Aka7even: “Maneskin? Abbiamo vinto insieme agli Mtv Ema”/ “Ho la fortuna di avere…”

- Stella Dibenedetto

Aka7even, dopo aver trionfato agli Mtv Ema 2021 battendo anche i Maneskin, ringrazia i fan per l’importate successo portato a casa.

aka7even amici 2021 min 640x300
Screenshot da video

A soli 21 anni, dopo la bellissima avventura vissuta nella scuola di Amici 2021, Aka7even ha portato a casa un importante riconoscimento. Agli Mtv Ema Awards 2021 di Budapest ha vinto nella categoria “Best italian act” battendo i Måneskin, Caparezza, Madame e Rkomi. Un risultato eccezionale soprattutto perchè è riuscito a battere la band romana che sta collezionando un successo dopo l’altro e che a Budapest ha vinto nella cateogoria Miglior Band Rock.

Ai microfoni de La Repubblica, Luca Marzano, questo il vero nome di Aka7even, ha raccontato le emozioni provate nel portare a casa un premio così importante. “Agli Mtv Ema in Ungheria due artisti italiani hanno trionfato in due categorie diverse, da italiano sono contento anche per i Maneskin”, ha detto Aka7even che, in merito alla vittoria sui Maneskin, ha ringraziato i fan – “Ho ricevuto più voti, è vero, ed è stata una soddisfazione personale. Ho la fortuna di avere una fan base molto solida, che anche se non enorme è molto compatta e risponde sempre in modo pronto, sono super attivi appena c’è una votazione da fare. Questo ha sicuramente determinato la mia vittoria”.

Aka7even: “Perchè ho partecipato ad un talent”

L’obiettivo di Aka7even è riuscire ad aiutare i ragazzi come lui ad avere fiducia in se stessi. Attraverso la propria musica, Aka7even spera di lanciare messaggi importanti. Con determinazione, ha inseguito il proprio sogno decidendo così di partecipare ad un talent dopo X Factor.

“Prima di Amici per me il talent era una sorta di trampolino di lancio ma ancora un po’ lontano, perché non avevo nulla di pronto dal punto di vista discografico, ero un ragazzino che passava il tempo cantando nella sua stanza. I tentativi a X Factor mi hanno aperto la mente, facendo più volte i provini ho capito come funzionasse il talent, e poi mi sono reso conto che gli altri concorrenti erano molto più preparati di me. L’anno scorso sono riuscito ad entrare ad Amici perché portavo un progetto discografico, messo a fuoco dopo aver raggiunto la consapevolezza dei miei mezzi grazie a un team preparato alle spalle“, ha spiegato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA