Aldo Montano, papà e nonno/ “La saga di schermidori forse non è finita…”

- Emanuele Ambrosio

Aldo Montano, papà e nonno: una tradizione di famiglia quella per la scherma che ha visto il concorrente del Grande Fratello Vip 2021 trionfare alle Olimpiadi

Aldo Montano Gf Vip 2021 640x300
Aldo Montano al GF Vip (per gentile concessione dell’ufficio stampa Endemol Shine Italy)

Aldo Montano, papà e nonno: una tradizione di famiglia quella per la scherma che ha visto il concorrente del Grande Fratello Vip 2021 trionfare alle Olimpiadi. E’ una storia di famiglia quella dei Montano che hanno tutti conquistato il podio. Nel 2004 è il piccolo di casa, Aldo Montano, a salire sul podio conquistando la medaglia d’oro durante le Olimpiadi di Atene. Una medaglia importante che ha visto il concorrente del GF VIP festeggiare con il padre Mario Aldo Montano detto Mauzzino che ha partecipato alle Olimpiadi di Monaco nel 1972 con il cugino Mario Tullio Montano. In quella Olimpiade, il figlio Aldo faceva il tifo per il papà sul divano di casa con il nonno Aldo: “con le sciabole finte, lui seduto sul divano, io con un cuscino legato alla pancia: certe sciamarrate!”.

Anche il nonno Aldo Montano, ha una carriera importante nella scherma. Nel 1936 è il vicecampione alle Olimpiadi di Berlino e successivamente partecipa nel 1948 alle Olimpiadi di Londra.

Aldo Montano e il rapporto con il padre e il nonno “olimpiaci” di scherma

Un destino segnato quello di Aldo Montano, ma che potrebbe interrompersi. Il campione, intervistato da La Repubblica, ha rivelato: “a meno che mio figlio tra una ventina d’anni non appaia sulle pedane col suo cognome famoso”. Montano ha poi parlato del nonno Aldo: “mio nonno è stato bravo, raccontandomi da piccolo il fascino delle Olimpiadi, vissute a Berlino e Londra. Mio padre invece non mi ha messo pressione”. Sul padre, invece, il campione di scherma ha dichiarato: “mio padre, Mario Aldo, in realtà si chiama Mario e basta, ma gareggiava negli stessi anni con suo cugino che si chiamava Mario pure lui. Nelle eliminazioni dirette non si capiva mai chi fosse uno e quale l’altro, gli chiedevano quanti assalti avessero vinto per distinguerli. Solo per la scherma presero i nomi dei due genitori: nacquero così Mario Aldo e Mario Tullio Montano”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA