DIRETTA / Verona-Spal (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: parità al Bentegodi! (oggi Serie B 2017)

Redazione

Diretta Verona Spal: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma lunedì 20 febbraio 2017

Pubblicazione: lunedì 20 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: lunedì 20 febbraio 2017, 22.34

Tempo scaduto al Bentegodi, finisce 0-0 la sfida tra Verona e Spal che si spartiscono la posta in palio e con un punto ciascuno smuovono le rispettive classifiche rimanendo comunque nelle primissime posizioni e in piena corsa per la promozione diretta in Serie A. Nel finale i padroni di casa non lasciano nulla di intentato con Pecchia che arriva a schierare contemporaneamente quattro punte, all'81' Cappelluzzo va vicino al gol trovando l'intervento decisivo di Meret che salva il risultato, dall'altra parte del campo all'85' Vicari colpisce una traversa clamorosa a portiere battuto con il legno che salva gli scaligeri dallo 0-1. Il direttore di gara concede cinque minuti di recupero durante i quali il Verona rimane in dieci per l'espulsione di Zaccagni, rosso diretto per il numero 20 autore di un brutto fallo su Arini (anche se a rivedere le immagini il provvedimento dell'arbitro appare eccessivamente severo), tuttavia la Spal ha troppo poco tempo a disposizione per sfruttare la superiorità numerica, anche se all'ultimo minuto gli ospiti battono una punizione dal limite con Del Grosso che non riesce a superare la barriera. Al triplice fischio di Di Paolo i padroni di casa vengono pesantemente contestati dai tifosi che speravano in un risultato diverso. 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo resiste l'equilibrio al Bentegodi tra Verona e Spal con il punteggio sempre bloccato sullo 0-0. Anche in questa fase del match le due squadre si sono annullate a vicenda: al 60' Antenucci ci prova timidamente da fuori area senza creare alcun grattacapo a Nicolas, mentre i padroni di casa spingono soprattutto sulle due fasce con Fares e Zuculini. Al 62' palla gol per gli scaligeri, sugli sviluppi di un calcio d'angolo il pallone giunge dalle parti di Bessa che prende la mira e libera il destro mancando di poco la porta di Meret, per diversi minuti il Verona mette parecchia pressione alla difesa avversaria che a fatica tiene sgombra la propria area di rigore. Al 71' Spal di nuovo pericolosa su calcio di punizione con Schiattarella, Nicolas fa buona guardia sul suo palo e blocca la sfera, 6 minuti più tardi è Zigoni che chiama nuovamente al dovere l'estremo difensore scaligero che riesce comunque a blindare la porta. Nel frattempo sugli spalti momenti di paura quando un tifoso della Spal cade dalle gradinate riportando diverse fratture, l'uomo sarebbe stato immediatamente trasportato in ospedale dal personale del 118 che presta servizio allo stadio e che lo ha prontamente soccorso. 

Al Bentegodi è ricominciato dopo l'intervallo il match valido per la 26^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Verona e Spal, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio è sempre fermo sullo 0-0. A inizio ripresa i padroni di casa conquistano un calcio di punizione con Zaccagni che viene colpito al volto da Arini perdendo anche un po' di sangue dal naso, a incaricarsi della battuta ci pensa Boldor che però fa partire un tiro debole e centrale facilmente bloccato da Meret. Poco dopo è Souprayen a procurarsi il primo tiro dalla bandierina a favore della squadra di Pecchia con la difesa avversaria che riesce a sgombrare l'area di rigore sugli sviluppi del corner. Al 53' Mora riceve palla all'interno dell'area di rigore del Verona ma viene disturbato da Zaccagni che gli impedisce di controllarlo bene, facendo così sfumare l'azione degli ospiti. 

Intervallo al Bentegodi dove si è appena concluso sul punteggio di 0-0 il primo tempo di Verona-Spal. I padroni di casa giocano un pelino meglio anche se sono stati gli ospiti ad avere la chance concreta di sbloccare la contesa, tuttavia le occasioni da gol create dalle due squadre in questi primi quarantacinque minuti si contano sulle dita di una mano. Perdura l'equilibrio sul terreno di gioco, sia i padroni di casa che gli ospiti faticano ad allungarsi in mezzo al campo e ad affacciarsi nelle rispettive aree di rigore. Da segnalare al 42' un problema fisico per il capitano della Spal, Luca Mora, che si accascia a terra dolorante alla caviglia sinistra, dopo essere stato soccorso dallo staff medico il giocatore si rialza e riprende il suo posto in campo. Nel recupero Floccari viene neutralizzato da Boldor che si frappone tra lui e il pallone subendo anche fallo, al termine del 47' il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi per il riposo. 

Alla mezz'ora del primo tempo il punteggio di Verona-Spal rimane fermo sullo 0-0. Partita finora molto equilibrata ma che sta deludendo le aspettative di chi pensava di assistere a un match spettacolare tra due squadre di alta classifica. Al 10' scontro tra due compagni di squadra, Fossati e Caracciolo: ha la peggio il numero 8 scaligero che riceve un brutto colpo in pieno volto e deve ricorrere alle cure dello staff medico che gli applica un tampone sul taso prima di rimandarlo in campo. Al 13' iniziativa degli ospiti con Floccari che entra in area ma viene contenuto da Boldor che in scivolata lo chiude in fallo laterale. Al 16' altra azione dei padroni di casa con Bessa che apre per Fossati, il centrocampista del Verona libera un tiro assolutamente innocuo per Meret. Al 20' qualche screzio in area tra Pazzini e Bonifazi che si ostacolano a vicenda, l'arbitro non ravvede irregolarità e fa proseguire il gioco con gli uomini di Pecchia che provano timidamente ad alzare il baricentro e a prendere l'iniziativa, mentre quelli di Semplici non riescono a esprimersi come vorrebbero anche se al 28' la Spal va molto vicina al gol con Floccari che calcia in porta con potenza trovando l'opposizione di Nicolas che con una gran parata abbassa la saracinesca. 

Al Bentegodi l'arbitro Di Paolo ha dato il via alle ostilità tra Verona e Spal che si affrontano nel big match della 26^ giornata di Serie B 2016-2017, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è sullo 0-0. Sin dal fischio d'inizio i padroni di casa vanno subito a pressare gli avversari nella loro trequarti senza creare grossi pericoli dalle parti di Meret, dall'altra parte del terreno di gioco gli ospiti provano a distendersi per non farsi schiacciare nella loro metà campo e conquistano un paio di calci piazzati. Al 7' Pazzini dal limite libera il sinistro alzando troppo il pallone che sorvola la traversa. 

Ci siamo: allo stadio Bentegodi sta per cominciare il Monday Night Verona-Spal. Per entrambe le squadre si tratta di un’ottima occasione: il pareggio del Frosinone ha infatti accorciato ulteriormente la classifica nei primi posti. Il Verona tornerebbe primo, sia pure in coabitazione con i ciociari, con una vittoria mentre la Spal ottenendo i tre punti arriverebbe al secondo posto, superando proprio il Verona e continuando a rimanere davanti al Benevento. Possiamo allora dare uno sguardo alle formazioni ufficiali: sfida nella sfida con Giampaolo Pazzini, capocannoniere del campionato di Serie B, che sfida un altro veterano come Sergio Floccari, arrivato alla Spal nel corso del calciomercato di gennaio. Staremo a vedere come andranno le cose, al Bentegodi il calcio d’inizio è previsto alle ore 20:30. Nicolas; A. Ferrari, Boldor, Ant. Caracciolo, Souprayen; F. Zuculini, Fossati, Zaccagni; Bessa, Pazzini, Fares. Allenatore: Fabio Pecchia Meret; Bonifazi, Vicari, Cremonesi; M. Lazzari, Schiatarella, Arini, Mora, F. Costa; Antenucci, Floccari. Allenatore: Leonardo Semplici 

La giornata di Serie B si chiude con la gara del Bentegodi Verona-Spal. La partita sarà diretta dall'arbitro Alessandro Di Paolo della sezione di Avezzano. E' questo uno dei fischietti più esperti della categoria essendo un classe 1977. Ha debuttato in Serie B nella seconda giornata 2011/12 con la gara Albinoleffe-Grosseto terminata 2-2. Nella massima categoria invece ha debuttato nella trentottesima giornata della stagione 2014/15 in Torino-Cesena. Quest'anno ha diretto undici gare in B e una in Serie D. In cadetteria ha tirato fuori cinquanta cartellini gialli, un rosso e due doppi gialli senza fischiare nessun rigore. E' un arbitro che spezzetta il gioco, ma che nonostante sia molto fiscale assai raramente sbaglia. Sarà coadiuvato da Bindoni e Rossi, mentre il quarto uomo sarà Maggioni. 

Il Verona dopo la sconfitta di Avellino costata il primo posto in classifica deve provare immediatamente a riprendere la marcia affrontando una squadra molto attrezzata come la Spal. Per farlo si affida al proprio uomo migliore ed ossia il bomber Giampaolo Pazzini che rientra dal turno di squalifica. Per lui i numeri sono eloquenti: nettamente il capo cannoniere del torneo con 17 reti realizzate ed 1 assist fornito ai propri compagni. Mister Pecchia si attende risposte importanti anche dal suo uomo di maggior levatura a centrocampo ed ossia l’italo – brasiliano Romulo, ancora alla ricerca della condizione migliore. Nello Spal sta facendo bene l’estremo difensore Alex Meret tra i cinque migliori del torneo mentre in difesa il punto di riferimento sembra essere Cristiano Del Grosso. La fase offensiva della squadra romagnola sta andando a gonfie e vele grazie all’apporto che sta dando bomber Antenucci che ha realizzato 9 reti e fornito 4 assist vincenti. 

Vediamo le statistiche per il posticipo del lunedì di Serie B tra Verona e Spal, partita che si avvicina sempre più. Partiamo proprio dia gialloblù che tra le mura di  casa in questo campionato di Serie B hanno collezionato ben nove vittorie, tre pareggi ed una sola sconfitta (contro il Novara). Diverso invece quanto successo lontano dal Bentegodi con quattro vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte. Se andiamo ad analizzare le statistiche del numero dei gol notiamo che il Verona predilige il segno Over (in tredici partite) con il 52%, mentre il segno Under si è visto in dodici gare con il 48% (la maggior parte dei gol è arrivata proprio tra le mura del Bentegodi). Ottimo quarto posto per la Spal che in trasferta ha collezionato quattro vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte, e come per il Verona il segno Over è quello più utilizzato. Tredici partite sono terminate con più di due gol (il 52%), dodici invece con l'Under (il 48%).

Andiamo a vedere quali sono i migliori marcatori stagionali di Verona e Spal in vista della partita che le metterà di fronte questa sera per il posticipo che chiude questa giornata di Serie B. In casa Verona non c’è bisogno di fare calcoli così sofisticati perché è evidente l’incidenza di Giampaolo Pazzini, capocannoniere dell’intero campionato con 17 gol segnati in 20 presenze (1761 minuti giocati), pur con l’ausilio di cinque realizzazioni dal dischetto del calcio di rigore. Molto staccati tutti i compagni di squadra, a partire da Daniel Bessa che ha segnato cinque gol nel corso di questo campionato. Numeri comunque molto importanti come i 44 gol segnati in tutto dall’Hellas, ai quali tuttavia la Spal può rispondere con ben due attaccanti nelle prime posizioni della classifica marcatori. Uno è Mirco Antenucci, primo marcatore dei ferraresi con nove gol segnati in 21 presenze e 1976 minuti giocati (due gol sono arrivati dal dischetto); in secondo è Gianmarco Zigoni, che finora ha segnato sei gol in 22 presenze, nessun rigore e 1150 minuti giocati, dunque una media che possiamo considerare anche migliore a quella di Antenucci in rapporto ai minuti giocati.

Chiude questo turno di cadetteria l'incontro fra Verona e Spal: sfida che dal 2008 a oggi ha avuto luogo solo in 7 occasioni tra serie B e Lega Pro, per un bilancio parziale di 4 vittorie da parte dei gialloblu. Il precedente più recente tra queste due formazioni chiaramente risale al girone di andata del campionato in corso della serie B: in quell’occasione la squadra di Pecchia si impose 3-1 sul campo di una Spal non ancora matura come quella di oggi; furono Valoti (doppietta) e Pazzini a trascinare i veneti ad un successo schiacciante e significativo per il segnale dato al campionato. Oggi, però, a distanza di quasi 5 mesi, il Verona non sembra essere così sicuro della sua promozione e, dopo il K.O. pesante ad Avellino, ritroverà il suo bomber Pazzini per ritrovare i 3 punti. A sostegno dei veneti c'è anche un bilancio favorevole nei precedenti, che li vedono imbattuti dal 2008 ad oggi in 7 gare ufficiali.

La diretta Verona Spal è l'ultimo posticipo che chiude il programma della 26^ giornata di Serie B, arbitrata da Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano la gara si disputerà lunedì 20 febbraio 2017 alle ore 20.30 presso lo stadio Marcantonio Bentegodi nel capoluogo della provincia veneta, e rappresenta sicuramente il piatto principale di questo turno del campionato cadetto. Si incontreranno infatti la seconda e la terza della classifica per quello che si preannuncia come un big match a tutti gli effetti e uno scontro diretto per la promozione, uno scenario impensabile a inizio stagione quando tutti davano per scontata l'immediata risalita nella massima categoria da parte della formazione di Pecchia, mentre dai ragazzi di Semplici, che avevano compiuto l'impresa di riportare in Serie B la Spal dopo oltre venti anni di assenza, ci si aspettava al più una salvezza tranquilla e un campionato da centro classifica.

Invece, dopo 25 giornate, gli scaligeri sono stati scavalcati dal Frosinone in vetta alla graduatoria in seguito al KO di Avellino, mentre i ferraresi si trovano attualmente in terza posizione e in piena corsa addirittura per la promozione diretta, dopo aver regolato la Virtus Entella a Chiavari con un 3 a 0 che non ammette possibilità di replica. In particolare il Verona sta facendo parecchia fatica in trasferta, dove ha lasciato per strada parecchi punti alle avversarie, perdendo contro squadre come Avellino e Latina che lottano per salvarsi e si trovano a debita distanza dalle posizioni di vertice; se non altro, tra le mura amiche del Bentegodi, gli uomini di Pecchia hanno il secondo miglior rendimento dopo il Benevento con una sola sconfitta, il pesante 0-4 patito dal Novara qualche mese fa.

Tuttavia la Spal finora si sta confermando squadra solidissima anche lontano dal Mazza, con 17 punti ottenuti nelle 13 gare esterne finora disputate. Ci sono tutte le premesse per assistere a un match combattuto e di altissimo livello, e finalmente capiremo una volta per tutte se i ragazzi di Semplici fanno sul serio: non c'è più tempo per nascondersi, questo è il momento della stagione in cui si capisce se le squadre stanno bluffando oppure hanno delle carte realmente interessanti da calare sul tavolo.

Il tecnico del Verona, Fabio Pecchia, ha abituato la squadra a giocare con il 4-3-3, e con ogni probabilità è il modulo che verrà adottato anche nel match contro la Spal: in porta non dovrebbero esserci sorprese con Nicolas che sarà regolarmente tra i pali; al centro della difesa Bianchetti e Caracciolo saranno affiancati dai terzini Pisano e Souprayen; a centrocampo Romulo, Fossati e Bessa dovrebbero costituire la linea mediana che avrà il compito di alimentare la fase offensiva e rifornire di palloni gli attaccanti che andranno a comporre il tridente; Pazzini tornerà dalla squalifica e sarà un punto di riferimento importantissimo per le altre punte Juanito Gomez e Luppi, con Siligardi e Ganz a scalpitare dalla panchina, pronti a disputare uno spezzone di partita e a subentrare in corso d'opera se ce ne sarà bisogno.

L'allenatore della Spal, Leonardo Semplici, si trova a nozze con il 3-5-2 e sicuramente lo riproporrà in vista della gara contro gli scaligeri: tra i pali Meret non sta facendo rimpiangere Branduani tornato a giocare in Lega Pro dove difende la porta del Teramo; in difesa torna capitan Giani dopo aver scontato la squalifica nel turno precedente, accanto a lui due tra Bonifazi, Cremonesi e Vicari; gli esterni di centrocampo dovrebbero essere Mora e Lazzari, mentre Arini, Castagnetti e Schiattarella giocheranno in posizione più centrale; per la coppia d'attacco, Semplici punterà sull'esperto Floccari e su Antenucci.

Dalle quote delle varie agenzie di scommesse on-line possiamo farci un'idea di quale sia la squadra che goda dei favori del pronostico. In effetti il Verona sembrerebbe avere più chance di vittoria, considerando che l'1 dei padroni di casa viene dato a 2,10 su WilliamHill contro il 3,50 di Bet365 per l'X e il 3,90 di Bwin per il 2 degli ospiti. Bet365, inoltre, propone una quota di 1,75 per l'Under con Unibet che paga una vincita di 2,04 volte la posta in palio per l'Over.

Sarà possibile seguire la diretta Verona Spal in tv sui canali 201, 206 e 251 di Sky Sport, in alta definizione: per vedere la partita sarà necessario un abbonamento ai pacchetti Calcio e/o Sport, mentre per la diretta streaming su internet l'unica soluzione legale è quella di utilizzare il servizio Sky Go accessibile tramite browser all'indirizzo skygo.sky.it oppure tramite app per smartphone e tablet. 

DIRETTA / Verona-Spal (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: parità al Bentegodi! (oggi Serie B 2017)