31enne italiano morto in Germania/ Covid gli ha distrutto i polmoni, costretto a…

- Alessandro Nidi

31enne italiano morto in Germania: trasferito da Bergamo il 25 marzo, è spirato sabato nella clinica tedesca. I medici: “Situazione grave già a Pasqua, fatto tutto il possibile”

31enne italiano morto in Germania
LaPresse

La notizia risale alla giornata di sabato 18 aprile 2020, ma è stata ufficializzata dal centro di cardiochirurgia di Lipsia soltanto nelle scorse ore: un 31enne italiano, originario di Bergamo, è morto in Germania dopo un’ardua lotta contro il Coronavirus, durata quasi un mese. Una notizia che ha gettato nello sconforto due nazioni in contemporanea: l’Italia, presso cui risiedeva e custodiva gli affetti più cari, e il Paese tedesco, con i medici che, malgrado gli sforzi compiuti, non sono riusciti nell’impresa di salvargli la vita. Come dichiarato alla “Bild” dai vertici amministrativi della clinica di Lipsia, “le condizioni del giovane erano notevolmente peggiorate durante il week-end di Pasqua. La nostra équipe medica ha cercato fino all’ultimo di stabilizzare la sua situazione, resa ancor più critica dalla necessità di ricorrere a polmone artificiale”. Tutto, purtroppo, si è rivelato inutile e il ragazzo è deceduto a causa del collasso multiplo dei suoi organi. Trasferito a Lipsia lo scorso 25 marzo in aereo, insieme a lui in Germania è giunto anche un altro nostro connazionale da Bergamo: si tratta di un ultrasettantenne, che si trova adesso in condizioni definite “stabili, ma ancora critiche”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA