LECCO, 12ENNE DISPERSA NEL LAGO DI COMO/ Era in acqua con la madre, ricerche in corso

- Silvana Palazzo

Lago di Como, 12enne dispersa nel versante lecchese: è stata “tradita” da fondale più profondo mentre giocava a riva con la mamma

Soccorsi sommozzatori
Soccorsi e sommozzatori (LaPresse)

Sono ore d’angoscia quelle che si stanno vivendo in queste ore a Lecco, in particolare ad Abbadia Lariana, in riva al lago di Como, in seguito all’episodio che ieri ha visto coinvolta una ragazzina di dodici anni d’età originaria del Gambia. I soccorsi giunti sul posto si sono prontamente attivati per trovare la giovane, ma, come riportano i principali organi di stampa dell’area lombarda, le perlustrazioni alla luce del sole, che si sono avvalse anche di un elicottero, non sono andate a buon fine, anche per colpa, secondo quanto riferito dall’Adnkronos, del riverbero del lago, che non ha consentito di individuare sagome o dettagli dall’alto. I vigili del fuoco si sono attivati per proseguire il lavoro anche in orario notturno e stamattina, con le luci dell’alba, l’attività di ricerca si è nuovamente intensificata. Tutta Lecco, in particolare Abbadia Lariana sta con il fiato sospeso, per una vicenda che ci si augura possa concludersi con il lieto fine, anche se il tempo, in casi come questi, è il principale e acerrimo nemico della speranza. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

LAGO DI COMO, 12ENNE DISPERSA

Sono scarse le speranze di ritrovare in vita la bambina di 12 anni che è scomparsa nel lago di Como mentre nuotava al largo con la mamma. Le ricerche dei soccorritori sono state sospese dopo le 19 e ripartiranno domani mattina. L’allarme era scattato alle 14 di oggi, giovedì 27 agosto. La ragazzina stava giocando con la madre vicino alla riva. Aveva l’acqua che le cingeva i fianchi e la madre che la teneva per mano. All’improvviso la stretta si è allentata e la donna ha visto scomparire la bambina in acqua, trascinata via dalla corrente. La ragazzina, originaria del Gambia ma residente nel Monzese, risulta ora dispersa nelle acque del versante lecchese del lago di Como, di fronte all’abitato di Abbadia Lariana, alle porte della città. Di fronte alla spiaggia del parco Ulisse Guzzi sono scattate subito le ricerche. Coinvolti i sommozzatori dei vigili del fuoco e altri subacquei volontari. Ma fino alle 19 senza esito.

LAGO DI COMO, 12ENNE DISPERSA NEL VERSANTE LECCHESE

La 12enne aveva raggiunto la spiaggia con i genitori e i tre fratellini, poi la tragedia. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, potrebbe essere stata tradita dal fonale più profondo di quanto pensasse. La madre 33enne ha provato a soccorrerla, ma ha rischiato di annegare, in quanto pare che neppure lei sapesse nuotare. Raggiunta dal marito, è riuscita a tornare a riva, invece la figlia è sparita dalla vista di chi al lido aveva assistito alla scena e a intervenire. Ma la scena è stata troppo veloce, quindi nessuno poteva essere tempestivo. Da Malpensa si è alzato in volo un elicottero, mentre sul posto accorrevano carabinieri e agenti della Polizia locale. La spiaggia è stata chiusa, i bagnanti allontanati. A riva solo i genitori e i fratellini della 12enne, tutti disperati mentre assistevano alle ricerche disperate della 12enne. I sommozzatori hanno compiuto la ricerca a compasso dal punto dove la bambina è scomparsa, domattina riprenderanno le operazioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA