INTERVISTATI / Franco Debenedetti

Franco Debenedetti è nato nel 1933, a Torino, città in cui vive. Nel 1956 si è laureato in Ingegneria elettrotecnica al Politecnico di Torino, con specializzazione in ingegneria nucleare. Successivamente ha intrapreso una lunga carriera di manager, dapprima nell’azienda di famiglia, la Compagnia Italiana Tubi Metallici Flessibili, poi come responsabile del Gruppo Componenti Fiat, quindi in Olivetti dove è stato Ad e Vice presidente e dove ha fondato Olivetti Information Services. È stato eletto Senatore della Repubblica nel 1994 e successivamente rieletto nel 1996 e nel 2001, nel Collegio Senato 1 Piemonte. Ha scritto diversi saggi di carattere economico e svolge attività di pubblicista sui principali quotidiani nazionali. Attualmente è consigliere di amministrazione di Cir, Cofide, Piaggio, della Fondazione Rodolfo Debenedetti, e membro dell'Advisory board di Progetto Italia. Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI

CRISI FINANZIARIA/ Debenedetti: ai mercati serve fiducia, ma a quale prezzo?

Dopo la bocciatura del rescue-plan da parte del Congresso Usa, ieri il presidente Bush ha rivolto un appello perché si agisca subito, garantendo che si arriverà ad una soluzione. Difficile prevedere lo scenario. Per Franco Debendetti «in Europa dipende molto alla velocità con cui si farà pulizia nei bilanci. Se non lo si farà, si rischia un esito alla giapponese». VOTA IL SONDAGGIO.

Dialogo con... Franco Debenedetti - Cosa è successo al congresso di Rifondazione Comunista?

Il Congresso di Rifondazione Comunista ha sancito la vittoria di Paolo Ferrero contro Nichi Vendola evidenziando la spaccatura pressochè a metà del partito. Ilsussidiario.net ha raggiunto telefonicamente il Senatore Franco Debenedetti a cui ha chiesto di commentare l'esito congressuale e di tracciare un possibile scenario che attende il popolo della sinistra da qui alle elezioni europee.