19enne mamma partorisce in discoteca/ Il bambino entrerà a vita gratis nel locale

- Davide Giancristofaro Alberti

19enne mamma ha partorito il figlio in una discoteca di Tolosa lo scorso weekend: come premio, il piccolo entrerà a vita gratis nel locale

Neonato
Neonato (Pixabay, 2020)

Ha partorito in discoteca una 19enne francese. Una vicenda assurda ma dal lieto fine, raccontata quest’oggi da Il Fatto Quotidiano, e che vede la giovane d’oltralpe aver dato alla luce il suo primogenito in una sala da ballo. L’episodio risale a pochi giorni fa, precisamente alla notte fra sabato 9 novembre e domenica 10, in un locale di Tolosa, la discoteca O’Club situata nella regione dell’Alta Garonna. La futura mamma si trovava in compagnia di una sua amica quando, attorno alle ore 5:30, è entrata improvvisamente in travaglio: la rottura delle acque e l’inizio delle doglie. Panico totale anche perché il parto sembrava immediato, e di conseguenza non vi era tempo per portare la giovane presso l’ospedale più vicino. La 19enne, tale Marie-Helen, era assieme all’amica una delle ultime clienti della serata, e di conseguenza il locale era ormai sgombro e poteva “trasformarsi” in un’ostetricia.

19ENNE PARTORISCE IN DISCOTECA: SANGUE FREDDO DEL PERSONALE DEL LOCALE

Così che, in attesa dell’arrivo dei paramedici, il barman della discoteca e altri membri della sicurezza del locale, hanno aiutato la giovane a partorire, riuscendo a rimanere calmi e tranquilli, senza farsi prendere dal panico, e soprattutto, dando conforto alla giovane ragazza appena maggiorenne. Di lì a poco sono quindi giunti gli uomini del personale sanitario che hanno fatto partorire Marie Helen: il bimbo è nato velocemente ed è in buona salute. Stando a quanto specificato dal gestore del locale, la giovane mamma non aveva assunto alcuna bevanda alcolica nel corso della serata, ma aveva deciso di recarsi in discoteca per superare le ansie pre-parto e svagarsi qualche ora con un’amica. Marie Helen, come riferisce Il Fatto Quotidiano, ha deciso di fare un primo regalo al suo bimbo: un abbonamento a vita gratis all’O’Club.

© RIPRODUZIONE RISERVATA