14enne scomparsa a Lavinio: ritrovata su TikTok/ A casa di un 50enne, scatta indagine

- Emanuela Longo

14enne scappata di casa, scomparsa e ritrovata sei giorni dopo grazie a TikTok in casa di un uomo di 50 anni: scattano le indagini

minorenne scomparsa chi lha visto 640x300
14enne scomparsa da Lavinio (Chi l'ha visto)

La trasmissione Chi l’ha visto anche questa sera torna sul caso della 14enne di Lavinio, poco distante da Roma, scomparsa e ritrovata a casa di un uomo di 50 anni grazie a dei video postati dalla giovane su TikTok. Tutto parte proprio da questo social e dalla grande passione per la minorenne. La madre, dopo aver scoperto alcuni commenti sotto ai suoi video decide di toglierle il cellulare ma in un moto di ribellione la ragazzina scappa di casa. La donna ne denuncia prontamente la scomparsa e si attivano anche l’associazione Penelope Lazio e Chi l’ha visto. Della minorenne però nessuna traccia fino a quanto proprio la madre la ritrova su TikTok intenta a fare balletti e cantare da una casa che non conosce. I giorni passano ma la 14enne non fa neppure una telefonata a casa mentre continua a postare su TikTok anche in presenza di un uomo. La svolta arriva grazie a una spettatrice del programma di Rai3 che riconosce sul social l’adolescente e si mette in contatto con lei.

Le due diventano amiche ma tra loro si intromette ben presto un uomo che inizia a parlarle di una presunta offerta di lavoro su un social dove più si pubblicano video più si guadagna. Fortunatamente nella chat l’uomo ha lasciato anche l’indirizzo della sua abitazione, ad Aprilia, grazie al quale i carabinieri riescono a raggiungere la casa trovando la minorenne, in ciabatte, mentre è con il tablet in mano intenta a realizzare l’ennesimo video. La giovane sta bene e dopo sei lunghi giorni fa ritorno a casa dove ha potuto riabbracciare la madre.

14ENNE SCOMPARSA DA LAVINIO E RITROVATA IN CASA DI UN 50ENNE

Il caso ha destato molto scalpore e nonostante il ritorno a casa della 14enne, la madre vuole vederci chiaro, a partire dall’identità dell’uomo che avrebbe ospitato la figlia: perché non avrebbe prontamente allertato le forze dell’ordine? Le telecamere di Chi l’ha visto si sono recate dall’uomo per saperne di più. Si chiama Fabrizio ed all’inviata del programma ha spiegato subito di aver aiutato la ragazzina insieme alla sua associazione come ha fatto altre volte. “Sono cose che non dovrebbero mai succedere. E’ successo che l’abbiamo trovata per strada in stazione ad Aprilia. Io non seguo tanto i social ma so che era già ricercata, scappata e fuggita di casa…”. Secondo quanto emerso dal programma, l’uomo e la sua amica avrebbero ospitato in due case diverse la ragazzina scomparsa. “Si vedeva che era una bambina”, ha continuato Fabrizio, “L’ha trovata una mia amica. Ci ha pensato la struttura pubblica e poi l’hanno trovata a casa mia perchè sono stati chiamati a venirla a prendere”.

Alla trasmissione, in realtà, risulterebbe un’altra versione ben differente: la ragazzina avrebbe raccontato che dopo essersi allontanata avrebbe preso il treno da Lavinio a Roma avanti e indietro almeno un paio di volte e su quel treno avrebbe conosciuto una 21enne nigeriana alla quale avrebbe mentito asserendo di essere stata lasciata sola dai genitori. A quel punto la 21enne l’avrebbe portata a casa sua ad Aprilia dove è rimasta per sei giorni. La nigeriana è una modella e va spesso a Milano per lavoro. La minorenne ha dichiarato di essere stata chiusa in casa senza possibilità di uscire. All’improvviso sarebbe arrivato Fabrizio che avrebbe preso la ragazzina portandola a casa sua ma ancora non è chiaro il motivo. Il dubbio è che Fabrizio possa aver contattato precedentemente la giovane sui social, lui però nega asserendo di essere stata da lui solo 15 minuti prima che chiamasse i carabinieri, anche se le cose non sarebbero andate così. Della modella, invece, nessuna traccia mentre ora un magistrato ha deciso di vederci chiaro aprendo una indagine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA