DIRETTA / Rostov-Sparta Praga (risultato finale 4-0) info streaming video e tv: i padroni di casa ipotecano gli ottavi! (oggi, Europa League 2017)

Redazione

Diretta Rostov-Sparta Praga: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che è valida per l'andata dei sedicesimi di Europa League

Pubblicazione: giovedì 16 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: giovedì 16 febbraio 2017, 20.52

Tempo scaduto allo stadio Olimp 2, vittoria netta e schiacciante per il Rostov che asfalta lo Sparta Praga per 4 a 0 ipotecando (per usare un eufemismo) l'accesso agli ottavi di Europa League 2016-2017. Nelle battute conclusive del match succede ben poco in mezzo al campo, con i padroni di casa che, a risultato acquisito, pensando a risparmiare le forze in vista della ripresa del campionato russo e del match di ritorno tra una settimana in Repubblica Ceca, anche se agli uomini di Pozar servirebbe un miracolo grosso come una casa per rimettere in discussione il passaggio del turno. Al 76' Kalachev prova a iscrivere il proprio nome nell'elenco dei marcatori con esiti non proprio soddisfacenti. All'83' Prepelita va al tiro che viene respinto dalla difesa avversaria, all'87' è la volta di Granat che cerca la porta senza trovarla. Nonostante l'ampio scarto di gol l'arbitro olandese Nijhuis concede comunque tre minuti di recupero applicando alla lettera il regolamento, con gli uomini di Daniliants che si limitano a gestire il pallone fino al triplice fischio. 

Alla mezz'ora del secondo tempo il Rostov è in vantaggio sullo Sparta Praga per 4 a 0. Prosegue il monologo dei padroni di casa in mezzo al campo, con l'uomo in meno gli ospiti pensano solamente a limitare i danni e a non incassare altri gol che comprometterebbero ulteriormente il discorso qualificazione. Al 60' Poloz cerca nuovamente di fare doppietta ma non è fortunato e manca la porta. Al 68' il punteggio cambia nuovamente, Azmoun (appena entrato in campo) riceve l'assist da Poloz e firma così la rete del poker che condanna in maniera ormai definitiva i cechi che, a meno che non accada l'imponderabile, sono ormai fuori dall'Europa League. Al 70' altra palla gol per Noboa che non riesce a scavalcare Koubek. 

Al quarto d'ora della ripresa il punteggio di Rostov-Sparta Praga rimane sempre di 3 a 0 in favore dei padroni di casa che hanno già la qualificazione per gli ottavi di Europa League praticamente in tasca, considerando che gli ospiti stanno giocando in dieci per l'espulsione di Konaté avvenuta a metà del primo tempo. Gli uomini di Daniliants si mantengono ovviamente in zona d'attacco nel tentativo di arrotondare ulteriormente il punteggio, al 49' va a vuoto il tentativo di Erokhin sugli sviluppi di un corner. Adesso c'è una sola squadra in campo, quella del Rostov, con Poloz che al 55' manca l'appuntamento con la doppietta, al 58' Bukharov va a caccia della gloria personale ma si fa murare il tiro. 

Il primo tempo di Rostov-Sparta Praga si è concluso con i padroni di casa avanti addirittura per 3 a 0. Piove sul bagnato per gli ospiti che al 33' rimangono pure in dieci per l'espulsione di Konaté, che colleziona due cartellini gialli nel giro di dodici minuti. In inferiorità numerica la formazione ceca cede di schianto, al 38' i padroni di casa raddoppiano con Poloz, al 40' Noboa cala il tris chiudendo di fatto la contesa e con ogni probabilità il discorso per la qualificazione ancor prima di arrivare all'intervallo. Adesso gli uomini di Pozar hanno bisogno di un miracolo, e non solo in senso sportivo, per rimettersi in carreggiata. 

Alla mezz'ora del primo tempo il punteggio di Rostov-Sparta Praga vede la formazione allenata da Ivan Daniliants avanti per 1 a 0. Al 15' i padroni di casa passano in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Mevlja questa volta gonfia la rete con un colpo di testa vincente, nulla da fare per il portiere Koubek che viene scavalcato dalla traiettoria del pallone, inutile il tentativo di salvataggio sulla linea da parte di Konaté. La reazione degli ospiti non si fa attendere, al 19' Julis si presenta dalle parti di Medvedev ma il suo tiro non è un granché. Per il Rostov aumentano gli spazi nelle ripartenze, al 21' prova ad approfittarne Poloz che al termine di un contropiede spedisce il pallone sul fondo. I russi rimangono in zona d'attacco nel tentativo di raddoppiare, gli uomini di Tomas Pozar non rinunciano comunque a giocare, al 24' Karavaev va al tiro costringendo la difesa locale a intervenire. 

Allo stadio Olimp 2 è cominciato da circa un quarto d'ora il match valido per l'andata dei sedicesimi di Europa League 2016-2017 tra Rostov e Sparta Praga, al momento il punteggio non si schioda dallo 0-0. A farla da padrone in queste fasi iniziali dell'incontro è sicuramente il freddo, si gioca infatti con una temperatura di -6 gradi, un clima rigido al quale entrambe le squadre sono comunque inchiodate, tant'è vero che nei rispettivi campionati (russo e ceco) la pausa invernale si è protratta fino a febbraio. Per registrare la prima occasione degna di nota occorre aspettare il 6' quando la conclusione di Noboa viene ribattuta dalla difesa avversaria. Poco dopo i padroni di casa conquistano un calcio d'angolo sugli sviluppi del quale Mevlja libera il tiro senza trovare la porta.  

Sta per prendere il via Rostov-Sparta Praga: attenzione a queste due squadre dell’Est Europa che abbiamo già indicato come potenziali sorprese in Europa League. Il Rostov sarà anche arrivato dalla Champions League, ma nel girone del piano di sopra ha saputo battere il Bayern Monaco che non è una cosa che in tanti siano riusciti a fare; lo Sparta Praga invece ha dominato un girone nel quale erano presenti Southampton e Inter dimostrando il proprio valore. Il calcio d’inizio è alle ore 19; andiamo subito a dare uno sguardo alle formazioni ufficiali della partita. 77 Medvedev; 2 Kalachev, 23 Mevlja, 44 César Navas, 4 Granat, 30 Kudryashov; 16 Noboa, 84 Gatskan, 89 Erokhin; 11 Bukharov, 7 Poloz. 33 Koubek; 4 Karavaev, 2 Mazuch, 3 Kadlec, 26 Costa N.; 6 Vacha, 9 Dockal, 16 Sacek; 15 Albiach, 30 Julis, 18 T. Konate. 

Il Rostov di Daniliants approda al match contro lo Sparta Praga tra le mura di casa dopo la pesante eliminazione dalla Champions League: perciò per studiare le statistiche in vista di questo sedicesimo di finale di Europa League, per la compagine russa dovremmo fare riferimento ai dati registrati nel primo torneo continentale. Analizziamo intanto le statistiche relative allo Sparta Praga: fino ad ora la formazione ceca ha realizzato in attacco 15 corner a favore e 12 azioni in fuorigioco, realizzando inoltre 1758 passaggi per una percentuale di efficacia del 79% a cui va aggiunto il dato di 8 gol a favore per una media di 1.33 a partita, con 44 tiri di cui 18 in porta. In casa Rostov invece nella fase precedente in Champions ha realizzato in 6 partite 6 gol con 35 tiri di cui 20 nello specchio e 7 respinti, a cui si aggiunge una percentuale di cross riusciti del 20%, 11 corner, 117 attacchi e il 71% di precisione nei passaggi. 

, diretta dall'arbitro olandese Bas Nijhuis, va in scena alle ore 19 di giovedì 16 febbraio per l'andata dei sedicesimi di finale di Europa League 2016-2017. I padroni di casa del Rostov arrivano da una buona esperienza in Champions League che li ha visti chiudere al terzo posto il gruppo D alle spalle di vere e proprie armate come l’Atletico Madrid allenato da Pablo Simeone ed il Bayern Monaco guidato da mister Ancelotti e comunque sopravanzando una formazione dalla grande esperienza internazionale come il PSV Eindhoven.

Il Rostov nel girone ha totalizzato 5 punti per effetto della clamorosa vittoria ottenuta ai danni dei bavaresi e di 2 pareggi entrambi colti con il PSV. Lo Sparta Praga invece ha raggiunto questa fase a gironi ottenendo il primo posto nel gruppo K con 12 punti frutto di 4 vittorie, nessun pareggio e 2 sconfitte davanti alla sorpresa H. Beer Sheva e soprattutto a due club molto blasonati come il Southampton e l’Inter di Mauro Icardi.

Il confronto si preannuncia molto interessante anche perché si tratta di un vero e proprio inedito tra due formazioni che non si sono mai affrontate in gare ufficiali e con il Rostov che in particolare nella propria storia non ha mai incrociato una formazione della Repubblica Ceca. Invece lo Sparta Praga ha giocato contro compagini russe ed in particolare ha affrontato lo scorso anno sempre nei sedicesimi di finale di Europa League il Krasnodar con cui ha ottenuto due facili vittorie per 3-0 ed 1-0. Nel 2015 ha avuto la peggio nel doppio confronto con il CSKA Mosca.

Il Rostov dovrebbe disporsi sul rettangolo di gioco con una folta difesa a cinque, tre in mediana e due punte. In porta Medvedev mentre nel trio di centrali dovrebbero figurare lo spagnolo Navas nel mezzo con Mavljia sul centro destra e sul centrosinistra c’è un ballottaggio tra Kudryashov e Granat. Il compito di fornire spinta e protezione lungo la fascia destra viene affidato a Kalachev mentre dall’altro lato ci sarà Terentijev. A centrocampo fulcro e catalizzatore di tutte le trame di gioco è il rumeno Gatcan con l’ecuadoregno Noboa come interno di sinistra e Bayramyan come interno di destra. In avanti la coppia titolare dovrebbe essere composta da Poloz e Buhkarov ma non è da escludere un possibile colpo a sorpresa con Azmoun e Grigojev che scalpitano per avere maggiore spazio.

Lo Sparta Praga dovrebbe disporsi sul terreno di gioco con un 4-4-1-1 nel quale ci saranno Koubek tra i pali. In difesa Karavev sulla fascia di destra, Mazuch nel mezzo al fianco dell’esperto ed affidabile Kadlec ed Costa ad agire sulla corsia mancina. Nel mezzo del campo Svoboda dovrebbe affidarsi a due altri giocatori di grande esperienza come Marecek e Holek, sulla destra è ballottaggio tra Julis e Dudl e sulla sinistra c’è un dubbio tra Cermak e Sacek. In avanti dal primo minuto il vecchio bomber Lafata che sarà supportato da Dockal senza dimenticare la valida opzione rappresentata da Pulkrab.

Tatticamente la gara è decisamente interessante con i due allenatori che potrebbero dar vita ad una sorta di sfida a scacchi. Infatti, è facile prevedere spazi molto angusti soprattutto nel mezzo con la fasce laterali che dovrebbero essere decisive per il risultato finale. In questo senza dubbio lo Sparta Praga parte avvantaggiato avendo 4 giocatori contro i soli due del Rostov per cui ci sarà superiorità quanto meno da un punto di vista numerico. Vedremo se in tal senso gli interni di centrocampo della squadra Rostov sapranno sopperire a tale mancanza con una gara di grande sacrificio.

Per quanto concerne le quote e la relativa analisi, quelle offerte dalla Snai per questo appuntamento parlano di un Rostov che dovrebbe sfruttare il fatto casa. Infatti, la vittoria della formazione russa è quotata 1,90 contro il 3,30 per l’eventuale pareggio da parte di cechi il cui eventuale successo verrebbe retribuito con un sostanzioso 4,50. In ottica gol poche chance secondo Snai, di vedere più di 2 gol tant’è che l’evento Under 2,5 è dato a 1,60 e l’Over 2,5 è salito fino a 2,20.

Rostov-Sparta Praga non sarà trasmessa in diretta tv; tuttavia sul canale Sky Super Calcio, e dunque sulla pay tv del satellite, andrà in onda Diretta Gol Europa League con la proposta di tutti gli highlights e i gol in tempo reale dai campi collegati. Programma che si potrà seguire anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l'applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

DIRETTA / Rostov-Sparta Praga (risultato finale 4-0) info streaming video e tv: i padroni di casa ipotecano gli ottavi! (oggi, Europa League 2017)