Probabili formazioni / Real Madrid-Napoli: Hysaj e CR7 ce la fanno. Diretta tv, orario, le ultime notizie live (ottavi Champions League 2016-2017)

Redazione

Probabili formazioni Real Madrid-Napoli: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca al Bernabeu e vale per l'andata degli ottavi di finale di Champions League

Pubblicazione: martedì 14 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: martedì 14 febbraio 2017, 18.59

Alla vigilia del match tra Real Madrid e Napoli, ottavo di fiale di Champions League atteso per domani sera al Bernabeu, i tifosi azzurri e dei Galacticos hanno vissuto momenti di grande tensione alla notizia che due dei loro beniamini e titolarissimi delle rispettive formazioni avrebbero potuto non partecipare al big match. In casa Napoli la preoccupazione dei fan della compagine di Sarri erano tutta per le condizioni di Elseid Hysaj,il terzino destro a cui Sarri non poteva rinunciare in vista del bgi match di domani sera in terra spagnola. Per l’albanese si era infatti registrata una brutta contusione alla caviglia recuperata nel corso del match di campionato tra Napoli e Genoa, e che per qualche giorno aveva messo in dubbio la stessa presenza di Hysaj in campo domani. La smentita però è arrivata oggi con grande sollievo dei tifosi napoletani. Simile situazione anche per il bomber del Real Madrid Cristiano Ronaldo: il quattro volte campione del mondo non si era fatto vedere agli ultimi allenamenti della formazione di Zidane con grave preoccupazione dei tifosi del Galacticos che non volevano rinunciare al loro beniamino per la parti a di domani. Fonti spagnole hanno però confermato la presenza di CR7 nell’allenamento di rifinitura e anche nell’11 titolare del Real Madrid al Bernabeu. 

Tra i duelli più interessanti che dovremmo vedere in campo domani per il match tra Real Madrid e Napoli, atteso incontro di andata degli ottavi di Champions League è senza dubbio tra i due registri che avranno il compito di gestire il gioco delle rispettive compagini, in casa Galacticos questo delicato ruolo sarà affidato ancora una volta a Casemiro, mediano brasiliano classe 1992 approdato al Real Madrid dal Porto nel giugno 2015. Per la stagione in corso Casemiro ha realizzato 10 presenze in Liga con un solo gol, oltre a due presenze da titolare nella Champions. A confronto per lo stesso ruolo Sarri dovrebbe privilegiare per il suo Napoli un altro brasiliano, ovvero Jorginho (dal passaporto italiano), regista titolare degli azzurri: per l’ex Verona la stagione in corso ha messo a bilancio 15 presenze in campionato e 4 in europa. 

In Spagna il Napoli di Sarri si presenta al match di Champions League contro il Real Madrid con la formazione titolare e la panchina partitamente al completo: al tecnico azzurro non è sfuggito nulla nella preparazione di questo match di andata degli ottavi di finale. Vista la grande importanza dell’incontro i nomi in panchina saranno più o meno i soliti delle grandi occasioni: oltre ai portieri di riserva dovremmo quindi vedere ai box per gli azzurri Maggio, Chiriches, Strinic (in ballottaggio però con Ghoulam in difesa), oltre a Zielinski e Allan, assieme ai solito Giaccherini e Milik. In casa Real Madrid la situazione appare un poco più complessa dati alcuni infortuni e casi dubbi. Salvo variazioni di schema rispetto all’atteso 4-3-3 in panchina oltre ai portieri di riserva dovremmo vedere Kovacic e Pepe, con Isco e James Rodriguez, oltre al già annunciato Bale e Morata. Nel caos in cui Zidane dovesse decidere di mescolare le carte allora il trequartista ex Malaga dovrebbe lasciare la panchina per una maglia da titolare dietro alle due punte di attacco.

