DIRETTA/ Slalom femminile Mondiali sci St Moritz 2017: Shiffrin, Holdener, Hansdotter. Streaming video e tv, risultato finale (18 febbraio oggi)

Redazione

Diretta slalom femminile Mondiali sci St Moritz 2017 streaming video e tv, risultato live della gara iridata: orario, favorite e azzurre in gara (oggi 18 febbraio)

Pubblicazione: sabato 18 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: sabato 18 febbraio 2017, 14.33

È terminata la seconda manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci di St Moritz 2017. La vincitrice è Mikaela Shiffrin, che si è piazzata prima con un tempo totale di 1:37.27 e un vantaggio di 1”64 sull'inseguitrice Wendy Holdener, arrivata seconda. Sul gradino più basso del podio troviamo Frida Hansdotter, davanti alla slovacca Petra Vlhova. In quinta posizione c'è la ceca Sarka Strachova, seguita dall'austriaca Michaela Kirchgasser. Completano la top 10 Ana Bucik, Emelie Wikstroem, Denise Feierabend e Bernadette Schild. Male le italiane: Moelgg, Irene Curtoni e Ferrazza sono uscite. Federica Brigonone è arrivata ventiquattresima.

Nella seconda manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci di St Moritz 2017, Mikaela Shiffrin si prende la vetta della classifica. La statunitense ha ottenuto un tempo complessivo di 1:37.27. In seconda posizione troviamo la svizzera Wendy Holdener, distaccada di 1”64; terza Frida Hansdotter, a 1”75 dalla Shiffrin. A seguire troviamo Petra Vlhova, con un tempo di 1:39.02, Srka Strachova, Michaela Kirchgasser, Ana Bucik, Emelie Wikstroem, Denise Feierabend e, a chiudere la top 10 momentanea, Bernadette Schild.

Nella seconda manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci di St Moritz 2017, la prima posizione è occupata da Sarka Strachova. La ceca ha ottenuto un tempo complessivo di 1:39.32 e si è piazzata momentaneamente al comando della classifica davanti alla svedese Emelie Wikstroem, seconda con un ritardo di 88 centesimi. Al terzo posto troviamo la svizzera Denise Feierabend, seguita dall'austriaca Bernadesse Schild, dalla statunitense Resi Stiegler e dalla francese Nastasia Noens. In settima posizione, a 1”27 dalla vetta, troviamo la norvegese Maren Skhoeld. Ottava la svedese Maria Pietilae-Holmner, mentre Erin Mielzynski è nona, davanti all'altra svedese Anna Swenn-Larsson. Questo per quanto riguarda la top 10. L'unica delle italiane scese fin qui in pista è stata Federica Brignone che ha chisuo la sua prova in diciassettesima posizione con un tempo complessivo di 1:42.33.

Sta per iniziare la seconda manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci St Moritz 2017, dunque facciamo adesso un breve resoconto su alcuni illustri precedenti di questa gara. Per il primo torniamo indietro fino al 2003, anno in cui per l’ultima volta i Mondiali si erano disputati proprio a Sankt Moritz. Vinse la dominatrice dell’epoca, cioè la croata Janica Kostelic, che precedette in maniera piuttosto netta due austriache, Marlies Schild e Nicole Hosp, rispettivamente seconda e terza. Due anni fa, nella rassegna di Vail/Beaver Creek 2015, l’oro andò invece (naturalmente, potremmo dire) a Mikaela Shiffrin, che per la gioia del pubblico statunitense precedette la svedese Frida Hansdotter e la ceca Sarka Strachova-Zahrobska per completare la tripletta con i Mondiali precedenti e con le Olimpiadi nella stagione precedente. Infine lo slalom di Coppa del mondo disputato proprio a St Moritz nelle Finali dell’anno scorso vide la vittoria della stessa Mikaela Shiffrin con la bellezza di 2”03 di vantaggio su Veronika Velez Zuzulova e 2”31 su Frida Hansdotter, oggi chiamate a regalarci se possibile una sfida più equilibrata.

