DIRETTA / Formula E info streaming video e tv ePrix Buenos Aires 2017: i risultati delle qualifiche, Di Grassi in pole position (oggi 18 febbraio)

Redazione

Diretta Formula E info streaming video e tv ePrix Buenos Aires 2017: orario, come seguire la gara, terzo appuntamento con il Mondiale 2016-2017 sulla Rai (oggi sabato 18 febbraio)

DIRETTA / Formula E info streaming video e tv ePrix Buenos Aires 2017: i risultati delle qualifiche, Di Grassi in pole position (oggi 18 febbraio) LaPresse - immagine di repertorio

Pubblicazione: sabato 18 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: sabato 18 febbraio 2017, 18.15

Si avvicina la gara per quanto riguarda l’ePrix Buenos Aires 2017 per la Formula E, della quale costituisce il terzo appuntamento del Mondiale 2016-2017. In attesa della partenza, andiamo a vedere quali sono stati i risultati della Super Pole, ultimo e decisivo atto delle qualifiche. Primo posto e dunque pole position per il brasiliano Lucas Di Grassi (Abt Audi), che ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’09”404, precedendo di 194 millesimi il francese Jean-Eric Vergne (Techeetah), mentre il leader della classifica mondiale, lo svizzero Sebastien Buemi della Renault e.Dams, ha chiuso al terzo posto con un ritardo di 421 millesimi da Di Grassi. Di Grassi deve dunque provare ad accorciare le distanze (adesso ha 22 punti di ritardo da Buemi), mentre il campione del Mondo in carica vorrà provare ad ottenere quella vittoria che a Buenos Aires ancora gli manca, pur partendo dal terzo posto.

La Formula E torna in diretta con il Gran Premio ePrix Buenos Aires 2017. Grande appuntamento con la nuova categoria ecologica dell'automobilismo, nella quale gareggiano monoposto spinte da motori elettrici. Siamo alla terza gara del Mondiale 2016-2017, terza edizione del Campionato del Mondo di questa categoria, che si disputa a cavallo di due anni solari, a differenza di quanto avviene solitamente negli sport motoristici. Si tratta di fatto di una seconda partenza, perché i primi due appuntamenti erano stati a Hong Kong il 9 ottobre e poi a Marrakesh il 12 novembre. Dopo tre mesi di silenzio si torna a gareggiare oggi, ma poi di nuovo una lunga pausa fino al 1° aprile, quando si farà tappa a Città del Messico. Calendario a nostro parere troppo diluito, sarà uno dei punti che la Formula E dovrà affrontare per crescere ancora.

Tornando all'attualità, va comunque detto che l'appuntamento di Buenos Aires è già tradizionale: siamo alla terza edizione del Mondiale e per la terza volta si corre nella capitale dell'Argentina, che dunque non è mai mancata nel calendario della Formula E. Per la precisione si gareggia nel moderno quartiere di puerto Maduro e bisogna anche dire che le previsioni meteo non sono delle migliori: c'è un concreto rischio di temporali. Ogni giro del circuito di Buenos Aires misurerà 2,480 km e sarà caratterizzato da 12 curve. La partenza sarà in programma alle ore 15.15 locali, cioè le ore 19.15 in Italia, visto che bisognerà fare i conti con quattro ore di fuso orario fra noi e l'Argentina.

Ricordiamo alcune novità nel regolamento, visto che siamo reduci da una lunga pausa: ad esempio, far registrare il giro più veloce in gara porterà solamente un punto nella classifica del Mondiale piloti, mentre nelle due precedenti edizioni ne garantiva due; la somma del peso complessivo della monoposto e del pilota non sarà più di 888 kg bensì di 880; la Michelin porterà un nuovo tipo di gomme. Quanto alla classifica, è già in fuga lo svizzero Sebastien Buemi, che è il campione del Mondo in carica e ha tutte le intenzioni di confermarsi, dal momento che ha vinto entrambe le due gare disputate in autunno con la sua Renault e.dams, accumulando così 50 punti contro i 28 del suo primo inseguitore, il brasiliano Lucas Di Grassi.

La Formula E sarà visibile su Rai Sport, dal momento che è stato rinnovato l'accordo con la Rai. Tuttavia non ci sarà la diretta tv di questa gara e di conseguenza non sarà garantita nemmeno la diretta streaming video. Altro punto di riferimento importante è il sito ufficiale del Campionato, all'indirizzo www.fiaformulae.com.