12 Soldiers/ Su Rai 2 il film con Chris Hemsworth e Michael Shannon (6 marzo)

- Fabio Belli

12 Soldiers su Rai 2 questa sera, sabato 6 marzo, il film con Chris Hemsworth e Michael Shannon diretto dal regista Nicolai Fuglsig.

12-Soldiers_web
Una scena del film

12 Soldiers con Chris Hemsworth

La programmazione televisiva di Rai 2 prevede per la prima serata di sabato 6 marzo alle ore 21:05 la messa in onda del film storico drammatico 12 Soldiers. Si tratta di una pellicola realizzata nel 2018 negli Stati Uniti d’America da diverse case cinematografiche tra cui la Jerry Bruckheimer films con la distribuzione gestita in Italia dalla 01 Distribution. La regia di questo film è stata curata da Nicolai Fuglsig, il soggetto è stato tratto dal libro scritto dal giornalista Doug Stanton mentre la sceneggiatura è stata adattata la versione cinematografica da Ted Tally e Peter Craig. Le musiche della colonna sonora sono state composte da Lorne Balfe, i costumi di scena portano la firma di Daniel J. Lester e la scenografia è frutto del lavoro di Christopher Glass. Nel cast della pellicola sono presenti Chris Hemsworth, Michael Shannon, Michael Pena, Navid Negahban, Trevante Rhodes e Geoff Stults.

12 Soldiers, la trama del film

Siamo negli Stati Uniti nel giorno del 11 settembre 2001 quando il capitano Mitch Nelson che fa parte delle forze speciali americane, è appena riuscito a ottenere il trasferimento con la propria famiglia per un incarico amministrativo che possa permettergli di avere una vita più tranquilla e stare più vicino all’amata moglie e alla figlia. Purtroppo in quel fatidico 11 settembre ogni cosa degli Stati delle Americhe e nel mondo non sarà più come prima. Gli attentati che colpiscono le torri gemelle di New York inducono i superiori del capitano nel fare delle forti pressioni affinché quest’ultimo possa riprendere il comando della sua squadra che nel frattempo era stata sciolta. La loro missione sarà quella di volare lontano dagli Stati Uniti d’America, in particolar modo iniziare a scandagliare il territorio dell’Uzbekistan. Gli Stati Uniti infatti hanno immediatamente voluto rafforzare la loro presenza in questo territorio per evitare che ci possano essere problemi di natura geopolitica.

La missione è importantissima per far pendere la bilancia da una parte all’altra di quella guerra che si sta combattendo da tantissimi anni nella parte Nord dell’Afghanistan. In questa zona è presente la milizia dell’alleanza del nord che viene guidata da un impavido generale. Nonostante questa milizia disponga di uomini di grande valore e di grande coraggio, l’esito della guerra sembra essere tutt’altro che positivo anche perché sprovvisti di armi adeguate. La missione del capitano insieme a 12 soldati del distaccamento delle Forze Speciali sarà proprio quello di armare adeguatamente la milizia e inviare degli attacchi aerei mirati sulle forze nemiche per liberare la città di Mazar-i Sharif. Sulla carta sembra essere una missione estremamente semplice ma dietro l’angolo ci sono tantissime problematiche e rischi che metteranno in discussione il buon esito della missione e la vita di tutti i componenti della squadra speciale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA