Afrojack, marito Elettra Lamborghini/ Dalle rose alle pecore e David Guetta!

- Hedda Hopper

Afrojack, marito Elettra Lamborghini, i due sono sposati dallo scorso settembre e presto festeggeranno il loro anniversario intanto lui pensa ad una nuova collaborazione David Guetta

elettra lamborghini sposa afrojack 640x300
Elettra Lamborghini e Afrojack

Afrojack è ormai il marito di Elettra Lamborghini dallo scorso settembre, presto i due festeggeranno un anno di matrimonio e chissà a quel punto quale sorpresa ci sarà in serbo. Chi ha imparato  a conoscere Afrojack in questo periodo sa bene che tiene molto alla privacy, è molto timido quando si tratta di sentimenti ma riesce sempre a dimostrare il suo affetto e il suo amore alla moglie e mai come in questi giorni lo ha confermato. Con Elettra Lamborghini in quarantena perché positiva al Covid, il marito non gli ha fatto sentire la sua assenza tanto da inviarle delle bellissime rose con tanto di messaggio di Ti amo che lei ha prontamente condiviso sui social. Come se questo non bastasse, sembra che Afrojack sia costretto a vivere tra le pecore, le amate amichette della ricca ereditiera, ma non senza polemiche.

Afrojack pronto a collaborare con David Guetta?

Presto però Afrojack potrebbe mettere da parte la sua versione di marito di Elettra Lamborghini e un po’ da casalingo per dedicarsi alla musica e a una nuova produzione. E’ dei giorni scorsi la notizia che riguarda una possibile collaborazione con David Guetta. Un recente tweet della superstar olandese sembra indicare una nuova collaborazione con il collega David Guetta. Proprio sui social il marito di Elettra Lamborghini ha chiesto ai suoi fan se gradirebbero una nuova collaborazione con il produttore francese ed è inutile dire che l’hype è salito alle stelle soprattutto dopo la condivisione di una clip del loro singolo del 2017, “Another Life” con Ester Dean all’Ultra Music Festival. Al momento però non vi è scrittura, un titolo o una data di uscita di questo fantomatico duo che sicuramente potrebbe infiammare i locali alla fine di questa pandemia e in previsione di una nuova apertura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA