PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER CITY-MONACO/ Nolito, jolly dalla panchina di Guardiola. Quote, le ultime novità live (Champions League 2017)

Redazione

Probabili formazioni Manchester City-Monaco: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca all'Etihad, valida per l'andata degli ottavi di finale di Champions League

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER CITY-MONACO/ Nolito, jolly dalla panchina di Guardiola. Quote, le ultime novità live (Champions League 2017) Probabili formazioni Manchester City-Monaco (LaPresse)

Pubblicazione: martedì 21 febbraio 2017 - Ultimo aggiornamento: martedì 21 febbraio 2017, 17.09

Anche a seconda di chi vincerà i ballottaggi di formazione, gli allenatori di Manchester City e Monaco potranno comunque contare su alternative all’altezza dalla panchina. Il Manchester City ad esempio ha in Jesus Navas un esterno capace di cambiare il ritmo dell’azione, soprattutto subentrando a gara in corso quando gli avversari sono più stanchi. Per non parlare di Leroy Sané che rappresenta il prototipo del giocatore moderno, riuscendo a coniugare una tecnica sopraffina e l’alta velocità. Il tedesco ex Schalke 04 sembra però avere maggiori chance di far parte dell’undici titolare, rispetto a Jesus Savas che ha giocato tutta la partita di sabato contro l’Huddersfield. Anche un altro spagnolo, l’ex Celta Vigo Nolito, fa parte dei jolly che Guardiola potrà calare dalla panchina se la situazione dovesse richiederlo. Nel Monaco attenzione al giovanissimo Kylian Mbappé, una delle maggiori rivelazioni degli ultimi mesi: l’anno scorso è diventato sia il più giovane debuttante nella storia del Monaco sia il più precoce marcatore, segnando a 17 anni e 62. Il record precedente apparteneva ad un certo Thierry Henry, che proprio in Inghilterra due o tre buone cose ha combinato… Negli ottavi di Champions, Mbappé potrebbe anche giocare titolare ma più probabilmente mister Jardim lo terrà in panchina per gettarlo nella mischia al momento più opportuno.  

Tra i giocatori assenti per Manchester City-Monaco, match d’andata degli ottavi di Champions League, spicca Gabriel Jesus. L’attaccante del Manchester City ha cominciato bene la sua esperienza in Premier League, segnando 3 reti in 4 presenze (in più anche un gettone in FA Cup, senza gol), ma a fine gennaio si è infortunato ad un piede e per questo dovrà stare fermo ai box per un paio di mesi. Un peccato per Guardiola che aveva scommesso da subito sul diciannovenne brasiliano, acquistato (32 milioni di euro) a peso d’oro dal Palmeiras. In ogni caso, il tecnico catalano cade in piedi perché in attacco potrà schierare un certo Sergio Aguero. Oltre a Gabriel Jesus, che mancherà sicuramente, restano in dubbio o comunque non al meglio i difensori Kompany, Kolarov e Clichy. Due gli assenti sicuri per il Monaco: sono i brasiliani Jemerson, difensore classe 1992 che mancherà per squalifica, e il trequartista del ’96 Gabriel Boschilia, che ha terminato anzitempo la stagione causa rottura del legamento crociato. Un problema all’inguine infine mette in dubbio la presenza di Guido Carrillo, attaccante argentino accostato anche all’Inter prima di passare al Monaco.  

Vediamo i ballottaggi nelle formazioni di Manchester City e Monaco. L’allenatore dei Citizens Josep Guardiola potrebbe riproporre Fernandinho nei panni di terzino destro: in tal caso Sagna partirebbe dalla panchina, mentre a centrocampo il perno diventerebbe Yaya Touré. Attenzione però anche alle condizioni di Kolarov: l’ex Lazio è in dubbio per un colpo subito nel weekend, non dovesse farcela Zabaleta verrà dirottato a sinistra con Fernandinho o Sagna a destra. Se dovesse giocare il brasiliano, ci sarebbe posto anche per Leroy Sané nel tridente d’attacco. Per quanto riguarda il Monaco: in difesa giocherà l’ex Torino Kamil Glik, a far coppia con lui sarà uno tra l’italiano Andrea Raggi e il giovane Abdou Diallo, franco-senegalese classe 1996. A centrocampo il dubbio riguarda la fascia sinistra: se la giocano un altro giovane, il ventunenne Thomas Lemar, e il più esperto Nabil Dirar. Davanti dovrebbe invece essere Germain a far coppia con il colombiano Radamel Falcao. Ricordiamo anche i diffidati di Manchester City-Monaco, che salteranno il return match in caso di ammonizione: sono l’attaccante Sterling per gli inglesi e il difensore Glik tra i monegaschi.  

, in programma martedì 21 febbraio alle ore 20:45, è una delle partite che rientrano nel programma degli ottavi di andata di Champions League 2016-2017. Sfida che sulla carta appare segnata: i Citizens attraversano un grande momento e sulla carta sono superiori per qualità e ampiezza della rosa, ma già due stagioni fa il Monaco aveva raggiunto i quarti dimostrando di saper affrontare e battere squadre più forti. Sarà anche una bella sfida tra Pep Guardiola e Leonardo Jardim, due allenatori di stampo “latino” e dunque portati al possesso palla e alla qualità; l’arbitro all’Etihad sarà lo spagnolo Antonio Mateu Lahoz, aspettando il calcio d’inizio della partita, atteso tra qualche ora, possiamo analizzare dubbi e certezze dei due allenatori studiando in maniera più approfondita quelle che sono le probabili formazioni di Manchester City-Monaco.

Per Manchester City-Monaco, valida per l’andata degli ottavi di finale di Champions League 2016-2017, le quote previste dalla Snai ci danno le seguenti informazioni: la vittoria del Manchester City (segno 1) vale 1,60, il pareggio (segno X) è quotato 4,25, mentre la vittoria del Monaco (segno 2) vi permetterà di vincere 5,50 volte la somma che avrete deciso di investire.

Il Manchester City arriva dal pareggio di FA Cup contro l’Huddersfield; Guardiola ha fatto turnover ma non ha poi cambiato tantissimo rispetto alla sua formazione tipo. Per questa sera il tecnico spagnolo potrebbe aprire al 4-1-4-1: in difesa mancano sia Kolarov che Clichy e dunque sarà Zabaleta ad occupare la corsia sinistra, con Sagna schierato dall’altra parte e la coppia centrale formata da Stones e Otamendi (Kompany dovrebbe andare soltanto in panchina, non al meglio per un problema alla gamba). Lo schermo davanti alla difesa dovrebbe essere rappresentato da Fernandinho; dunque Yaya Touré giocherà più vicino alla porta e presumibilmente farà coppia in mezzo con uno tra David Silva e De Bruyne, a seconda di quale dei due verrà invece dirottato sulla corsia esterna. A completare questa linea dovrebbe essere Sterling, che è in ballottaggio con Jesus Navas ma dovrebbe avere la meglio; titolare come prima punta Sergio Aguero, che sostanzialmente aveva perso il posto a favore di Gabriel Jesus ma lo ha ritrovato quando il nuovo acquisto si è fermato (e starà fuori fino al resto della stagione).

Nel weekend Jardim ha ritrovato Sidibé e Jemerson: il secondo è andato subito in campo ma per questa sera è squalificato, due Diallo dovrà giocare al centro facendo coppia con l’ex capitano del Torino Glik. Sidibé a conti fatti dovrebbe prendere il posto di Almamy Touré a destra, dall’altra parte possibile conferma per Mendy con Raggi che rimane ancora indisponibile. In mezzo al campo c’è un ballottaggio aperto: quello tra Bakayoko e Fabinho. Favorito sembra essere il secondo ma sarà una scelta risolta solo all’ultimo (in ogni caso chi giocherà farà coppia con Joao Moutinho, che va verso una maglia da titolare), pochi dubbi invece sul fatto che Bernardo Silva sarà in campo, probabilmente a sinistra dando così spazio a Dirar per agire dall’altra parte del campo (dunque rispetto a venerdì sera in panchina dovrebbe finire Lemar). In attacco giocheranno Radamel Falcao, ancora lontano dai picchi raggiunti tra il 2011 e il 2013, e Germain con Mbappé pronto a subentrare nel secondo tempo qualora la situazione lo richieda.