VIDEO/ Roma-Torino (4-1): highlights e gol della partita. Zappacosta: le assenze non sono una scusa (Serie A 2016-2017, 25^ giornata)

Redazione

Video Roma-Torino (risultato finale 4-1): highlights e gol della partita che si è giocata domenica 19 febbraio ed è stata valida per la venticinquesima giornata del campionato di Serie A

Pubblicazione: lunedì 20 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: lunedì 20 febbraio 2017, 13.15

Dopo la sconfitta subita per 4-1 contro la Roma il Torino di Mihajlovic torna a casa con il pensiero della prossima sfida contro la Fiorentina, ora sua diretta avversaria anche nella classifica della serie A. A fare un bilancio del match all’Olimpico ci ha pensato il granata Zappacosta, che ai microfoni del canale ufficiale della società ha affermato: “c’è amarezza per questa sconfitta, sapevamo di affrontare una squadra forte ma abbiamo concesso troppo. Dobbiamo migliorare ed essere più compatti e sfruttare maggiormente le ripartenze e gli spazi che ci concedono. Le assenze? Non ci dobbiamo aggrappare queste cose, non ci sono titolari e non: siamo tutti titolari, dobbiamo solo pensare a lavorare. Dobbiamo farci un esamino e cercare di migliorarci per ripartire al meglio”. Per il Torino quella contro la Roma è stata la 8^ sconfitta di stagionale, che interrompe una bella striscia di risultati positivi.

La Roma di Spalletti dopo il successo in Europa League, torna a trionfare anche in campionato nella 25^ giornata di serie A ha battuto il Torino per 4-1, ottenendo tre punti di peso che portano i giallorossi in seconda posizione a -8 dalla capolista Juventus. Il bel successo ottenuto in casa  però non deve far abbassare la guardai ai giallorossi, impegnati il prossimo venerdì nel ritorno dei sedicesimi di Europa League contro il Villarreal, e il tecnico Spalletti lo sa molto bene come ha dichiarato al termine del match ai microfoni della redazione sportiva di Mediaset Premium: “stasera siamo stati bravi, dopo la bella vittoria ottenuto contro il Villarreal in trasferta c’era il rischio di entrare in partita senza avere il ritmo e dare il vantaggio al Torino. Invece siamo partiti molto bene, abbiamo pressato fin dal primo minuto e dopo il 2-0 però potevamo fare qualcosina di più. Non ci deve essere altro pensiero che passare delle belle serate coi nostri tifosi, facendo gol e vincendo tutte le partite. Io penso che la crescita sia visibile in tutti gli aspetti ed è la cosa fondamentale. Per andare a contendere le posizioni in classifica a Napoli, Inter alle squadre forti non possiamo crescere in una qualità sola. Totti è sempre un valore aggiunto e Dzeko ora si sente importante, sicuro e rinfrancato dall’ambiente positivo: è un gruppo in condizioni ottime”.

La Roma ha trovato un sonoro successo tra le mura di casa per 4-1 contro il Torino di Mihajlovic: un successo importante per i giallorossi, che però getta delle ombre sulla prestazione e il valore di Joe Hart il portiere della formazione granata, oltre che della nazionale inglese. Proprio sul profilo dell’ex Manchester City è voluto intervenire ai microfoni in conferenza stampa lo stesso allenatore del Torino Sinisa Mihajlovic, Che ha dichiarato: “abbiamo avuto difficoltà all’inizio e la Roma ne ha approfittato: poi abbiamo preso le misure e siamo cresciuti. Ci è mancato sul 2-0 di aprire la partita anche se abbiamo avuto qualche occasione. C’è niente da dire la Roma è stata più forte e ha meritato di vincere. Noi comunque nonostante la sconfitte e le assenze, la squadra ha cercato di giocare non ha mai mollato. Va dato merito agli avversari che hanno fatto 4gran gol. Hart non ha fatto manco una parata e hanno fatto 4 gol, si vede che erano bellissimo tiri, hanno qualità. Ceto potevamo risolvere meglio qualche situazione, ma non ci siamo riusciti, hanno vinto meritatamente. Sono più forti fisicamente e tatticamente e cosa vuoi farci”.

La Roma vince per 4-1 contro il Torino. All’Olimpico i giallorossi sfoderano un'altra brillante prestazione dopo lo 0-4 rifilato al Villareal in Europa League. Decidono il match le reti di Dzeko, Salah, Paredes e Nainggolan. Per il Toro rete di Maxi Lopez sul provvisorio 3-0. Nel prossimo turno di Serie A la squadra di Mihajlovic proverà a riscattarsi nella difficile trasferta del Franchi contro la Fiorentina (lunedì 27 febbraio alle 20:45) mentre la Roma andrà in trasferta a San Siro, ospite dell’Inter (domenica alle 20:45).

Roma in campo con il 3-4-2-1. Szczesny tra i pali, difesa composta da Manolas, Fazio e Juan Jesus. Sulle fasce Bruno Peres ed Emerson, in mezzo al campo Paredes e Strootman. In attacco Salah e Nainggolan dietro Dzeko. I granata si schierano invece con il solito 4-3-3. Hart in porta, Zappacosta, De Silvestri, Moretti e Barreca i 4 di difesa. A centrocampo Benassi, Lukic e Baselli, in attacco Falque, Belotti e Ljajic. Dirige l’incontro il signor Guida, arbitro iscritto alla sezione AIA di Torre Annunziata. Ritmo alto in avvio. Il Toro ci prova mandando avanti più uomini ma esponendosi ai contropiedi dei padroni di casa. Sullo sviluppo di uno di questi corner per la Roma. Manolas fa la sponda sul secondo palo per Emerson. Da pochi passi il terzino spara alto. Al decimo giallorossi in vantaggio. Nainggolan trova Dzeko sul limite. Il bosniaco tiene alla larga Baselli e conclude trovando l'angolo giusto. Dopo il vantaggio siglato da Edin Dzeko lo show della Roma continua. Nainggolan calcia con forza da fuori area ma non riesce ad angolare. Il suo tentativo muore tra le braccia di Hart. Poco dopo l'Olimpico può esultare ancora. Strootman con un lob cerca Dzeko. Barreca chiude di testa ma serve Salah che con un mancino micidiale da posizioni invidiabile batte Hart. L'11 giallorosso sigla il suo primo gol del 2017 in maglia giallorossa. La difesa granata compie un errore dopo l'altro. Barreca non riesce a contenere Salah facendosi spesso sorprendere fuori posizione. L'egiziano al 20esimo approfitta della confusione del suo marcatore e scatta verso la porta. Mancino potente che si stampa sul palo. Il Torino prova a reagire. Da calcio piazzato si accende una mischia in area giallorossa. De Silvestri serve Belotti con la schiena ma l'attaccante bergamasco calcia alto. L'arbitro aveva comunque fermato il gioco per off-side. Poco dopo gli ospiti trovano lo spazio per imbastire un contropiede ma Ljajic si fa chiudere da Fazio. Dopo una prima fase bollente la Roma si raffredda cercando di mantenere calma e ordine in vista del secondo tempo. La squadra di Mihajlovic prova ad approfittarne. Nainggolan e Fazio si rivelano insuperabili ma non sono i soli. Anche Strootman compie un paio di anticipi provvidenziali. Addirittura Dzeko e Salah. A un certo punto su corner del Toro nella stessa azione il bosniaco anticipa tutti di testa mentre l'egiziano soffia palla a Lukic incerto sul da farsi. I granata ci provano ma non riescono a impensierire Szczesny. Solo Lukic fa qualcosa di interessante al 39esimo, quando sul batti e ribatti nella lunetta interviene concludendo al volo. La palla termina fuori di poco. Nel finale il Toro accelera le giocate. Iago Falque si accentra dalla destra e consegna un pallone dorato in area per l'inserimento di Benassi. Bruno Peres in scivolata ferma tutto.

Nessuna sostituzione a inizio secondo tempo: tornano in campo gli stessi 22 di inizio gara. Gli ospiti provano ad aggredire alto mantenendo il possesso palla in cerca di un varco. Belotti riceve da Baselli ma Manolas ancora una volta lo chiude. Il Toro gioca prevalentemente per vie orizzontali, non riuscendo ad allungare la squadra avversaria, sempre ben disposta in questo inizio di ripresa. Nainggolan cerca intanto Dzeko in area con un tocco morbido. Moretti di testa libera l'area. Lukic poco dopo si inserisce bene in area agganciando. Fazio lo pressa immediatamente stroncando l'azione. Salah invece ottiene il fondo e scarica per Bruno Peres. Cross in area per Dzeko che si stacca sul secondo palo, controlla di petto e conclude con forza. La palla esce alta ma non di molto. Ancora Dzeko protagonista, stavolta in negativo, poco dopo. Paredes in scivolata riconquista palla e aziona il 3 contro 1 servendo il centravanti. Il bosniaco calcia anzichè servire i compagni mandando la palla altissima. Al 55esimo Guida estrae per la prima volta il cartellino giallo. Ammonizione per Lukic. Mihajlovic effettua invece il primo cambio: esce Iago Falque, entra Iturbe. Benassi intanto si fa ammonire, pure lui. Ritmo molto spezzato, tanti falli a centrocampo sia da una parte che dall'altra. Salah prova a interrompere l'inerzia del match con uno scatto in area ma la difesa del Toro riesce a chiudere prima che calci. Al 65esimo arriva il tris. Leandro Paredes si avventa su un pallone vagante sulla trequarti. Si coordina alla perfezione e fa esplodere un missile a filo d'erba che sveglia Hart sul primo palo. Grandissimo gol. Mihajlovic mette dentro un altro attaccante: Boyè entra al posto di Benassi e i granata passano al 4-2-4. E subito rischiano di subirne un altro. Contropiede 3 contro 1 ma Moretti salva Mihajlovic anticipando Strootman sul tocco di Salah. Tra le fila della Roma, Spalletti si cautela in vista della prossima sfida contro l'Inter: fuori il diffidato Manolas, dentro Vermaelen. Ultimo cambio per Mihajlovic: dentro Maxi Lopez, fuori Ljajic. Sostituzione anche per la Roma e come da consuetudine tutto il pubblico dell'Olimpico si alza in piedi perchè a entrare in campo è Francesco Totti, colui che fece sciacquare gli occhi a tutto il mondo l'anno scorso proprio contro il Torino. Gli cede il posto Kevin Strootman. Anche lui era diffidato, come Manolas, e anche lui domenica prossima contro l'Inter ci sarà. All'84esimo rete del Torino. Una lunga verticalizzazione dalle retrovie sorprende la difesa della Roma. Maxi Lopez scatta in area, controlla con l'esterno e incrocia bene trovando il gol. E' la prima rete subita in casa dalla Roma in questo 2017. Ultima sostituzione per Spalletti: esce Dzeko, entra Diego Perotti. Nonostante il gol il Torino non insiste permettendo alla Roma di gestire senza problemi il vantaggio e di farne un altro. Emerson crossa dal fondo, Salah serve Totti in area, scarico per l'accorrente Nainggolan che con una fucilata fa secco Hart sul primo palo. Roma superlativa. (Francesco Davide Zaza)

VIDEO/ Roma-Torino (4-1): highlights e gol della partita. Zappacosta: le assenze non sono una scusa (Serie A 2016-2017, 25^ giornata)