Aggredito con acido dalla moglie: gravissimo/ Video, Brindisi: “Aiuto, sto bruciando”

- Raffaele Graziano Flore

Aggredito con l’acido dalla moglie: gravissimo. Video, choc a Brindisi: “Aiuto, sto bruciando” ha gridato l’uomo ai passanti. Ora lotta tra la vita e la morte con ustioni sull’80% del corpo

Aggressione con l'acido a Brindisi
Aggressione con l'acido a Brindisi (YouTube, 2020)

È ancora in gravi condizioni il 52enne di Brindisi (Puglia) che è stato aggredito con dell’acido muriatico dalla propria compagna al termine di un litigio: secondo quanto si apprende, infatti, l’uomo lotta tra la vita e la morte in ospedale mentre la donna è in stato di fermo e pare che possa aver premeditato il folle gesto comprando l’acido e tenendolo nascosto in un flacone della sua borsetta prima di agire lo scorso lunedì: al termine di una lite scoppiata tra i due, che in quel momento si trovavano all’interno della loro vettura, la donna è scesa dal veicolo ha messo in atto la sua aggressione gettandogli l’acido dal finestrino lato guidatore. “Aiutatemi, sto bruciando” sarebbe stato l’urlo di R.A. che ha invocato l’aiuto dei passanti e cercando poi dell’acqua da gettarsi addosso in un vicino negozio di casalinghi. Secondo quanto è emerso, la moglie (che soffrirebbe di problemi psichiatrici stando alle cronache locali) ha riversato sul compagno circa un litro di acido muriatico causandogli in questo modo delle gravissime ustioni su almeno l’80% del suo corpo.

“AIUTO, STO BRUCIANDO”: E’ ANCORA GRAVE L’UOMO AGGREDITO CON L’ACIDO DALLA MOGLIE

Al momento la vittima sarebbe ancora in gravissime condizioni nel reparto Grandi Ustionati dell’Ospedale “Perrino” di Brindisi e pare anzi che queste siano peggiorate dopo il suo ricovero dal momento che l’enorme quantità di acido muriatico che la moglie gli ha lanciato addosso non sia rimasto solo a livello superficiale ma sia penetrato in parte anche nel suo corpo. Anche per questo motivo la moglie si trova in stato di arresto con l’accusa che per adesso è solo di lesioni gravissime: anche la 53enne tuttavia è stata costretta al ricovero nella struttura ospedaliera brindisina dato che lo stesso acido con cui ha aggredito il marito le ha provocato delle bruciature alle mani. Mentre gli inquirenti stanno ricostruendo la vicenda, è emerso che tra i due non vi sarebbero stati in precedenza litigi particolarmente cruenti o atti di violenza tanto che i familiari della vittima lo descrivono come una persona tranquilla: per questo motivo stupisce soprattutto il fatto che la donna avesse il flacone dell’acido con sé nella borsetta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA