Articoli 2009 di Società

Don Giussani contro il “gulag” della modernità

L’Occidente sta, non lentamente, ma violentemente spingendo tutta la realtà umana, anche nostra, verso il "gulag" di un asservimento mentale e psicologico inaudito: la perdita dell`umano. Proponiamo il brano della prefazione di Julian Carron al nuovo libro di Don Giussani pubblicato oggi su Avvenire

DISASTRO FERROVIARIO/ Incidente Viareggio, l’esperto: “la manutenzione non c’entra, il rischio è nella merce trasportata”

Il rischio di un incidente, lo si sa, non è mai totalmente scongiurabile. Ma le domande sull’opportunità, a fronte di una tragedia come quella di Viareggio, di effettuare trasporti così imponenti di materiale pericoloso attraverso centri abitati sono più che legittime. A chiarire le idee è il professor MARCO PONTI esperto del Piano Generale dei Trasporti

TERRA SANTA/ Pizzaballa: non ci interessa solo la pace, ma la memoria dell’incarnazione

«Siate un ponte di dialogo e di collaborazione costruttiva», ha detto ieri il Papa ai fedeli durante la Messa a Betlemme. Un abbraccio, quello che Benedetto XVI ha rivolto ai cristiani; l’abbraccio di chi conosce bene le sofferenze di tutti quelli che sono vittime della guerra, colpiti negli affetti e costretti a lasciare la propria casa. Parla Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terrasanta

PRIMO MAGGIO/ Che senso ha il lavoro per donne malate di Aids che spaccano sassi in Uganda?

Donne sieropositive lavorano tutto il giorno spaccando pietre, per rivenderne i pezzi ai costruttori. Non è un campo di lavori forzati, né un luogo di espiazione. Ma la fatica, affrontata con letizia, di chi ha riscoperto il senso del vivere. Lo spiega in questa intervista a ilsussidiario.net Rose Busingye, fondatrice e ora presidente del Meeting Point Kampala Association

DALLA CINA/ Eluana: la storia di una strumentalizzazione ideologica

La grancassa mediatica e il furore politico che hanno accompagnato la quanto accaduto attorno a Eluana Englaro ha progressivamente sfumato la vicenda umana della donna. E tanto più l'osservatore è lontano, tanto più gli giungono echi distorti. Lao Xi, dalla Cina, ci racconta questo triste spettacolo

Margherita Coletta: Vi racconto Beppino ed Eluana

Margherita Coletta è la vedova di Giuseppe, carabiniere assassinato a Nassiriyah il 12 novembre 2003. Per Giuseppe aiutare i bambini all'estero era ritrovare suo figlio Paolo, morto a sei anni di leucemia: «Quando capimmo che era finita - Margherita - facemmo interrompere la chemioterapia». Ne pubblichiamo l'intervista apparsa sul quotidiano Avvenire il 4 febbraio 2009