RISULTATI LEGA PRO / Classifica aggiornata, diretta gol live score: gare finite. Gironi A, B, C (26^ giornata, oggi 18 febbraio 2017)

Redazione

Risultati Lega Pro, 26^ giornata: classifica aggiornata, live score in diretta. Si giocano 12 partite sabato 18 febbraio: i big match sono al Penzo e allo Zaccheria, ecco il quadro completo

Pubblicazione: sabato 18 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: sabato 18 febbraio 2017, 22.54

Sono terminate le due gare di Lega Pro che si giocavano stasera con fischio iniziale alle ore 20.30. La prima era Andria-Casertana ed è terminata col risultato di 0-2. Gli ospiti sono passati in vantaggio con Rainone e hanno trovato il raddoppio con Corado nei minuti conclusivi, dimostrando di essere in grande forma a dispetto della classifica. Il Foggia invece ha superato 3-1 il Matera, dimostrando davvero grande spessore tecnico e andando a vincere la gara con un primo tempo di assoluto livello. Le reti le hanno messe a segno Agazzi, Deli e poi è arrivato l'autogol di Mattera. Il Matera ha giocato nella seconda frazione di gioco in inferiorità numerica dopo l'espulsione di Armellino. 

Si stanno giocando due gare di Lega Pro del Girone C stasera con fischio iniziale alle ore 20.30. Siamo dunque arrivati all'intervallo. La gara Andria-Casertana è sul risultato di 0-1 con Rainone che ha sbloccato la gara al minuto diciotto con una bella giocata. L'arbitro ha poi dovuto tirare fuori due cartellini gialli prima a Tito e poi a Curcio. Il Foggia è addirittura 2-0 contro il Matera che è rimasto anche in inferiorità numerica per il doppio giallo combinato ad Armellino. La gara del Pino Zaccheria è stata sbloccata da un gol di Agazzi al minuto venti, raddoppio invece combinato da Deli quindici minuti più tardi. Il colpo del ko invece è stato un autogol di Mattera che ha chiuso virtualmente la partita. Tra quindici minuti si tornerà in campo e vedremo se ci saranno sostituzioni e magari dei cambiamenti di risultato.

Dopo una pausa, il sabato di Lega Pro ricomincia con le ultime due partite, quelle in programma in prima serata per la 26^ giornata del girone C. Saranno due risultati significativi per la classifica quelli attesi da Fidelis Andria-Casertana e soprattutto dalla grande sfida Foggia-Matera. Oggi pomeriggio il Lecce ha vinto e di conseguenza può aspettare con grande serenità l’esito di questa partita fra le due più immediate inseguitrici della capolista: o una si blocca o rallentano entrambe. Il Foggia conta anche sul fattore campo per ergersi a principale avversario dei cugini pugliesi, il Matera invece punta al colpaccio che varrebbe anche il sorpasso in classifica al secondo posto. Tra Fidelis Andria e Casertana è invece uno scontro diretto per la zona playoff, obiettivo comunque significativo, adesso dunque è giunto il momento di tornare a giocare! 

Importanti nelle tre partite di Lega Pro che si sono chiuse da poco, due del girone C più l’unico match in programma oggi nel girone A. Naturalmente il verdetto più atteso era quello relativo a Reggina-Lecce: la capolista ha espugnato il Granillo con il punteggio di 1-2, lasciando i calabresi in pessime acque ma portandosi a quota 55 punti in classifica, per cercare un allungo che potrebbe anche essere decisivo. Emozioni e gol fino agli ultimi minuti anche nelle altre due partite, in particolare per il pirotecnico successo del Racing Club Roma sul Como per 3-2, mentre il Catanzaro ha vinto in extremis il delicato scontro salvezza contro l’Akragas (1-0). Adesso la Lega Pro si prende una pausa, infatti non ci sono partite in programma alle ore 18.30; il sabato però non è ancora finito, perché alle ore 20.30 il girone C ci proporrà altre due partite, Fidelis Andria-Casertana e soprattutto il big-match Foggia-Matera, partita di capitale importanza fra la seconda e la terza in classifica che dovrà designare la principale rivale del Lecce - che certamente tiferà per un pareggio.

Molto interessanti nelle sette partite di Lega Pro che si sono chiuse da poco, sei del girone C più Venezia-Pordenone che è il big-match del girone B. Cominciamo da questo allora: i padroni di casa lagunari hanno vinto per 1-0 grazie al gol segnato da Geijo dopo soli due minuti e tentano la fuga in vetta alla classifica. Nel girone C vittoria di misura ma fondamentale per la Juve Stabia sul campo della Vibonese (0-1), sale sempre più in alto la Virtus Francavilla che ha battuto anche il Cosenza (1-0) consolidando il quinto posto. Convincenti le vittorie di Paganese e Siracusa, rispettivamente contro Messina (2-0) e Melfi (3-1), continua il suo ottimo cammino il Fondi che ha battuto il Monopoli per 1-0. Un solo pareggio, in Catania-Taranto dove non abbiamo assistito nemmeno a un gol (0-0). La Lega Pro però non conosce mai soste, di conseguenza ecco che alle ore 16.30 sono già cominciate altre tre partite: fa un’apparizione il girone A con Racing Club Roma-Como, ma in copertina resta comunque il girone C con Catanzaro-Akragas e soprattutto Reggina-Lecce.

Risultati ancora tutti equilibrati nelle sette partite in corso di Lega Pro, sei del girone C più Venezia-Pordenone che è il big-match del girone B e vede in vantaggio per 1-0 i padroni di casa lagunari. L’unica squadra che ha due gol di vantaggio è la Paganese, che conduce per 2-0 contro il Messina. Per il resto sono in vantaggio con il minimo scarto (1-0) il Fondi contro il Monopoli e la Virtus Francavilla contro il Cosenza, mentre sono in parità le altre tre sfide. Un gol per parte (1-1) fra Siracusa e Melfi, punteggio invece ancora fermo sulle reti bianche (0-0) sia in Catania-Taranto sia in Vibonese-Juve Stabia. Manca circa mezz’ora di gioco alla fine di tutte queste partite e dunque tutto è ancora possibile.

Oggi pomeriggio, Sabato 18 febbraio 2017, scendono in campo tutte le squadre del girone C della Lega Pro. Dieci partite in programma, di cui sei con fischio di inizio alle ore 14.30, due alle 16,30 e due alle 20.30. Nella prima fascia oraria abbiamo Catania-Taranto, Fondi-Monopoli, Paganese-Messina, Siracusa-Melfi, Vibonese-Juve Stabia e Virtus Francavilla-Cosenza. Nella seconda, Catanzaro-Akragas e Reggina-Lecce, mentre nella fascia serale Andria Casertana e Foggia Matera. Si preannuncia molto interessante la sfida ai vertici a distanza tra il Lecce e il Foggia. I giallorossi e i diavoletti sono separati solo da due punti in classifica e la giornata odierna potrebbe rivelarsi decisiva per il primato in classifica. Stiamo dunque per cominciare con le partite delle 14.30, compresa Venezia-Pordenone del girone B che abbiamo già ricordato in precedenza: la parola dunque passa ai campi, comincia un altro sabato di Lega Pro!

Questo pomeriggio andrà in scena la sfida di Lega Pro - Girone A tra Racing Roma-Como. I lariani, dopo tre vittorie importanti ottenute ai danni di Livorno, Siena e Alessandria, tornano sul rettangolo verde per affrontare il fanalino di coda del campionato. Mister Gallo chiede massima attenzione ai suoi giocatori, i romani hanno sconfitto la Lupa nel derby con le marcature degli ex De Sousa e Corticchia. Tra i biancoblu mancherà Briganti per squalifica, mentre Crispino torna in panchina dopo tre mesi. Ad arbitrare la partita il signor Zufferli di Udine. Per quanto riguarda l'orario si era creata un po' di confusione sul fischio di inizio con un possibile anticipo smentito direttamente dalla società lariana con il seguente comunicato: "In seguito alle numerose chiamate ricevute in sede, si conferma che per la gara di domani contro il SS Racing CLUB ROMA il calcio di inizio è fissato per le ore 16:30, come riportato regolarmente sul sito del Club".

Tra le partite di grande interesse in programma questo pomeriggio in Lega Pro, c'è la sfida del girone B tra Venezia e Pordenone. Una gara che mette a confronto due allenatori molto diversi tra di loro. Da una parte abbiamo il buon Filippo Inzaghi, dall'altra parte Bruno Tedino. I due tecnici hanno nove anni di differenza e provengono da un percorso calcistico decisamente diverso. Inzaghi, storico centravanti di Juventus e Milan sta facendo di tutto per riportare il Venezia in Serie B con un gioco concreto e pratico, Tedino ha certamente più esperienza in campionati minori rispetto al collega, e sta spingendo la sua squadra verso i primi posti, dopo una lunga gavetta in campo. Tante le diversità tattiche tra i due allenatori, ma non solo. I più attenti avranno notato anche le differenze per quanto concerne i look: l'ex Milan è il classico allenatore moderno da giacca e cravatta, Tedino indossa la tuta sociale come i mister di un tempo. E sul campo chi avrà la meglio?

Nuova giornata nel campionato di Lega Pro 2016-2017: siamo arrivati alla ventiseiesima, il che vuole dire la settima del girone di ritorno. Nei tre gruppi infuria la corsa per la prima posizione che porta alla promozione diretta, ma anche quella ai playoff allargati (rispetto alla scorsa stagione) e alla salvezza. Come sempre il sabato è dedicato soprattutto al girone C; tuttavia anche per gli altri due gironi si giocano delle partite.

Nel girone A alle 14:30 avremo Racing Roma-Como: i lariani sono una delle squadre più in forma del momento, l’unica ad avere una striscia aperta di vittorie. Sono tre, e nell’ultimo turno è arrivato il successo sull’Alessandria: adesso per il Como si aprono belle prospettive, vero che il quarto posto della Cremonese è lontano ancora 8 lunghezze ma si può pensare di andare a prenderlo. Occasione da non perdere contro la Racing Roma, che è ultima in classifica e deve recuperare tre punti per provare a giocare almeno i playout; i capitolini arrivano da una vittoria e dunque possono sfruttare l’onda lunga dell’entusiasmo.

Stessa ora (14:30) per Venezia-Pordenone nel girone B: un vero e proprio big match tra due squadre che puntano alla promozione diretta. I lagunari conservano tre punti di vantaggio sul Parma e puntano naturalmente a confermarsi al primo posto in classifica; i ramarri hanno perso un po’ di smalto e hanno vinto solo due delle ultime cinque partite, ma restano quarti ed espugnando il Penzo ridurrebbero a 4 i punti di ritardo dal Venezia.

Nel girone C si gioca a partire dalle ore 14:30 con Catania-Taranto, Fondi-Monopoli, Paganese-Messina, Siracusa-Melfi, Vibonese-Juve Stabia e Virtus Francavilla-Cosenza; alle ore 16:30 si giocano Catanzaro-Akragsas e Reggina-Lecce, alle ore 20:30 avremo Fidelis Andria-Casertana e Foggia-Matera. Quest’ultimo ovviamente è il big match: il Lecce si è ripreso il primo posto in classifica, i lucani sono sempre lì ma arrivano da una sconfitta, come il Foggia che è una delle tre big a giocarsi la promozione. La Juve Stabia si è leggermente staccata; attenzione alla sorprendente Virtus Francavilla, che affronta il Cosenza potendolo staccare per blindare ancor più la sua quinta posizione. In coda sta risalendo alla grande la Reggina: la partita contro la capolista Lecce potrebbe essere importante per prendersi una bella fetta di salvezza.

RISULTATI LEGA PRO / Classifica aggiornata, diretta gol live score: gare finite. Gironi A, B, C (26^ giornata, oggi 18 febbraio 2017)