Al Bano “Insulti di Ghali a Salvini? Sembra richiesta di pubblicità”/ “Non è leale…”

- Stella Dibenedetto

Al Bano difende Matteo Salvini e critica l’atteggiamento di Ghali dopo gli insulti rivolti al leader della Lega allo stadio durante Milan-Inter.

albano domenica in cellino 640x300
Al Bano Carrisi in collegamento con Domenica In

Al Bano si schiera dalla parte di Matteo Salvini finito nel mirino di Ghali. Il rapper ha attaccato il leader della Lega allo stadio durante il derby Milan-Inter scatenando la polemica sul web. L’accaduto ha scatenato diverse reazioni tra le quali quella di Al Bano Carrisi. Il cantante di Cellino San Marco ha commentato lo scontro tra Ghali e Salvini rilasciando alcune dichiarazioni ai microfoni dell’Adnkronos.

Al Bano difende Salvini e punta il dito contro Ghali non ritenendo giusto l’attacco pubblico fatto allo stadio. Il cantante pugliese, infatti, considera non leale attaccare con insulti in un luogo pubblico. “Insultare una persona pubblicamente non è leale e non lo condivido. Ha fatto bene Salvini a non cedere a quel tipo di provocazione”, ha dichiarato Al Bano all’Adnkronos.

Al Bano Carrisi difende Matteo Salvini

Al Bano Carrisi critica Ghali per l’atteggiamento avuto nei confronti di Matteo Salvini allo stadio. Il cantante di Cellino San Marco, però, sottolinea di conoscere il rapper aggiungendo che è una bravissima persona, ma ribadisce di considerare un errore quanto fatto.

‘Ghali è una bravissima personatiene a sottolineare il cantante – l’ho conosciuto perché me lo presentarono i miei figli ed è dotato di una grande umanità, ma ha sbagliato ad insultare Salvini allo stadio. Così sembra una richiesta di pubblicità che diventa deleteria”,



© RIPRODUZIONE RISERVATA