Dossier / FIAT - FCA

Marchionne, risollevate le sorti della casa d’auto torinese, vuole creare un grande gruppo che regga la competizione a livello del mercato mondiale. Dopo l’accordo andato in porto con l’americana Chrysler, Fiat ha un baricentro sempre meno italiano e questo mette a rischio gli impianti nazionali. Ilsussidiario.net segue l’evolversi della situazione grazie al contributo di economisti e di esperti del mondo automotive, italiano e internazionale.