In vista del match tra Real Madrid e Napoli, ottavo di Champions League, i principali dubbi in casa della compagine spagnola riguardano proprio il reparto offensivo. Zidane dovrebbe ritrovare a sorpresa Gareth Bale ma difficilmente il gallese potrà essere arrischiato in questo match di andata e non dovrebbe andare oltre alla panchina dopo il suo infortunio alla caviglia, che ormai lo sta tenendo lontano dal campo da diversi mesi. in ogni caso l’attacco del Real Madrid non sarà sguarnito: nel classico tridente (ma rimane valida l’idea delle due punte con Isco come trequartista) vedremo quindi Benzema al centro con Cristiano Ronaldo e Lucas Vasquez a completare il reparto. Per quanto riguarda il Napoli nessuna novità in attacco: Milik sarà in panchina visto che non è ancora al top della forma (ma è tra i protagonisti più attesi nel match di ritorno al San Paolo) con Mertens quale punta di diamante assieme a Insigne e Callejon ai lati, con lo spagnolo di nuovo al Bernabeu da grande ex del match. 

Nel disegnare le probabili formazioni tra Real Madrid e Napoli, ottavo di Champions League, il tecnico dei Blancos Zidane potrebbe ritrovarsi di fronte a un dubbio tra due moduli: oltre al classico 4-3-3 che pare favorito, ultimamente la compagine spagnola si è vista in campo anche con un trequartista dietro alle due punte, come fatto nel match contro l’Osasuna lo scorso sabato della 22^ giornata di Liga. Se Isco non verrà inserito come trequartista allora per il centro campo del Real Madrid nel classico 4-3-3 dovremmo vedere Casemiro al centro in cabina di regia con Kroos e Modric ai lati: se Zidane però optasse per un cambio modulo allora tedesco e brasiliano di giocherebbero la maglia da titolare. In casa Napoli Sarri schiererà senza indugio il classico schieramento a 3 con i soliti scambi a centrocampo, Allan e Jorginho saranno in campo assieme al solito Hamsik sulla destra, mandando come previsto Zielinski e Diawara in panchina, dopo il loro utilizzo dal primo minuto contro il Genoa.

Per la prima del Napoli agli ottavi di Champions League contro il Real Madrid Sarri non vuole sbagliare e con una formazione praticamente al completo vi sono ben poche incertezze sull’11 da schierare dal primo minuto specialmente in difesa. Per il reparto difensivo azzurro non potrà mancare tra i pali Pepe Reina grande ex del match (sebbene ormai siano passati diversi anni dalla sua permanenza coi Galacticos) con avanti la coppia Raul Albiol e Koulibaly, di nuovo finalmente assieme. Anche per l’esterno ben pochi dubbio: via ai titolarissimo Hyasj (di nuovo in campo dopo la squalifica in campionato) e Ghoulam: il terzino sinistro è forse l’unico dubbio nella provabile formazione del Napoli, visto che Strinic rimane in ballottaggio per una maglia da titolare. Per la probabile formazione del Real Madrid Zinedine Zidane no potrà fare a meno di Navas tra i pali ma per il reparto centrale della difesa rimane inossidabile la coppia Sergio Ramos-Varane, mentre le buone nuove arrivano dalle fasce esterne. Sia a sinistra che a destra Zidane ritrova i suoi giocatori titolari dopo diverso tempo, e giusto in tempo per il big match di Champions League: Marcelo e Carvajal (scelta obbligata visto l’infortunio di Danilo) non dovrebbero avere problemi a presentarsi in campo fin dal primo minuto, anche dopo gli ultimi guai muscolari.  

, andata degli ottavi di finale della Champions League 2016-2017, si gioca mercoledì 15 febbraio al Santiago Bernabeu, calcio d’inizio alle ore 20:45. Finalmente per i partenopei arriva la grande notte europea: avversaria la squadra campione in carica e vincitrice di undici edizioni del torneo, ma il Napoli che si è visto fino a qui dà ottime sensazioni e c’è l’ipotesi non troppo remota che possa giocare un bello scherzetto all’avversario ben più blasonato. Bisognerà stringere i denti nella capitale spagnola e uscire con un risultato che sia ribaltabile al San Paolo, dove l’atmosfera di contorno potrebbe fare la differenza. Aspettando allora il calcio d’inizio della partita, per il quale c’è già grande attesa da ambo le parti, possiamo andare ad analizzare nel dettaglio le probabili formazioni di Real Madrid-Napoli.

Buone notizie per Zinedine Zidane: recuperano sia Modric che Marcelo, i due titolari che erano in dubbio da tempo. Ovviamente andrà valutato se il tecnico francese intenderà schierarli dal primo minuto, rischiando una ricaduta in vista del ritorno; per contro si è fermato Danilo, e dunque sulla corsia destra dovrebbe andare a giocare Carvajal che era già in panchina sabato e dunque dovrebbe essere arruolabile. Da valutare il modulo: Zidane potrebbe tornare a giocare con il 4-3-3, schierando dal primo minuto Lucas Vazquez nel tridente offensivo insieme a Benzema e Cristiano Ronaldo. Attenzione: Gareth Bale si è allenato con il resto della squadra ed è recuperato a tempo di record. Può andare in panchina anche se difficilmente verrà utilizzato, ma sarà invece presente al ritorno del San Paolo. L’alternativa al tridente, in ogni caso, è mandare in campo una formazione con il trequartista (Isco o James Rodriguez); se ad avere la meglio sarà il più classico tridente offensivo, a centrocampo insieme a Modric e a Casemiro, insostituibile perchè vero equilibratore del gioco, andrebbe a giocare ovviamente Kroos mentre in caso contrario ci sarà ballottaggio tra il tedesco e il brasiliano. In difesa Zidane deve solo decidere chi tra Varane e Pepe andrà ad affiancare Sergio Ramos; dovrebbe essere il giovane francese, e dunque formazione stabilita con Carvajal come detto a destra e il recuperato Marcelo dall’altra parte. In porta ovviamente Keylor Navas.

Al completo anche il Napoli, che al Bernabeu presenterà la formazione tipo: significa che Zielinski e Amadou Diawara, che hanno giocato venerdì sera, tornano a sedersi in panchina lasciando invece campo ad Allan e Jorginho, che sono più navigati e dunque più consoni al tipo di partita (anche per la capacità di pressing dell’ex Udinese). Con loro in mediana ci sarà ovviamente Hamsik; rispetto alla gara contro il Genoa Maurizio Sarri ritrova Hysaj e Callejon e saranno loro, senza alcuna sorpresa, a formare la catena di destra. Dall’altra parte del campo invece Ghoulam resta in vantaggio su Strinic, con Lorenzo Insigne che sarà l’esterno sinistro del tridente; da prima punta agirà Mertens, che garantisce all’attacco movimenti che potrebbero mandare in crisi la difesa del Real Madrid. L’alternativa potrebbe essere Milik, che però dal suo rientro non ha ancora giocato e dunque sarebbe un rischio (il polacco potrà essere utile al ritorno, quando eventualmente ci sarà una difesa chiusa da superare con sponde e fisico). Nel reparto arretrato naturalmente faranno coppia Raul Albiol e Koulibaly, che sono tornati a giocare insieme dopo due mesi; in porta andrà Pepe Reina, per il quale questa è una partita speciale visti i sette anni che ha passato nel Barcellona (anche se ormai sono passati tre lustri da quel periodo).

, valida per l’andata degli ottavi di finale della Champions League 2016-2017, sarà trasmessa in esclusiva sui canali della pay tv del digitale terrestre, per la precisione su Premium Sport e Premium Sport HD.

Probabili formazioni / Real Madrid-Napoli: Hysaj e CR7 ce la fanno. Diretta tv, orario, le ultime notizie live (ottavi Champions League 2016-2017)