50.000 euro al mese per le PMI/ La Germania aiuta le piccole e medie imprese

- Mauro Mantegazza

50.000 euro al mese per le PMI: la Germania aiuta le piccole e medie imprese con un fondo di 25 miliardi dedicato alle aziende fino a 249 dipendente.

Recovery fund
(LaPresse, immagini di repertorio)

In Germania si pensa di aumentare gli aiuti alle piccole e medie imprese, tanto che il contributo per le PMI potrebbe arrivare fino a un tetto massimo di 50.000 euro al mese. Il Ministro degli Affari economici, Peter Altmaier della CDU (il partito cristiano-democratico della cancelliera Angela Merkel), vuole infatti dare ancora più sostegno alle piccole e medie imprese che pure in Germania naturalmente stanno soffrendo quest’anno a causa della pandemia di Coronavirus.

Per la precisione, il piano di Altmeier, secondo quanto scrive il noto quotidiano Suddeutsche Zeitung in un aggiornamento sul proprio sito Internet pubblicato alle ore 5.00 di questa mattina, prevede che le aziende tedesche con un massimo di 249 dipendenti dovrebbero essere in grado di ottenere fino a 50.000 euro al mese da giugno fino a dicembre 2020.

Lo ha riportato per prima la Neue Osnabrücker Zeitung basandosi su un documento chiave che, secondo le informazioni dell’agenzia di stampa tedesca, proverrebbe dal Ministero degli affari economici della Germania.

AIUTI ALLE PMI: IN GERMANIA FONDO CON 25 MILIARDI DI EURO

L’obiettivo dell’aiuto ponte da parte dello Stato tedesco alle sue PMI è quello di garantire l’esistenza di piccole e medie imprese che sono interessate da condizioni difficili e chiusure legate alla crisi dettata dal Coronavirus. Le domande dovrebbero essere aperte alle aziende di tutti i settori dell’economia, nonché ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti.

Il requisito richiesto per accedere ai contributi statali è che le loro vendite devono essere crollate ad aprile e maggio di almeno il 60 per cento rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente. Anche le aziende che ricevono già aiuti di emergenza dal governo federale della Germania o dai singoli stati federali (Lander) possono richiedere un ulteriore sostegno.

Secondo il rapporto, il ministero prevede costi per 25 miliardi di euro entro agosto – mentre per i mesi successivi molto dipenderà dal tasso di infezione e dunque dall’evoluzione della situazione sanitaria. La Germania comunque è pronta a dare un aiuto davvero significativo alle sue PMI: in Italia che cosa si riuscirà a fare?

© RIPRODUZIONE RISERVATA