INTERVISTATI / Giuseppe Ippolito

Direttore scientifico dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive (INMI) “Lazzaro Spallanzani” di Roma e direttore (dal 2009) del Centro Collaboratore dell’OMS per la gestione clinica, la diagnosi, la risposta e la formazione sulle malattie altamente infettive all’INMI. Si è laureato in Medicina presso l’Università La Sapienza di Roma nel 1978, e ha conseguito la laurea specialistica in malattie infettive nel 1981, in Dermatologia nel 1984 e il Master in Organizzazione e gestione delle istituzioni sanitarie nel 1997. Ha avuto incarichi in numerosi organismi nazionali ed istituzioni internazionali per l’HIV/AIDS, le infezioni associate all’assistenza sanitaria, la preparazione e la risposta alle infezioni emergenti. Negli ultimi 10 anni ha coordinato diversi progetti finanziati dall’UE nel campo delle infezioni emergenti e riemergenti, della biosicurezza, della preparazione e della risposta alle pandemie. È coinvolto, dal 2005, come coordinatore scientifico, in attività internazionali finanziate dalla Cooperazione italiana in paesi stranieri su patogeni emergenti, HIV / AIDS, tubercolosi e malaria. Ha pubblicato come autore principale più di 500 articoli originali indicizzati nel PubMed, 26 libri e 31 capitoli di libri. Ha contribuito allo sviluppo delle politiche nazionali e internazionali e al progresso dell’agenda di sanità pubblica sulla preparazione e la risposta delle malattie infettive con potenziale epidemico, unità ad alto isolamento e laboratori di livello 4 di biosicurezza. Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI