Donis al 59’ e del giovane Eysseric a 9'dalla fine. Balotelli non convocato per scelta tecnica e di questo sicuramente si parlerà molto in Costa Azzurra nei prossimi giorni. Rennes che sale a 33 punti, con il Tolosa che lo raggiunge grazie alla quaterna rifilata al Bastia: la lotta per l'Europa League in Ligue 1 si fa sempre più infiammata.

A proposito del Tolosa, il 4 a 1 sul Bastia porta la firma specialmente di Braithwaite, autore di una doppietta(43’ e 76’). La punta danese si preannuncia sempre più come protagonista del prossimo mercato estivo. Le marcature sono state completate da Diop all'86’ e da Delort, che al 38’ del primo tempo ha portato in vantaggio il Tolosa, e da Onianguè per il Bastia (53’). Dilaga anche il Saint Etienne, che vince 4 a 0 contro un Lorient ultimo con 22 punti insieme al Bastia e che vede il quarto posto del Lione lontano solo un punto (40 sono i punti di Lacazette e compagni, 39 quelli del Saint Etienne). Partita chiusa dopo 20'con le reti di Perrin e Veretout (18’ e 20’). Nella ripresa risultato arrotondato grazie alle reti del solito Hamouma e di Jorginho (58’  e 92’). Rimanendo nei bassifondi della classifica, tracollo del Caen, che perde in casa del Digione e precipita al terzultimo posto con 25 punti, complice anche la vittoria dell'Angers nello scontro diretto contro il Lilla. Il Digione sale a 27 punti e nell'ottovolante della zona retrocessione, dove ogni domenica qualcuno è salvo per poi magari riprecipitare la domenica successiva, vive un momento di tranquillità. Partita decisa dalle reti di Abeid e Diony sul finire di entrambe le frazioni (40’ e 86’).

Vince, come detto, l'Angers, che batte il Lilla a domicilio, sale a 27 punti come il Digione e sorpassa gli avversari di giornata, fermi a 26 punti. Match deciso nella ripresa, dopo che il primo tempo si era concluso sull'1 a 1 per le reti di Capelle e Bissouma, con quest'ultimo che aveva rimesso in carreggiata i padroni di casa. Nella ripresa è arrivato il goal vittoria di Thomas (60’), vero toccasana per l'Angers. Vittoria toccasana è anche quella del Montpellier, che vince tutti gli scontri diretti per la salvezza in questa stagione: stavolta a cadere è il Nancy, che cede 3 a 0 a casa sotto i colpi di Mbenza, attaccante classe '96 prelevato nel mercato di gennaio dallo Standard Liegi e a segno al 10’ e al 60’. In mezzo c'è stato lo 0 a 2 di Mouniè, attaccante classe '94 del Benin. Infine, nel posticipo domenicale, riprende la marcia del Nantes di Conceicao, che affonda il Marsiglia di Garcia, al secondo stop di fila e sorpassato dal Saint Etienne. Il Nantes, ora a 29 punti, si è imposto 3 a 2: in 20 minuti i padroni di casa sono andati avanti con Diego Carlos e Stepinski, in rete al 12’ e al 20’. Il Marsiglia ha accorciato al 4° della ripresa con il solito Gomis, ma 60 secondi dopo ha subito il 3 a 1 di Thomasson. Gomis ha nuovamente accorciato al 61’, ma il Marsiglia non ha avuto la forza di trovare il pareggio e ora Garcia è già in bilico.

Risultati Ligue 1/ Classifica aggiornata, partite e marcatori (25^ giornata, 10-11-12 febbraio 2017)