ACHILLE LAURO/ Canta Rolls Royce: “Non seguiremo la moda” (Radio Italia Live Palermo)

- Bruno Zampetti

Achille Lauro sarà uno dei protagonisti del Radio Italia Live 2019, il grande concerto che andrà in scena oggi a Palermo

Achille Lauro striscia la notizia
Achille Lauro

Achille Lauro è uno dei protagonisti a Radio Italia Live di Palermo, dove ha portato il suo grande successo di Sanremo ‘Rolls Royce’. Il pubblico si scatena, lui pure sul palco e non nasconde l’emozione per la sua prima volta in terra siciliana. Apre l’esibizione con la canzone ‘1969’, tratta dall’omonimo album. Poi canta C’est la vie. “La svolta rock? Abbiamo deciso di non seguire la moda”, spiega Achille Lauro ai microfoni di Luca e Paolo al termine della performance. L’entusiasmo è alto a Palermo per il Radio Italia Live, migliaia di persone affollano la piazza e acclamano tutti gli artisti in scaletta. Achille Lauro, insieme a Nek, è stato fino a questo momento uno degli ospiti più apprezzati. Musica, divertimento e leggerezza per il Radio Italia Live a Palermo. Lauro si congeda ma la festa continua… (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

ACHILLE LAURO PROTAGONISTA A RADIO ITALIA LIVE

Achille Lauro sarà uno dei protagonisti del Radio Italia Live 2019, il grande concerto che andrà in scena oggi a Palermo, con la popolare emittente che quest’anno raddoppia l’appuntamento storico di Piazza del Duomo a Milano. Lauro De Marinis, questo il vero nome dell’artista capitolino, ha avuto nell’ultimo anno un’esplosione di popolarità andata di pari passo con la sua evoluzione da artista. Achille Lauro era infatti conosciuto principalmente come artista trap, ma al Festival di Sanremo di quest’anno ha stupito tutti portando una forma-canzone quasi inedita con la sua “Rolls Royce”, divenuta una delle più suonate e apprezzate, letteralmente capace di dominare l’airplay radiofonico. Achille Lauro ha cavalcato al meglio il successo di “Rolls Royce” producendo “1969”, che in realtà è il suo quinto album di inediti e arriva ad appena un anno dal precedente, “Pour l’amour”, ma ha comunque rappresentato una svolta per l’ormai ventinovenne Lauro, che dalla scena musicale underground si è visto ufficialmente proiettato in quella mainstream.

ACHILLE LAURO, LA POLEMICA SU ROLLS ROYCE

L’avventura Sanremese di Achille Lauro con “Rolls Royce” ha avuto però dei risvolti polemici non indifferenti, visto che il telegiornale satirico di Mediaset Striscia la Notizia ha accusato il cantante di aver inserito nel titolo della canzone il riferimento a un particolare tipo di droga, una pillola simile all’Ecstasy chiamata appunto Rolls Royce avendo impresse due erre su una delle facce. Un riferimento secondo Striscia la Notizia troppo esplicito al mondo della droga e un pessimo esempio per i giovani proprio sul palco dell’Ariston. Achille Lauro ha però replicato spiegando come in realtà la canzone abbia dei chiarissimi riferimenti ad alcune icone della vita spericolata del rock, del cinema e anche dello sport, come Elvis Presley, Macaulay Culkin di Mamma ho perso l’aereo e anche Paul Gascoigne (Achille Lauro è un simpatizzante laziale). Una spiegazione che non ha convinto Striscia, ma che il trapper ha riproposto recentemente anche ai microfoni di Radio Deejay, intervistato da Linus e Nicola Savino.

IL SUO FUTURO PASSA ANCHE IN TV?

Cosa ci sarà ora nel futuro di Achille Lauro? L’apparizione sul palco del Radio Italia Live a Palermo sarà solo una tappa del lungo tour estivo che lo sta vedendo toccare moltissime località in tutta Italia. Di sicuro il successo di “Rolls Royce” e di “1969” hanno rappresentato una svolta ma anche un cambiamento profondo nella sua carriera, che in questi ultimi mesi ha compreso di funzionare molto anche come personaggio televisivo. Già in autunno era stato uno degli elementi chiamati ad aiutare i giudici di X Factor negli Home Visit, ovvero nella scelta della squadra di tre talenti per ciascuna categoria che avrebbe poi affrontato i live della trasmissione. Dopo le vacanze la sua presenza sul piccolo schermo potrebbe moltiplicarsi, ma in cantiere ci sono anche altri lavori musicali, col successore di “1969” che potrebbe arrivare a stretto giro di tempo, considerando quanto prolifico è stato Achille Lauro in questa prima parte della sua carriera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA