Articoli 2008 di Curiosità

NATALE/ Cenone con 7 euro a testa

Secondo l'associazione dei consumatori per il cenone di Natale casalingo si possono spendere anche solo 7 euro a persona, senza rinunciare ad antipasto, panettone e spumante. Spesa all'insegna del risparmio, ma facendo attenzione a non farsi imbrogliare, magari acquistando al posto dello spumante un vino bianco riempito di gas

FAI DA TE/ Come impacchettare i regali di Natale

L'abito non fa il monaco, recita un antico adagio, ma spesso un regalo incartato in un certo modo fa il suo effetto e mostra la cura e l'affetto con cui si fanno i regali. Per chi non vuole spendere troppo comprando carte o nastri speciali, basta un po' d creatività per rendere bella anche la carta di giornale. E nei regali dei piccoli non possono mancare le caramelle a decorare il pacchetto

RICERCA/ Risata, vero elisir della salute

Da uno studio giapponese emerge che ridere fa bene alla salute: non solo ai muscoli facciali, che si mantengono in forma, combattendo così i radicali liberi, ma anche a tutto l'organismo, regalando anni di vita. Ridere ridurrebbe anche processi infiammatori all'origine di diverse malattie, dall'artrite ai tumori

SOCIETÁ/ Ecco come sopravvivere a una cena di gala

Portare la filosofia a tavola. È questa la ricetta per affrontare una delle tante cene in società che si affastellano nel periodo pre natalizio. Ogni piatto e situazione può essere accompagnato da citazioni di grandi pensatori, per dare un tocco di ilarità alle conversazioni mondane e stupire i convitati

DISNEY/ Gli ottant'anni di Topolino: i segreti del personaggio di cartoni e fumetti più longevo del mondo

Le prime immagini lo vedono a bordo di un battello. È il 18 novembre 1928, poco prima della grande crisi Usa. Eppure è sopravvissuto a quella e ad altre catastrofi mondiali rimanendo un simbolo per moltissime generazioni. Topolino diventa ottuagenario, ma è “cambiato” davvero di poco. CORRADO MASTANTUONO, fumettista, spiega il suo successo

SOCIETA'/ Quando il "gossip" diventa mezzo di comunicazione sociale. Lo sa bene anche Obama

Una ricerca americana sostiene che più del 65% delle nostre conversazioni quotidiane è discorso “sociale”, ovvero scambio di informazioni su ciò che facciamo e ciò che fanno gli altri. Il paradosso: a nessuno sfugge il gusto del pettegolezzo, ma tutti lo stigmatizzano. E può diventare un'arma, come eccaduto  nella campagna elettorale Obama vs McCain

GOOGLE/ Street View sbarca in Italia

Il servizio che permette di navigare con una visuale a 360° per vie e piazze, come se si fosse fisicamente sul posto, è ora disponibile per Milano, Firenze, Roma e tutto il Lago di Como. Tra le cautele adottate per tutelare la privacy, sono state offuscate le targhe e i volti delle persone

BENESSERE/ Piccoli lussi di cui non si può fare a meno

In tempi di crisi economica bisogna ripianificare il budget. E anche chi si era abituato al lusso deve riconsiderare ciò di cui non potrebbe fare a meno e ciò che invece si rivela superfluo. Scoprendo poi che una gita in tenda con i figli può essere più divertente di unavacanza al mare in una meta costosa

SCIENZA/ Cervello: tra uomo e donna nessuna differenza

Diversità di materia cerebrale tra uomo e donna? Sì, ci sono, come tra un individuo e l'altro.  Gli ultimi studi fanno piazza pulita di tutte le teorie del doppio emisfero, emozionale e razionale, il primo più sviluppato nella donna il secondo nell'uomo. Il cervello infatti grazie alla sua capacità plastica si riadatta continuamente all'ambiente e alle esperienze vissute. Un colpo forte per le teorie deterministiche e il relativo business psicologico.

BELLEZZA/ "1528": il profumo che esporta il lusso del made in Italy

Presentato oggi nella Capitale l'eau de parfume creato dalla Zero Otto Zero di San Benedetto del Tronto, ideato dall'artista Anna Carla De Leonardis:un’essenza a edizione limitata, pronta a colpire e rimanere nel firmamento della profumeria mondiale. MARINO PETRELLI descrive la fragranza “prestìge” e regala anticipazioni sulla futura linea di eau de toilette

SUPERENALOTTO/ Il Jackpot vola a 100 milioni, tutti in coda nelle ricevitorie

La posta in gioco è da urlo: 100 milioni e si vince il montepremi da record mondiale. Italiani in massa nelle ricevitorie, anche dalla Svizzera e da altri Paesi arrivano nello Stivale per tentare la fortuna. Si tratta "solo" di pescare quella giusta fra oltre 622 milioni di possibilità, 14 volte di più di quelle che sono sufficienti per realizzare una cinquina al lotto

CASA/ Tempi di crisi economica? Vince il fai-da-te

Quando il borsellino si fa più leggero, in casa si riscopre il fai-da-te. Dal pane e gelato fatti in casa, ai kit da parrucchiere ed estetista, fino al mulino a vento che porta la firma di un famoso designer, per la produzione di energia domestica, in questi tempi ci si industria di più, ma si guadagna più tempo passato in casa. E grazie a internet l'aggiornamento a basso costo è garantito

SALUTE/ Qualche chilo in più può fare bene

Da alcune ricerche americane emerge come un leggero sovrappeso sia salutare soprattutto in età avanzata. Basta compensare con un po' di moto.Non tutti però sono d'accordo e i chili tollerabili dipendono dalla costituzione di ogni individuo

INTERNET/ Su Youtube si gioca gratis

Sul gettonatissimo sito di video arrivano dei giochi gratis: con pochi accorgimenti registi capaci sono in grado di creare filmati interattivi, dei veri e propri videogiochi a costo zero. Si può giocare a La Linea, tratto dal famoso cartoon, seguire Eusebio nelle Tube Adventures e molti altri GUARDA IL VIDEO

URAGANI/ Nomi stabiliti fino al 2013

Mentre si calma la furia di Gustav, sappiamo già che la prossima tempesta si chiamerà Anna. L'Organizzazione metereologica mondiale dispone di un elenco già pronto fino al 2010. Scopriamo i nomi fino al 2010 compreso

Il panettone a ferragosto...

Davide Paolini, dai più conosciuto come il "gastronauta", lancia dal Meeting di Rimini la sua ultima idea: rendere il panettone il dolce da gustare tutto l'anno, anche a ferragosto

Veneziani: gli ultimi esemplari all'asta su eBay

Si sono messi in vendita per protesta contro il comune di Venezia che sta vendendo pezzo a pezzo l'intera città scoraggiando i cittadini a rimanerci a vivere. Ogni mese emigrano decine di veneziani e tra i 60.600, ce ne sono ventidue che non vogliono arrendersi.