ADRIAN, CARTONE ANIMATO/ Anticipazioni 21 novembre: la volpe aggredita da una banda

- Stella Dibenedetto

Adrian, la serie animata, diretta: l’orologiaio viene aggredito da una banda di malviventi, ma viene soccorso da Tony. Gilda, intanto, non ha più sue notizie e pensa che…

Adrian
Adrian

Nel bel mezzo della fuga, Adrian si ritrova a dover difendere una ragazza da un branco di malintenzionati. L’uomo che interpreta la Volpe, però, questa volta ha la peggio e cade a terra dopo essere stato colpito alla nuca. Gilda, che lo attende invano nel luogo in cui si sono dati appuntamento, comincia quindi a preoccuparsi. Pensa che qualcosa sia andato storto e che il suo amato sia in serie difficoltà. In realtà, Adrian è stato soccorso da un passante, Antonello detto Tony, che lo conduce nel suo rifugio prendendosi cura di lui. Nella redazione di Verità Quotidiane, Oscar e il suo direttore discutono di questa evasione così anomala. Il cronista nota che, nel periodo di permanenza di Darian in carcere i reati sono aumentati e che la Volpe non si è fatta più viva. Adrian, intanto, si concede una chiacchierata all’aria aperta con il suo nuovo amico, ma viene travolto da una brutta allucinazione: un palazzo prende vita e, incarnando tutte le sue paure più profonde, annuncia la vittoria del benessere sui veri valori. Da un’altra parte Gilda e i ragazzi dell’orologiaio continuano invece a brancolare nel buio. Adrian è scomparso e nessuno sa che fine abbia fatto. (Agg. di Fabiola Iuliano)

ADRIAN EVADE DAL CARCERE

Marco, giovane amico di Adrian, lancia l’attacco informatico che manda in tilt l’intero carcere. Gilda, allo stesso tempo, fingendosi un’anonima cittadina, denuncia un tentativo di evasione, convincendo l’alto commissario a trasferire Darian nell’isola dei Lupi. Gli amici di Adrian, però, devono fare il possibile per evitare che il detenuto raggiunga la nuova destinazione: presso l’isola dei Lupi, rischia di morire sbranato. Gilda, Orso e Carbone e gli altri amici dell’orologiaio studiano quindi un piano per interrompere il trasferimento. I due poliziotti hanno convinto le guardie carcerarie a non prevedere una scorta, al fine di non attirare troppo l’attenzione, ma per fermarli devono trovare il modo di bloccare la loro avanzata, per questa ragione, decidono di far cadere un palo sulla carreggiata. E grazie al oro ingegno, il piano va a segno: Adrian, nei panni di Darian è finalmente libero. Ma per non destare alcun sospetto deve rinunciare al suo particolare travestimento, anche se la fuga non è ancora terminata. (Agg. di Fabiola Iuliano)

ADRIAN: GILDA ORGANIZZA UNA FINTA EVASIONE

Adrian discute con gli altri detenuti sulla necessità di fermare la corruzione. Ingannevole, spiega infatti il gobbo, non è chi si batte per opporsi al sistema, ma chi si ferma, arrendendosi allo stato attuale. Allo stesso tempo, gli studenti continuano a elaborare un piano per liberare Adrian dalla prigionia. Il nuovo ostacolo, però, è il muro di cinta, che mai nessuno è riuscito a superare. Intanto, Anidride e Carbonica osservano le vecchie foto di Darian: credono che per lui non ci sia alcuna speranza, ma non possono non confidare in Dio. Gilda continua a dirigere le operazioni per liberare Adrian: crede che l’unico modo di ottenere un risultato sia quello di simulare la sua evasione, magari realizzando un finto tunnel sotterraneo o un attacco informatico. La necessità di spostarlo in un’altra struttura potrebbe infatti dar loro l’occasione giusta per agire, aggirando così i sistemi di sicurezza del carcere. (Agg. di Fabiola Iuliano)

ADRIAN È IN ISOLAMENTO, MA GILDA

Il sindaco fa visita al carcere in cui è detenuto Adrian. Accolto dal direttore, spiega di essere determinato a prendere provvedimenti nei confronti dei “ribelli” e per questo chiede di poter incontrare Darian. Gli studenti, intanto, fanno i conti con la loro prima sconfitta. I protocolli del carcere di massima sicurezza non consentono alla squadra di accedere alle informazioni preziose e liberare Adrian si rivela più complicato del previsto. Gilda decide quindi di provare con un diversivo e, coperta da Orso e Carbone, riesce a distrarre guardie. Il sindaco, intanto, ottiene un colloquio con il detenuto, ma quando l’alto commissario scopre del suo incontro, si indigna: Darian, spiega infatti il capo della Polizia, è in regime di massima sicurezza e non è il caso che incontri visitatori dall’esterno; ma i motivi sembrano ben altri e il confronto con il primo cittadino si accende nuovamente. Intanto, grazie al sacrificio di Gilda, che riesce a fuggire dal carcere senza alcun intoppo, Orso e Carbone si collegano al sistema di sicurezza. Riusciranno a liberare Adrian? (Agg. di Fabiola Iuliano)

UN PIANO PER LIBERARE ADRIAN

Nella nuova puntata della serie animata di Adrian, i seguaci dell’orologiaio hanno dato il via a una vera e propria protesta dopo aver visto il pestaggio del gobbo in diretta tv. L’alto commissario cerca di convincere il sindaco ad agire contro i ribelli, ma il primo cittadino cerca di frenare: i dissidenti, in fondo, hanno manifestato sempre in maniera pacifica. Il Primo Ministro, però, teme che i contestatori possano minare a quella che lui definisce “democrazia”; per questo ordina al sindaco di comportarsi da leader; in caso contrario, promette vendetta annunciando la possibilità di sollevarlo dal suo incarico. Gli studenti, intanto, stanno cercando di formulare un piano per liberare Darian dalla prigione di massima sicurezza in cui è detenuto; ma la cella dell’orologiaio è dl tutto top secret, quindi il gruppo brancola la nel buio. Gilda chiede ai ragazzi di indagare, accedendo ai protettissimi archivi informatici di cui dispone la fortezza. Ma aggirare le barriere non è semplice: nessun è mai fuggito da quel carcere. (Agg. di Fabiola Iuliano)

ADRIAN TRA MAFIA, POLITICA E INQUINAMENTO

Le avventure di Adrian, l’alter ego di Adriano Celentano che, nel cartone animato trasmesso ogni giovedì su canale 5 all’interno dello show vero e proprio, continuano tra temi sempre più attuali. Nonostante non abbia lo stesso seguito dello spettacolo, i nuovi episodi di Adrian stanno maggiormente convincendo il pubblico che, trainato dalla musica e dal divertimento dello show, sta seguendo con più attenzione gli episodi di una serie a cui Celentano e il suo staff hanno lavorato per anni. Nella scorsa puntata, sono stati affrontati temi importanti come la mafia che, con il suo potere tocca anche i piani alti della politica, il tempo che passa e la salvaguardia del mondo, sempre più a rischio a causa dell’inquinamento e della poca attenzione che gli uomini rivolgono all’ecologia. Quali avventure, invece, dovrà affrontare Adrian questa sera? Andiamo a scoprirlo insieme.

ADRIAN, ANTICIPAZIONI 21 NOVEMBRE: L’OROLOGIAIO ALLE PRESE CON MAFIA E POLITICA

Il potere torna al centro del nuovo episodio di Adrian. L’orologiaio, già nella puntata precedente, si è ritrovato a dover fare i conti con il capo della Mafia International che controlla la politica, compreso anche il Governo che, seguendo le istruzioni della mafia, ha approvato un provvedimento chiamato P.A.C.E che costringe la gente ad uscire solo dalle 6 del mattino alle 21 di sera. Un modo per sottolineare il problema della sicurezza nelle città di oggi dove la gente si sente sempre meno sicura quando deve uscire la sera. Lo scenario, pur essendo esagerato, è molto vicino alla realtà. “Oggi le istituzioni siamo noi”, ha detto il capo della Masia sottolineando come la criminalità organizzata controlli i posti di potere. Proprio la mafia, dunque, tornerà al centro della nuova puntata di Adrian che, tuttavia, si occuperà anche di altri temi.

ADRIAN: L’INQUINAMENTO E LA SALVEZZA DEL MONDO

Adrian, nelle nuove puntate, come sottolinea Movie Player, è meno presente sulla scena lasciando spazio ad altri personaggi. Un modo per sottolineare quella che è sempre stata una caratteristica di Adriano Celentano che, anche nei suoi show, tende a restare spesso in silenzio lasciando spazio ai propri ospiti. In Adrian, invece, lascia che a far riflettere il pubblico siano i temi. Nella nuova puntata della serie animata non mancherà un accenno a ciò che sta accadendo alla terra, sempre più in pericolo per il cambiamento climatico dovuto al forte inquinamento. Un tema che è stato affrontato anche nella scorsa puntata quando, mentre si affrontava il problema di una speculazione edilizia, sono apparse sullo schermo parole come “Il mare sta soffocando”, “Sarà troppo tardi per salvare il pianeta”, “Catastrofe”. Mafia, potere e inquinamento, dunque, saranno nuovamente i temi al centro della nuova puntata di Adrian.

© RIPRODUZIONE RISERVATA