Adriana Volpe, post per il suocero Ernesto/ La dedica struggente “E’ qui il paradiso”

- Davide Giancristofaro Alberti

Adriana Volpe rompe il silenzio sui social, e dedica al suocero Ernesto Parli, morto pochi giorni fa, un commuovente post su Instagram

Adriana Volpe e Roberto Parli
Adriana Volpe
Pubblicità

Adriana Volpe torna a farsi viva dopo il doveroso silenzio degli scorsi giorni. La bella è brava conduttrice, forse non tutti sanno che è stata costretta negli scorsi giorni a lasciare la casa del Grande Fratello Vip 2020, a causa della morte del suocero, Ernesto Parli, padre del marito Roberto. A portarlo via è stato il coronavirus, che in questi settimane non ha guardato in faccia a nessuno colpendo giovani, anziani, personaggi comuni, politici e vip. L’ex conduttrice de I Fatti Vostri ha utilizzato la propria pagina Instagram per rompere il silenzio, pubblicando un lungo e commovente post proprio in favore del suocero defunto. Il post vede come protagonista un video della canzone “Io rinasco in te”, brano di Marco Profeta che è un cantante e amico proprio della Volpe. Ed è quest’ultima, insieme al marito Roberto Parli e alla figlia Gisele, la protagonista del videoclip.

Pubblicità

ADRIANA VOLPE: “OGGI QUESTA CANZONE HA UN SIGNIFICATO ANCORA PIU’ INTENSO”

“In te invento il mondo se prometti che ci giocherai – alcuni passaggi della canzone, dedicata appunto alla scomparsa del famigliare – voltandoti a guardarmi, sorridendo mi dirai che è già qui il Paradiso… io rinasco in te, in mani piccole, che sanno disegnare un mare calmo, una conchiglia e nuvole…”. La Volpe aggiunge sulla didascalia: “Per TE, Nonno Ernesto. Adri, Gisele e Roby. Oggi questa tua canzone, Marco Profeta, assume un significato ancora più intenso”. Un video che ovviamente ha ricevuto migliaia di like e di commenti, con i follower della Volpe che hanno apprezzato il gesto: “Bellissima canzone – scrive un fan – e tu Adriana sei una splendida persona. Un abbraccio forte a tutti voi”. La Volpe aveva lasciato la casa più spiata d’Italia lo scorso 19 marzo, e pochi giorni dopo, il suocero, 76enne imprenditore svizzero, ex numero uno del Chiasso calcio, era deceduto. “Due settimane fa – ancora la Volpe – sono stata travolta: prima la notizia di un brutto male che ha colpito mio suocero, diagnosticato poco dopo la mia entrata nella Casa, poi il virus ce l’ha portato via. Ancora non trovo parole, sono sincera”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità