L’ignoranza del candidato ideale

- Lorenzo Albacete

Il candidato descritto come quelle ideale per il 2016, Marco Rubio, a chi gli ha chiesto quanti anni ha la terra ha risposto di non essere uno scienziato. Il commento di LORENZO ALBACETE

Usa_Bandiera_CodaR439
Infophoto

Ecco qui di seguito il profilo di un candidato alla presidenza degli Stati Uniti nel 2016. Indovinate chi è e a quale partito appartiene.

Ha 42 anni, di bella presenza ed è uno sperimentato legislatore: è infatti membro del Senato degli Stati Uniti in rappresentanza di un importante stato che ha una popolazione multietnica, una forte base economica e commerciale e ospita imprese provenienti da tutto il mondo.

E’ abbastanza “trendy” da far sapere che gli piace NWA. Ovviamente non ho la minima idea di che cosa si tratti, anche dopo che me lo hanno spiegato. Comunque, sembra che l’acronimo stia per Niggah With Attitude, un pezzo di musica rap dei primordi che ha generato un mucchio di controversie negli anni ’80 con un testo in cui si parla di poliziotti malmenati o uccisi.

Il suo gusto musicale si manifesta nei tre rap favoriti: NAWA’s Straight Outta Compton, Tupac’s Killuminatti, and Eminem’s Lose Yourself. E’ probabilmente il primo membro del Congresso che dichiara pubblicamente il suo amore per NAWA, ma questo non significa che possa piacere solo ai giovani alla moda. Infatti, quando è diventato senatore due anni fa, ha avuto anche l’appoggio del Tea Party.

Come ispanico, può parlare direttamente a questa minoranza costantemente in aumento e che è già ora la più grande nel Paese. Come cubano-americano, può entrare facilmente in relazione con la base conservatrice del suo partito. Altrettanto come cattolico, sebbene non è facile capire cosa intenda con questo e quali siano, nelle sue concezioni politiche, le implicazioni del suo essere cattolico.

Quando durante le primarie del 2008, fu chiesto ad Obama, laureato ad Harvard e avvocato costituzionale, quando a suo parere un ovulo fertilizzato diventa una persona umana e quindi meritevole di protezione da parte dello Stato, rispose che non lo sapeva, che una simile conoscenza era al di là delle sue capacità. Si tratta dello stesso uomo che continua a parlare della necessità di promuovere lo studio della scienza. Cosa senz’altro necessaria ed è il Presidente che, forse, dovrebbe frequentare un corso di biologia, magari di straforo!

Ma lo dovrebbe fare anche il nostro conservatore ispanico appassionato di rap, che è stato definito “il candidato ideale per il 2016”.

Quando gli è stato chiesto quale fosse l’età della Terra (secondo i fondamentalisti che seguono alla lettera la Bibbia è di 6000 anni), ha risposto che non lo sapeva, perché non era uno scienziato! “Se il mondo è stato creato in sette giorni o in sette ere reali, è una risposta che non sono sicuro riusciremo a dare. E’ uno dei grandi misteri.

Mi piacerebbe saperne un altro…. Forse il momento in cui un ovulo fertilizzato diventa un essere umano….   Comunque, avete riconosciuto chi è il candidato ideale?

Sì, proprio lui, il senatore Marco Rubio del grande stato di Florida. Alla luce di quanto avvenuto nelle recenti elezioni, i Repubblicani stanno guardandosi attorno alla ricerca di un nuovo tipo di candidato per il 2016 e dovrebbero tener d’occhio costantemente Rubio. Almeno fino a quando anche lui non finisse per entrare, come agente a Miami, nella sempre più estesa trama della pièce Petraeus. Nel frattempo, potrebbe unirsi al Presidente Obama e frequentare un corso di scienze.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimi Editoriali