Alda D’Eusanio/ “Mio marito Gianni? Non gli consento di morire: m’attizza tutt’oggi”

- Dario D'Angelo

Alda D’Eusanio ospite di Barbara D’Urso a Domenica Live: il ricordo del marito Gianni, morto nel 1999 ma sempre con lei

alda deusanio domenica live 640x300
Alda D'Eusanio

Alda D’Eusanio, oggi ospite a Domenica Live ha parlato del suo grande amore, quello per il marito Gianni Statera, morto il primo maggio del 1999. “Sono tra le poche persone che ha avuto la fortuna di innamorarsi dell’uomo giusto e di innamorarsi nel modo giusto”, ha raccontato a Barbara d’Urso. All’uomo che continua ad amare ha dedicato importanti parole d’amore: “Gianni c’è sempre, ce l’ho ovunque, sulla cover del cellulare, sull’orologio, c’è sempre, non sono una che ci parla, lo sento sempre molto presente e vivo, non gli consento di morire, il suo cuore batte nel mio e si fermerà solo quando cesserà di battere il mio”. Dopo la sua morte è stata malissimo, è arrivata a pesare 34 chili, da allora il suo cuore non ha smesso di battere per lui: “Io sono innamorata di Gianni a me m’attizza da morire tutt’ora, mi piace sempre, ogni volta che mi guardo intorno capisco la grande fortuna di essere amata, lui mi ama e io sono migliorata perchè mi guardo con i suoi occhi”. “Mi ha conquistato con la sua intelligenza”, ha aggiunto ancora Alda ricordando il loro incontro. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Alda D’Eusanio a Domenica In

Alda D’Eusanio è pronta a festeggiare i suoi 70 anni in tv: la celebre conduttrice e opinionista sarà infatti ospite dell’amica Barbara D’Urso a Domenica Live su Canale 5 in compagnia del fido pappagallo Giorgio. L’occasione sarà a ripercorrere le tappe più importanti della vita e della carriera di un personaggio che ha davvero vissuto un’esistenza da film. In realtà la D’Eusanio è nata il 14 ottobre, e proprio in quel giorno ha rilasciato una bella intervista a Il Corriere della Sera.

Alla domanda della giornalista Candida Morvillo, su come faccia ad avere un aspetto esteriore che nulla sembra avere a che fare con l’età anagrafica, Alda ha risposto senza esitazioni: “Perché il corpo parla e ti dice se sei acida, biliosa o serena… Che vita hai fatto e che persona sei diventata. Io come sono diventata? Migliore di com’ero. Poi, nel 2012, dopo essere stata investita, il coma mi ha riportata un po’ indietro: avevo imparato a riflettere prima di parlare e ho disimparato“.

In una intervista a Le Belve Alda D’Eusanio ricorda l’esperienza del coma spiegando di aver vissuto un’esperienza unica, spiega di essersi vista dall’alto: “Il ricordo è di una sensazione stupenda. L’essere umano ha paura della morte, ma quando muori è bellissimo, se muori all’improvviso com’ero morta io. È una sensazione stupenda. Mi vedevo dall’alto, ero sdraiata su questo letto, intorno a me c’erano i dottori. Io sentivo dall’alto e dicevo: ‘Ma chi sono questi? Che vogliono intorno a me?’”

© RIPRODUZIONE RISERVATA