60enne prepara olive all’ascolana durante operazione al cervello/ Sta bene!

- Matteo Fantozzi

60enne prepara olive all’ascolana durante operazione al cervello, la donna sta bene e ha conquistato il web con la sua storia.

Sala operatoria in ospedale
Sala operatoria in un ospedale (Pixabay)

Una sessantenne si è resa protagonista di una storia da raccontare, preparando olive all’ascolana durante un’operazione al cervello. Siamo nelle Marche, precisamente nell’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona, dove una donna è stata sottoposta a un’operazione per rimuovere un tumore al lobo temporale sinistro, l’area che viene indicata come responsabile del controllo, dell’organizzazione del linguaggio e dei movimenti complessi della parte destra del corpo. Eppure in meno di un’ora è riuscita a preparare 90 olive all’ascolana. Di lei sappiamo che è abruzzese ma residente al confine proprio con le Marche e che appunto ha sessant’anni. Si tratta di interventi molto delicati realizzati con modalità “awake” dove il paziente è sveglio e impegnato in altre attività.

60enne prepara olive all’ascolana durante operazione al cervello, le parole di Trignani

Il Dott. Roberto Trignani ha operato la sessantenne che spopola sul web per aver preparato olive all’ascolana durante una delicata operazione al cervello. Il luminare ha seguito in cinque anni ben 60 interventi in modalità “awake” con il paziente sveglio e impegnato in un’altra attività. Ad Ansa ha spiegato: “È andato tutto bene. Questa è una metodica che ci consente di monitorare il paziente mentre interveniamo sulle funzioni cerebrali e di calibrare la nostra azione”. Non si tratta della prima volta che si parla di queste evidenze con il passato anche pazienti che hanno suonato la tromba o il violino, mentre una signora era stata operata mentre guardava dei cartoni animati all’area del cervello che si occupa della vista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA