Articoli 2008 di Lavoro

SCIOPERO/ A Milano e Roma partiti i cortei della Cgil

È partito alle 09:45 il corteo della Cgil da Palestro, nato nell'ambito dello sciopero generale indetto dalla sigla sindacale. I lavoratori, insieme ad alcuni rappresentanti politici e a un gruppo di genitori e insegnanti di Rete scuole, stanno sfilando lungo corso Venezia dietro allo striscione della Camera del Lavoro metropolitana di Milano

LAVORO/ Santini (Cisl): troppi contratti, vanno semplificati. Non funziona la proposta di Boeri sul salario minimo

Per limitare la precarietà in un’epoca di crisi Tito Boeri e Pietro Garibaldi propongono un contratto unico per tutti, a tempo indeterminato, flessibile all’inizio con tutele che crescono nel tempo. E l’introduzione di un salario minimo nazionale. Ilsussidiario.net ne ha parlato con Giorgio Santini, segretario confederale della Cisl

SCUOLA/ Sullo sciopero generale contro il decreto Gelmini Bonanni ritratta, e cerca di smarcarsi dalla Cgil

La Cisl potrebbe rinunciare allo sciopero generale sulla scuola. Ma c’è il sospetto che si tratti della solita tattica: opposizione frontale all’annuncio dei provvedimenti e poi ricerca estenuante di mediazioni che facciano sostanzialmente fallire ogni tentativo di porre mano seriamente al collasso del sistema statale di istruzione

Saglia: prevenzione e opportunità al centro del nuovo welfare

Con le nuove norme sul lavoro inserite nella manovra triennale il Governo intende superare i fattori di declino del nostro paese, ancora ostacolato da logiche stataliste e assistenziali. Le modifiche già introdotte e i nuovi cambiamenti in arrivo. Occorre fare le riforme previste nella legge Biagi ma mai attuate. Aspettando il nuovo Libro Verde sul lavoro

Lavoro e salari. Quali sono i nodi da sciogliere?

ilsussidiario.net dedica un focus sulle prossime sfide del mercato del lavoro. Nella sua intervista, RAFFAELE BONANNI, segretario generale della Cisl, presenta le novità del documento unitario siglato dai sindacati, che può favorire l’aumento dei salari. Il responsabile formazione e lavoro della Compagnia delle Opere DARIO ODIFREDDI sottolinea l’importanza della formazione per aumentare l’occupazione. Infine MARIO MEZZANZANICA, Docente di sistemi informativi all’Università di Milano-Bicocca, esamina le modalità per rendere la mobilità un’opportunità e non un problema

Per aumentare i salari occorre prima liberare risorse

Occorre definire un intervento strategico di medio e lungo periodo. Bene riformare gli assetti contrattuali, ma bisogna creare un welfare basato su politiche attive del lavoro e su un sistema misto pubblico-privato. Gli sgravi devono essere parte di una riforma più ampia

Competitività, prima urgenza del paese

Nella sequenza delle priorità dovrebbero essere privilegiati anzitutto gli interventi che stimolano la crescita e la competitività. L’opposizione darà sostegno a provvedimenti riformisti lungimiranti

Nuovo welfare, dal buono scuola alla dote

Verso i quasi mercati per riformare la produzione dei beni sociali: l’esperienza della Regione Lombardia nel settore del buono scuola e la sua evoluzione verso la dote, un’erogazione finanziaria diretta, per dare alla persona una liberta di scelta ancora maggiore

GLI ARCHIVI DEL CANALE