È da poco terminata la prima manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci di St Moritz 2017 . La vincitrice è Mikaela Shiffrin, prima con un tempo di 47.80. Alle spalle della statunitense troviamo la svizzera Wendy Holdener e la slovacca Verobika Velez Zuzulova, in ritardo rispettivamente di 38 e 59 centesimi. Al quarto posto troviamo Petra Vlhova, davanti a Frida Hansdotter, Michelle Gisin, Michaela Kirchgasser e Ana Bucik. Chiudono la top ten Sarka Strachova e Lena Duerr. Male le italiane: Federica Brignone è ventiseiesima mentre Manuela Moelgg, Irene Curtoni e Chiara Costazza sono uscite. Appuntamento alle 13:00 per la seconda manche. 

Nella prima manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci di St Moritz 2017 Mikaela Shiffrin continua saldamente a occupare la prima posizione. Ricordiamo che la statunitense ha effettuato una prova pressochè perfetta, totalizzando un tempo di 47.80 e scavando un solco di 38 centesimi da Wendy Holdener, seconda. Al terzo posto troviamo Veronika Velez Zuzulova; la slovacca precede la sua connazionale Petra Vlhova, a sua volta davanti a Frida Hansdotter e Michelle Gisin. La migliore tra le atlete italiane è Federica Brigonone, che ha effettuato una prestazione opaca e si è dovuta accontentare della ventiseiesima posizione a 2”.80 dalla Shiffrin.

Nella prima manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci di St Moritz 2017 le prime tre posizioni non sono cambiate. In testa c'è sempre Mikaela Shiffrin con 38 centesimi di vantaggio sulla svizzera Wendy Holdener; terza Veronika Velez Zuzulova a 59 centesimi dalla vetta. Giornata nerissima per quello che riguarda le atlete italiane. Chiara Costazza è stata la prima a uscire, seguita poco dopo da Irene Curtoni e Manuela Moelgg, tutte costrette ad alzare bandiera bianca. Errori importanti anche per la slovena Marusa Ferk, che ha maturato un ritardo di 5”41 e per la canadese Erin Mielzynski, diciassettesima.

Nella prima manche dello slalom femminile valido per i Mondiali di sci di St Moritz 2017, Mikaela Shiffrin ha effettuato una prestazione maiuscola e si è portata momentaneamente in vetta con un tempo di 47.80. In seconda posizione, con un ritardo di 38 centesimi, troviamo la svizzera Wendy Holdener, mentre sul gradino più basso del podio c'è la slovacca Veronika Velez Zuzulova, a 59 centesimi. Petra Vlhova è quarta, davanti alla svedese Frida Hansdotter, quinta con un distacco dalla vetta di 55 centesimi. Brutta prova, invece per l'italiana Chiara Costazza, che aveva accumulato un ritardo di 1”05 all'intermedio ma che subito dopo è uscita di scena. Da segnalare, inoltre, il grave errore commesso da Nina Loeseth, che costringe la norvegese alla quattordicesima posizione.

Mancano pochissimi minuti alla partenza dello slalom femminile ai Mondiali di sci St Moritz 2017, l’attesa cresce per l’ultima gara delle ragazze in questa rassegna iridata in terra elvetica. La favorita numero uno è senza dubbio l’americana Mikaela Shiffrin, ma intanto ricordiamo alcuni concetti fondamentali per seguire al meglio la gara per chi si accostasse allo sci solo ai Mondiali. Nella prima manche partono per prime le migliori specialiste, infatti i pettorali dall’1 al 7 sono estratti appunto fra le migliori sette della starting list di slalom; alla seconda manche si qualificheranno le migliori 30 della prima che partiranno in ordine inverso alla classifica, dunque dalla trentesima alla prima. Ricordate queste semplici regole basilari, cediamo adesso la linea alla pista e al cronometro, perché la prima manche dello slalom femminile dei Mondiali di sci Sankt Moritz 2017 sta per cominciare!

Spazio allo slalom femminile valido per i Mondiali di sci St Moritz 2017, per fare il punto della situazione prima del via l’ideale è dare uno sguardo alla classifica di specialità in Coppa del Mondo. Appare quasi retorico sottolineare il primo posto della statunitense Mikaela Shiffrin, che è leader di questa Coppa di slalom con ben 660 punti conquistati in otto gare, con un buon margine di vantaggio su una comunque ottima Veronika Velez Zuzulova, seconda a quota 515 punti e che probabilmente sogna spesso quello che potrebbe essere se solo Mikaela non ci fosse… Esattamente 100 punti più dietro rispetto alla Zuzulova il podio di specialità si completa con la svizzera Wendy Holdener, che è terza a quota 415. In casa Italia l’unica slalomista capace di occupare una posizione significativa è Chiara Costazza, nona con 161 punti, sono invece decisamente più lontane sia Irene Curtoni (ventesima con 84 punti) sia Manuela Moelgg che è invece ventiseiesima a quota 53 punti.

Oggi i Mondiali di sci alpino St Moritz 2017 propongono lo slalom femminile, l’ultima gara per le donne in questa rassegna iridata ospitata in una delle più celebri località della Svizzera, che si concluderanno domani con un altro slalom, naturalmente quello maschile. Adesso però pensiamo alle ragazze e alla probabile sfida fra Mikaela Shiffrin e il resto del mondo: tutti sanno che fra i pali stretti l’americana è la grande favorita, per le sue rivali riuscire a batterla proprio nell’occasione più importante dell’intera stagione avrebbe un sapore a dir poco speciale. Le emozioni certamente non mancheranno, ecco allora subito tutte le indicazioni utili per seguire lo slalom di Sankt Moritz.

La prima manche avrà inizio alle ore 9.45, mentre il via alla seconda manche è in programma per le ore 13.00. Diciamo subito che l'appuntamento per tutti gli appassionati che non potranno seguire la gara dei Mondiali di St Moritz dal vivo sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport che è disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium.

Se non potrete mettervi nemmeno davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose a Sankt Moritz (www.fis-ski.com).

Quando si parla di slalom femminile, è inevitabile parlare di Mikaela Shiffrin. La giovane campionessa statunitense domina quasi incontrastata la specialità da circa quattro anni, come dimostrano i due titoli mondiali del 2013 e del 2015 e l’oro olimpico 2014 che Shiffrin ha già in bacheca a soli 22 anni d’età, oltre a tanti successi in Coppa del Mondo e un “abbonamento” alla Coppa di specialità che le è sfuggita solo l’anno scorso, quando però fu costretta a saltare metà stagione per infortunio – e vinse tutti gli slalom che riuscì a disputare. Paradossalmente quest’anno ha fatto un pochino peggio, con l’inforcata di Zagabria e il terzo posto di Flachau a sporcare (si fa per dire) la media, ma se Mikaela saprà fare tutto per bene sarà praticamente impossibile batterla.

Attenzione però: l’ultimo slalom “vero” risale al 10 gennaio proprio a Flachau. Da allora ci sono stati il parallelo di Stoccolma e – per chi vi ha partecipato – il team event di martedì, tuttavia oltre un mese di stop potrebbe farsi sentire su alcune delle protagoniste. Anche in questo senso però la Shiffrin non dovrebbe risentirne molto, perché gareggia anche in altre specialità, mentre questa pausa potrebbe avere effetti più significativi sulle slalomiste pure.

Se dobbiamo provare ad identificare le principali rivali per Mikaela Shiffrin, possiamo fare tre nomi. Il primo è quello della slovacca Veronika Velez Zuzulova, che è seconda nella classifica di specialità e ha vinto a Zagabria in occasione dell’errore della rivale a stelle e strisce. Poi ecco la svizzera Wendy Holdener, che è stata molto costante in tutta la stagione, gareggia in casa e non ha nemmeno troppe pressioni perché ha già reso memorabili i propri Mondiali con un fantastico oro in combinata; infine la svedese Frida Hansdotter, detentrice della Coppa di slalom, che dopo una deludente prima parte della stagione è andata in crescendo e ha vinto proprio a Flachau.

Quanto alle azzurre, sappiamo che lo slalom femminile è la disciplina con più difficoltà in questo momento: di fatto le uniche tre slalomiste italiane competitive a buoni livelli sono Manuela Moelgg, Irene Curtoni e Chiara Costazza, che però non sono mai andate nemmeno vicine al podio. La buona notizia è che Chiara Costazza nelle ultime gare ha trovato la continuità fra le prime 10, tuttavia ai Mondiali serve il podio e per arrivare fra le prime tre serve un guizzo che al momento appare difficile. 

DIRETTA/ Slalom femminile Mondiali sci St Moritz 2017: Shiffrin, Holdener, Hansdotter. Streaming video e tv, risultato finale (18 febbraio oggi)