INTERVISTATI / Cinzia Bigliosi

Cinzia Bigliosi è scrittrice e traduttrice. Tra le altre, ha curato l’edizione di: Ch. Baudelaire, "Il vulcano malato. Lettere 1832-1866" (Fazi, 2007, Premio per la traduzione Lionello Fiumi 2007); Laclos, "Le relazioni pericolose" (Feltrinelli, 2007); E. de Rostand, "Cyrano de Bergerac" (Feltrinelli, 2009); É. Gille, "Mirador. Irène Némirovsky, mia madre" (Fazi, 2011); G. de Maupassant, "Bel-Ami" (Feltrinelli, 2012); I. Némirovsky, "La nemica" (astoria, 2013); A. Dumas, "La signora delle camelie" (Feltrinelli, 2013); É. Gille, "Un paesaggio di ceneri" (Marsilio, 2014); I. Némirovsky, "Suite francese" (Feltrinelli, 2014); Marguerite Duras, "Ah! Ernesto" (Rizzoli, 2018). Ha scritto il saggio "Irène Némirovsky" (doppiozero, 2013). Nel 2015 ha pubblicato il romanzo "A mille ce n’è" (L’Iguana editrice). Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI