Alan Sorrenti, Figlio delle Stelle di Ciao Darwin 7/ “Vi dico perché mi hanno scelto”

- Jacopo D'Antuono

Chi è Alan Sorrenti, il Figlio delle Stelle di Ciao Darwin 7, torna protagonista nella replica della settima stagione del programma con Luca Laurenti e Paolo Bonolis.

ciaodarwin2017
Ciao Darwin 7 - Nando Colelli tra gli ospiti
Pubblicità

Alan Sorrenti, il Figlio delle Stelle di Ciao Darwin 7 – La Resurrezione, torna protagonista nella replica della settima stagione del programma con Luca Laurenti e Paolo Bonolis. In uno dei filmati recuperati su Facebook, il concorrente di Ciao Darwin ripercorre la sua avventura durante un viaggio in macchina con un suo amico: “E’ stata una bella esperienza, ma niente di che alla fine”, racconta il Figlio delle Stelle. “Come funziona Ciao Darwin? Ti mettono dentro un gabbiotto e dall’altra parte vedi gente somigliante a noi, ma che viveva meglio. Loro erano i Normali, noi li guardavamo curiosi. Loro volevano essere come noi. Ma non erano un ca**o”.

Alan Sorrenti a Ciao Darwin: “Mi sono divertito, ero il più normale dei Diversi”

Alan Sorrenti, il Figlio delle Stelle, prosegue il suo racconto: “Mi sono divertito a Ciao Darwin, ero il più Normale dei Diversi. Paolo Bonolis una persona squisita”. “Ma più che Paolo Bonolis bisogna parlare dell’autore, Federico Moccia, che è l’anima di tutto il gruppo”, racconta Sorrenti. “Ad un certo punto mi è scesa tutto. Ed una frase di Bonolis sibillina mi ha fatto capire chi sono diversamente. Disse c’è Gesù e c’è Barabba. Non è un caso che mi hanno scelto per prima, non è affatto un caso. Io sono immortale, non importa se ci sono o non ci sono. Io ci sono sempre. Saluto il mio amico Gesù, ma anche Orietta Berti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità