DIRETTA/ AZ Alkmaar-Lione (risultato finale 1-4), info streaming video e tv: Ferri chiude il conto nel recupero (oggi, Europa League 2017)

Redazione

Diretta AZ Alkmaar-Lione info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Europa League (oggi giovedì 16 febbraio 2017)

Pubblicazione: giovedì 16 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: giovedì 16 febbraio 2017, 21.00

Fischio finale all’ Stadion di Alkmaar: gli olandesi padroni di casa hanno ceduto al Lione, 1-4 il risultato finale. Un bel match ha visto i francesi portarsi sul doppio vantaggio nel primo tempo, con i gol di Tousart al 26’ e di Lacazette nel secondo minuto di recupero. Nella ripresa l’AZ ha provato a reagire ma ha incassato il colpo dello 0-3, firmato ancora da un ottimo Lacazette al 57’. Il rigore di Jahanbakhsh al 68’ ha illuso l’AZ di poter riaccendere il discorso qualificazione, ma al 95’ un bel contropiede ha rimesso tre gol di distanza tra le squadre: cavalcata centrale del giovanissimo Aouar, classe 1998 subentrato nella ripresa, passaggio a destra per Fekir che prova il mancino a giro, respinta in tuffo del portiere Krul e tap-in vincente di Jordan Ferri. Per il Lione la sfida di ritorno, in programma giovedì prossimo (23 febbraio 2017) al Parc Olympique, si prospetta una formalità o quasi. 

L’AZ Alkmaar non ci sta e nonostante lo 0-3 a favore del Lione si spinge generosamente all’attacco. Al 64’ l’iraniano Jahanbakhsh converge dal lato sinistra, evita Mammana in dribbling e prova il destro a giro: il portiere Anthony Lores respinge in tuffo, poi ci prova anche Weghorst con un destro schiacciato ma Lopes recupera bene la posizione e devia oltre la traversa. Al 68’ ecco il gol dell’1-3: calcio di rigore per fallo ai danni del neo entrato Levi Garcia, diciannovenne di Trinidad&Tobago, commesso da Mammana sulla sterzata dell’avversario. Dagli undici metri Alireza Jahanbakhsh: destro incrociato e palla in rete, con il portiere sdraiato dalla parte opposta. Per il ventitreenne iraniano settima rete stagionale, la prima in Europa League.

Le prime battute della ripresa hanno visto l’AZ Alkmaar provare a spingersi all’attacco, ma senza sortire particolari effetti. Con la complicità del Lione però, al 53’ minuto si materializza un’ottima occasione: tutto parte da una rimessa laterale in zona d’attacco, sulla fascia sinistra olandese. Sugli sviluppi Weghorst cerca di chiudere il triangolo con Haps, Mammina e Jallet esitano e il terzino avversario li sorpassa, poi crossa rasoterra al centro dell’area dove El Hassani esplode il destro ma alza troppo la mira da posizione favorevole. Niente da fare quindi per l’AZ Alkmaar che poco dopo subisce anche la dura legge del gol (sbagliato, subito): al 57’ Gonalons si destreggia a centrocampo e passa filtrante per Alexandre Lacazette, l’attaccante vince di forza lo sprint con Wuytens e in poco spazio riesce ad evitare l’uscita del portiere, scartando verso destra, e ad insaccare la doppietta da posizione defilata. Doppietta per Lacazette e partita in ghiaccio per il Lione, che ipoteca anche la qualificazione agli ottavi. 

Terminato il primo tempo all’AZ Stadion, il risultato è cambiato ancora: Lione a segno nel recupero con il punto dello 0-2, per l’AZ Alkmaar si fa dura. Prima da segnalare una grande giocata di Jahanbakhsh (34’): l’attaccante iraniano dell’AZ ha controllato al volo un passaggio di El Hassani e senza far cadere la palla ha tentato la voleè con il destro, dai 20 metri circa, bravo il portiere Anthony Lopes a respingere. Nel secondo dei due minuti dei recupero concessi il Lione ha colpito: dopo un batti e ribatti a centrocampo, Tolisso ha arpionato il pallone e calibrato un lancio perfetto per lo scatto di Alexandre Lacazette, bravo ad evitare il portiere in uscita e a depositare la sfera in rete col sinistro. Per la venticinquenne punta francese 24 gol in 28 presenze stagionali.

Al 12’ minuto una buona chance per l’AZ Alkmaar. Arriva dal sinistro di Bel Hassani: l’attaccante marocchino calcia dal limite destro dell’area francese, la sua conclusione gira verso il secondo palo ma non è abbastanza angolata, il portiere del Lione Lopes può respingerla a due mani. Con il passare dei minuti gli olandesi crescono: al 19’ il terzino Lucrasse affonda sulla destra, il suo cross viene deviato dalla scivolata di un difensore e poi dal portiere del Lione, che con un riflesso indirizza la sfera nell’altro lato dell’area. Al 26’, un po’ a sorpresa, è il Lione a passare in vantaggio: sugli sviluppi di un angolo dalla sinistra, Fekir raccoglie la respinta ed effettua un secondo traversone in mezzo; nell’area piccola c’è Lucas Tousart che appoggia in rete con il destro. Per il giovane centrocampista classe 1997 si tratta del primo gol stagionale, alla diciottesima presenza complessiva (prima in Europa League).

Il Lione sta provando a mettere subito le cose in chiaro all’ Stadion di Alkmaar. La formazione di Bruno Genesio cerca di tenere il baricentro alto per costringere sulla difensiva i padroni di casa. Al 5’ minuto calcio d’angolo dalla destra, sugli sviluppi un colpo di testa indirizza la palla nell’area piccola, dove il francese Diakhaby anticipa il portiere Krug -sempre di testa- ma alza il pallone sopra la traversa. All’8’ l’AZ Alkmaar risponde con la stessa moneta, un corner: cross dalla bandierina di destra, il portiere Lopes esce ma fa sua la sfera solo dopo qualche attimo di apprensione. Nel complesso un inizio di partita a ritmi sostenuti da ambo le parti.

Alle ore 19:00 prende il via anche la partita dell’AZ Stadion tra i padroni di casa dell’AZ Alkmaar e il Lione, diretta dallo scozzese Madden. Vediamo di seguito le formazioni ufficiali, i due moduli differiscono per la disposizione degli attacchi: tridente in linea per l’AZ Alkmaar e con il trequartista per il Lione. 24 Krul; 23 Luckassen, 3 van Eijden, 30 Wuytens, 5 Haps; 20 Seuntjens, 7 Jahanbakhsh, 6 Rienstra; 18 Bel Hassani, 9 Weghorst, 11 Tankovic In panchina: 1 Roche, 8 van Overeem, 12 Hatzidiakos, 19 Dabney dos Santos, 27 Friday, 28 Levi Garcia Allenatore: John van den Brom 1 Anthony Lopes; 13 Jallet, 4 Mammina, 5 Diakhaby, 31 Rybus; 29 Tousart, 21 Gonalons, 8 Tolisso; 14 Darder; 18 Fekir, 10 Lacazette In panchina: 30 Gorgelin, 2 Yanga-Mbiwa, 11 R.Ghezzal, 12 Ferri, 15 Morel, 25 Aouar, 27 Cornet Allenatore: Bruno Genesio Arbitro: Bobby Madden (Scozia)

L’Olympique Lione approda alla partita contro l’Az Alkmaar dopo la dolorosa eliminazione dalla Champions League. La formazione francese si inserisce nel tabellone dei sedicesimi di finale e questa sera affronterà la compagine olandese di Van Den Brom: vediamo quindi qualche numero a confronto. Fino a questa fase finale in casa dell’Az Alkmaar si segnalano 6 gol fatti e ben 10 subiti, oltre a 100 tiri realizzati di cui 30 in pota e 34 respinti, per una media di 16.67  a match. Nei passaggi i numeri degli olandesi ci ricordano 2288 passaggi tentati, 1921 riusciti (percentuale di efficacia dell’84%)con il 49% del possesso palla. Per studiare le statistiche dell’Olimpique Lione però dovemmo fare riferimento ai numeri registrati in Champions League: per i francesi si contano 103 tiri in totale, di cui 34 nello specchio e 23 respinti, con una percentuale di cross riusciti del 20%, a cui va aggiunto anche 40 corner, 332 attacchi e 37 dribbling.

, diretta dall’arbitro scozzese Bobby Madden si gioca questa sera alle ore 19.00, è una delle sfide più attese della Europa League, che torna con le partite valide per l’andata dei sedicesimi di finale. La partita tra AZ Alkmaar e Lione varrà per i sedicesimi dell'Europa League. Le due formazioni vogliono conquistare la vittoria così da affrontare il ritorno con maggiore tranquillità. Non si tratterà comunque di una sfida molto semplice per AZ e per il Lione dato che entrambe sono animate dalla voglia di vincere. Dovranno vincere quindi per poter sperare di staccare il pass per gli ottavi di finale di una Europa League che appare davvero bellissima.AZ Alkmaar che dopo un buon inizio in campionato sta un po' annaspando: la squadra olandese è al quarto posto in campionato e perciò punterà a far bene in Europa League, vetrina importante a livello continentale. Anche il Lione aveva iniziato molto bene la stagione salvo poi avere un andamento discontinuo in questa fase. La squadra francese vive un momento non certo esaltante e perciò vorrà vincere contro gli olandesi per poter sperare di ottenere il pass per gli ottavi di finale. Sia l'AZ Alkmaar che il Lione quindi hanno voglia di vincere e di poter affrontare così il ritorno con maggiore tranquillità. Gli olandesi scenderanno in campo con il 4-3-3. In porta per l'AZ Alkmaar ci sarà l'esperto Krul, celebre per essere il portiere della nazionale olandese all'ultimo Mondiale. In difesa Johansson, Chatzidiakos, Van Eijden e Haps che avranno il compito di contenere l'attacco del Lione. In mezzo al campo spazio per Bel Hassani, Rienstra e Seuntjens, mentre in avanti giocheranno Tankovic, Jahanbakhsh e Weghorst con quest'ultimo che agirà da punta centrale.

Dall’altra parte il Lione avrà voglia di conquistare un buon risultato in trasferta grazie ai suoi migliori uomini. Il tecnico dei francesi opterà per il consolidato 4-2-3-1 con Lopes in porta, mentre avanti a lui agiranno Jallet, Mammana, Yanga-Mbiwa e Morel. Centrocampo solido con Tousart e Gonalons mentre Valbuena, Fekir e Cornet agiranno alle spalle dell'unica punta che sarà il francese Alexandre Lacazette. AZ Alkmaar che punta sulla solidità a centrocampo che è sempre più un'arma vincente. La formazione olandese ha centrato la qualificazione grazie ad un ottimo andamento nel proprio girone. Gli esterni possono essere letali anche perché sia i terzini che gli esterni d'attacco hanno un gioco molto rapido. L'attaccante Weghorst può essere micidiale sotto porta visto che viene sempre assistito con cross dalle fasce molto precisi. Il Lione invece fa della qualità una sua caratteristica importantissima. D'altronde la rosa dei francesi è ben attrezzata per l'Europa League e in un campo ostico come quello di Alkmaar sarà fondamentale non perdere la concentrazione. Lacazette è il punto di riferimento soprattutto in fase d'attacco anche perché ha velocità e tecnica. Questo il giusto mix del Lione che punterà fin dal primo tempo ad ottenere un risultato positivo contro i rivali olandesi che di certo non sembrano essere particolarmente irresistibili.

Anche gli amanti delle scommesse potranno dilettarsi in alcune giocate per portare a casa vincite interessanti. La formazione di casa viene quotata a 4.00 da Bwin, dimostrazione di come questa partita possa essere alquanto ostica per gli olandesi. Il pareggio tra le due squadre viene quotato sempre dallo stesso bookmaker a 3.40 mentre il 2 del Lione viene quotato a 1.90.

Il tecnico degli olandesi, Van den Brom, ha ammesso di aspettare con ansia questa partita. Potrebbe essere la grande occasione per la squadra olandese che vorrebbe fare un vero e proprio miracolo. Si tratterà di una gara ostica anche perché il Lione sembra essere maggiormente attrezzato rispetto ai padroni di casa. L'allenatore del Lione, Genesio, vuole invece una risposta dai suoi che da qualche settimana non sembrano essere più quelli di un tempo. Il gioco si è un po' smarrito e l'Europa League può essere l'occasione migliore per poter vivere un sogno e magari arrivare in fondo alla competizione.

La partita di Europa League tra AZ Alkmaar e Lione non sarà trasmessa in diretta tv integrale sui canali Sky, la piattaforma satellitare che detiene i diritti della competizione, e di conseguenza nemmeno in diretta streaming video tramite l'applicazione Sky Go. Tuttavia bisogna ricordare che sul canale Sky Super Calcio HD, numero 206 del bouquet satellitare, andrà in onda Diretta Gol Europa League con aggiornamenti in tempo reale da tutti i campi - e sarà visibile anche in streaming. Aggiornamenti in tempo reale su tutte le partite di Europa League anche sul sito ufficiale www.uefa.com.

DIRETTA/ AZ Alkmaar-Lione (risultato finale 1-4), info streaming video e tv: Ferri chiude il conto nel recupero (oggi, Europa League 2017)