Achille Lauro/ “Dormivo su un materasso a terra, ora scelgo con chi passare la notte”

- Emanuela Longo

Achille Lauro ed il messaggio social: gli ambiti progetti ma senza dimenticare la dura gavetta. “Dormivo su un materasso per terra, ora scelgo in quale stanza passare la notte e con chi”

achille lauro twitter
Achille Lauro, Twitter

Dopo l’esperienza sul palcoscenico dell’ultimo Festival di Sanremo, Achille Lauro risplende più che mai di luce propria. La sua carriera è in divenire e non mancano i successi e le soddisfazioni. Lo scorso maggio, in pieno lockdown, è uscito il suo secondo libro dal titolo “16 marzo – L’ultima notte”, edito da Rizzoli, mentre da qualche giorno spopola il suo nuovo singolo “Bam Bam Twist” che vede nel videoclip la presenza di Francesca Barra e di Claudio Santamaria. Come se non bastasse, a tutto questo successo se ne sta per aggiungere altro, come fatto intendere dallo stesso Lauro in un recente post su Twitter pubblicato nelle ultime ore: “Ho firmato il più importante contratto discografico degli ultimi 10 anni”, ha cinguettato. Nel suo messaggio Lauro De Marinis – questo il suo vero nome – ha poi voluto ricordare la gavetta: “Dormivo su un materasso per terra, adesso scelgo in quale stanza passare la notte e con chi”. Ma cosa c’è nel suo futuro? A quanto pare ancora musica, con tanti cambiamenti all’orizzonte: “Sto lavorando a 2 album. Con il primo ci divertiremo, con il successivo cambieremo la musica italiana”, ha twittato.

ACHILLE LAURO, L’ULTIMO TWEET SCATENA LE CRITICHE

Sono a dir poco ambiziosi i piani di Achille Lauro che però alcuni utenti social lo accusano di eccessiva presunzione. “Non vedevo così tanta umiltà da quando Ibra si proclamò dio di Los Angeles”, lo ha criticato ironicamente un utente sotto all’ultimo tweet. Ed anche qualche fan accanito ha storto un po’ il naso per le sue parole: “”adesso scelgo in quale stanza passare la notte e con chi” fa un po’ ‘uomo Denim®, e stride un tantino con il tuo apprezzabile proposito di distruggere la mascolinità tossica. Però vabbè, stavolta te lo passo. Felice per i tuoi traguardi, tutti meritatissimi”, scrive un follower, che tuttavia resta in trepida attesa dei suoi prossimi successi. E se qualcuno ha manifestato stupore per il modo di approcciarsi, c’è chi ha intravisto una precisa strategia comunicativa: “Dai regà ma è volutamente esagerato, è strategia comunicativa, che oltretutto usa da anni, ma perché sembrate tutti caduti dalle nuvole”. Achille Lauro, intanto, in vista dei nuovi traguardi da raggiungere ha deciso di correre da solo dal momento che con il chitarrista e produttore Boss Doms, hanno deciso di percorrere strade diverse, almeno per il momento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA