INTERVISTATI / Alessandro Pedrazzi

Nato a Milano, classe 1976. Psicologo, psicoterapeuta, esercita privatamente ed è contrattista presso il reparto Stress e Disadattamento lavorativo (Medicina del Lavoro 2) della Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Policlinico di Milano. È stato traduttore per alcuni articoli scientifici di ambito psicologico pubblicati in ?”Psicoterapia”? (rivista semestrale edita dalla Edizioni Quattroventi) come su altre testate giornalistiche di divulgazione. È webmaster del sito www.psicologoinrete.com, portale di psicologia e psicoterapia. Nel 2009 ha pubblicato con la Lulu Press il saggio ?”Qualcosa da leggere”? e nel 2010 il saggio di psicosessuologia "XXI Sex - Nuova Enciclopedia Sessuale". È inoltre webmaster del sito www.exxagon.it, quaderno personale di cinema di genere, horror ed exploitation; in questo ambito ha scritto nel 2011, insieme ad Alex Visani, il saggio sul cinema horror "Illusioni svelate" (Ed. I Sognatori, 2011). Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI

CINEMA AMATORIALE/ Che differenza cè tra Paranormal Activity e i filmini (odiosissimi) delle vacanze?

Coshanno in comune i filmini amatoriali girati per riprendere le proprie vacanze e pseudo-film amatoriali come il recente Paranormal Activity? Moltissimo, o meglio, praticamente nulla. Tutto sta nel sapiente uso combinato di arte, tekne e del budget a disposizione. Il commento di ALESSANDRO PEDRAZZI

PARANORMAL ACTIVITY/ La ghost-story che si crede un reality show

Paranormal Activity è un film che riesce laddove non ha particolari pretese: spaventa ben più di molte ghost-story che hanno cast e mezzi decisamente superiori. Ma il taglio da reality non è una scelta artistica: dipende semplicemente dal budget ridotto e  - a tratti - annoia, come la vita vera. La recensione di ALESSANDRO PEDRAZZI