Agostino Penna positivo al Coronavirus/ “Contagiata anche mia figlia Francesca”

- Alessandro Nidi

Agostino Penna, artista eclettico e famoso in tutta Italia (e non solo), ha raccontato il suo rapporto con il virus a “Storie Italiane”

agostino penna 2019 instagram 640x300
Agostino Penna

Agostino Penna, artista e protagonista recentemente di “Tale e Quale Show”, è risultato positivo al Coronavirus. A commentare la notizia è stato il diretto interessato, intervenuto in collegamento video nel corso della puntata di “Storie Italiane” andata in onda su Rai Uno quest’oggi, giovedì 28 gennaio 2021. Io sono sempre stato un ferreo esponente delle regole più restrittive e non so come sia stato possibile essere contagiato. Accuso spossatezza e un calo di voce, ma le cose stanno andando benino. Oltre a me è risultata positiva anche mia figlia Francesca”.

Il cantante ha asserito che è stato determinante l’intervento immediato del medico di famiglia con antinfiammatori, che gli ha consentito di non vedere peggiorare le sue condizioni di salute. “Ho avuto i sintomi in due fasi – ha proseguito –, con dolori muscolari e febbriciattola. Il tampone rapido a cui mi sono sottoposto era negativo, poi dopo 4-5 giorni sono rientrato a Roma da Avellino e ho avuto un nuovo attacco, con congiuntivite, rinite e febbretta”.

AGOSTINO PENNA: “SONO GRATO A DIO”

Agostino Penna, che il pubblico Rai ha imparato ad apprezzare nelle vesti di imitatore grazie alle sue performance esaltanti a “Tale e Quale Show”, ha aggiunto a “Storie Italiane” di avere avuto la febbre al massimo a 37.2 e di essersi sottoposto al tampone quando la temperatura era più bassa. “Il secondo tampone rapido è risultato positivo, così come quello molecolare, eseguito a stretto giro di posta”. Il cantante, che in un’intervista risalente ad alcuni mesi fa ha ammesso di sognare un giorno di partecipare al Festival di Sanremo, si è detto “profondamente grato a Dio” per avere contratto il Covid-19 senza che questo sviluppasse troppe complicazioni e in maniera del tutto sopportabile. “Non riesco però a capire come sia stato possibile contagiarmi – ha concluso il diretto interessato –, in quanto sono davvero sempre stato scrupoloso. Rimane un mistero”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA