Abusi su 13enne: arrestato autotrasportatore/ Catanzaro, sui social si fingeva 20enne

- Emanuela Longo

Abusi su una 13enne della provincia di Catanzaro: autotrasportatore di 52 anni sui social si spacciava per un ventenne, arrestato

arrestata suora bestemmie
Immagine di repertorio (Pixabay, 2018)

Arriva dalla provincia di Catanzaro un nuovo caso di abusi su una 13enne. La vicenda, resa nota dall’agenzia di stampa Ansa ha come teatro un piccolo centro calabrese di poco più di cinquemila anime, Botricello, dove un uomo di 52 anni residente al Nord Italia è stato arrestato per aver abusato di una minore del posto. L’uomo, che di mestiere fa l’autotrasportatore, era solito adescare minori sui social, sui quali però fingeva di essere ciò che non era mentendo innanzitutto sull’età e spacciandosi per un ventenne al fine di conquistare la ragazzina della provincia di Catanzaro. Ad emettere il provvedimento che ha portato i carabinieri di Botricello ad arrestare l’uomo, è stato il gip su richiesta della Procura di Catanzaro. Nel corso dell’arresto i carabinieri hanno provveduto anche al sequestro dei vari cellulari che l’indagato portava con sé ed a bordo del camion usato per raggiungere la località del Sud al fine di portare a termine il suo piano.

ABUSI SU UNA13ENNE: ARRESTATO AUTOTRASPORTATORE DI 52 ANNI

È una storia di abusi incredibile quella che giunge dalla Calabria e che vede vittima una giovanissima 13enne. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri di Botricello, supportati dal lavoro dei colleghi di Sellia Marina e coordinate dal procuratore aggiunto Giancarlo Novelli e dal pm Irene Crea, l’uomo autotrasportatore di 52 anni avrebbe conosciuto ed adescato la ragazzina sulla piattaforma di un noto social network. Ovviamente al fine di irretirla avrebbe mentito sulla sua reale identità. Quindi avrebbe approfittato di un viaggio di lavoro che lo avrebbe portato in Calabria per darle un appuntamento e convincerla a trascorrere del tempo con lui in una struttura ricettiva. Durante la serata in hotel sarebbe avvenuto l’abuso di natura sessuale. Dalle indagini sarebbe emerso che per entrare in contatto con la 13enne l’uomo aveva finto di essere un ragazzo di 20 anni. Per lui, ovviamente, sono scattate le manette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA