AUTORI / Giuseppe Frangi

Direttore di Vita non profit magazine e del sito www.vita.it. Esperienza unica nel suo genere di informazione dedicata al mondo dell'associazionismo e dell'economia sociale. In passato ha lavorato per il Sabato, 30 Giorni, La Stampa e Class. È presidente dell'Associazione Giovanni Testori e tiene viva la sua passione per l'arte con un blog http://robedachiodi.wordpress.com/ Director of Vita (Life), a non-profit magazine and of the site www.vita.it, a one of a kind site dedicated to the world of associations and social economy. In the past, he worked for newspapers like Sabato, 30 Days, La Stampa and Class. He is the President of the Giovanni Testori Association and keeps his passion for art alive with his blog. http://robedachiodi.wordpress.com/ Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI

Il Decalogo dell'antimoralismo

Su Amazon Prime sono disponibili tutti i dieci episodi del Decalogo, il capolavoro che Krzystof Kieslowski aveva girato per la televisione polacca nel 1988

Non un lockdown, ma un'attesa

Edward Hopper, grazie al lockdown, è al centro di un rinnovato interesse. Ma non per una bolla nella quale porterebbe lo spettatore. Semmai per una attesa

L'oggi da Gesù a Caravaggio

L’oggi è il tempo di Gesù perché è il tempo dell’incontro, che è la dinamica concreta attraverso la quale il cristianesimo si rende presente

Papa e Covid, a tu per tu

Un uomo di Bergamo, che ha perso entrambi i genitori a causa del Covid, ha chiesto al Papa le ragioni di tanto dolore. E Francesco lo ha abbracciato

Fellini, il Papa e il lavoro

“C’è sempre stata un’amicizia tra la Chiesa e il lavoro, a partire da Gesù lavoratore” ha detto papa Francesco. Lo racconta la storia di una statua

Il bisogno di tornare in scena

Il teatro soffre, perché è relazione viva tra chi agisce e chi assiste. Non può essere virtuale, deve accadere. Per questo ne abbiamo bisogno. Soprattutto in questo tempo

L'arte di cambiare visione

Se tante volte nelle settimane della crisi si è ripetuto il mantra del “nulla sarà come prima”, tocca innanzitutto all’arte e alla cultura spingere in questa direzione

Il contagio della bellezza

La riapertura dei musei costringe a ripensarli. Occorre che la loro bellezza non diventi prigioniera, ma si diffonda per contagio. Devono diventare case vive, spazio pubblico

Da Santa Marta al ponte di Genova

Tre giorni fa, introducendo la messa di Santa Marta il papa ha voluto pregare per gli artisti. Viviamo di bellezza e gli artisti ci indicano la strada da seguire