INTERVISTATI / Pierbattista Pizzaballa

Padre Pierbattista Pizzaballa ofm, nato a Bergamo nel 1965, sacerdote dal 1990, ha frequentato gli studi teologici conseguendo presso il Pontificio ateneo Antonianum di Roma il baccalaureato in teologia e a Gerusalemme, nel 1993, la licenza in teologia con specializzazione biblica presso lo Studium Biblicum Franciscanum. Dal 1998 è professore assistente di ebraico biblico e giudaismo presso lo Studium biblicum franciscanum e lo Studium Theologicum Hierosolymitanum. Ha pubblicato nel 1995, con Fr. M. Pazzini ofm, il rito della messa in lingua ebraica ed ha tradotto vari testi liturgici in ebraico per le comunità cattoliche di lingua ebraica. E’ stato vicario parrocchiale per la comunità cattolica di lingua ebraica a Gerusalemme e assistente generale dell’Ausiliare del Patriarca latino di Gerusalemme, Mons. Jean-Baptiste Gourion, per la cura pastorale dei cattolici di espressione ebraica in Israele. Nel 2004 è stato nominato Custode di Terra Santa e riconfermato nel 2010 e nel 2013. Da giugno 2016 è amministratore apostolico di Gerusalemme dei Latini. Father Pierbattista Pizzaballa OFM, born in Bergamo in 1965 and ordained in 1990, he attended his theological studies at the Antonianum Pontifical University earning a BA in theology in Rome and Jerusalem, and in 1993, a licentiate in theology with a specialization in Biblical Studies from the Studium Biblicum Franciscanum. Since 1998, he has been an assistant professor of Biblical Hebrew and Judaism at the Studium Biblicum Franciscanum and the Studium Theologicum Hierosolymitanum. In 1995, he published the rite of Mass in Hebrew and translated various liturgical texts in Hebrew for the Hebrew-speaking Catholic community. He was the parochial vicar for the Hebrew-speaking Catholic community in Jerusalem, and general assistant of the Auxiliary of the Latin Patriarch of Jerusalem. In 2004 he was appointed Custodian of the Holy Land. Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI

TERRA SANTA/ Pizzaballa: non ci interessa solo la pace, ma la memoria dell’incarnazione

«Siate un ponte di dialogo e di collaborazione costruttiva», ha detto ieri il Papa ai fedeli durante la Messa a Betlemme. Un abbraccio, quello che Benedetto XVI ha rivolto ai cristiani; l’abbraccio di chi conosce bene le sofferenze di tutti quelli che sono vittime della guerra, colpiti negli affetti e costretti a lasciare la propria casa. Parla Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terrasanta

MEDIO ORIENTE/ 1. Pizzaballa: il perdono strumento di convivenza, ma la politica faccia la sua parte

Il Custode di Terra Santa Padre Pierbattista Pizzaballa spiega a ilsussidiario.net quali sono le speranze di pace tra israeliani e palestinesi, e quale può essere il ruolo dei cristiani. Invocare il dialogo sembra sempre più difficile, mentre i giorni di guerra in Terra Santa si protraggono, e addirittura si aprono nuovi fronti di battaglia, come accaduto ieri al nord di Israele. Ma c’è chi, dall’interno, continua a operare perché le armi possano tacere e perché si possano costruire soluzioni durature