Alessandro Meluzzi vs Giuseppe Brindisi/ “Dati sui vaccini? Falsi”, “Fandonie!”

- Alessandro Nidi

Acceso scontro in diretta tv tra Alessandro Meluzzi e il conduttore di “Zona Bianca”, Giuseppe Brindisi: animi accesi e accuse reciproche (video)

Meluzzi e Brindisi 640x300
Meluzzi e Brindisi (Zona Bianca, 2021)

Duro scontro sul ring televisivo di “Zona Bianca”, trasmissione di Rete 4 andata in onda nella serata di mercoledì 22 settembre 2021, fra il professor Alessandro Meluzzi e il conduttore Giuseppe Brindisi. Oggetto della contesa verbale, come accade spesso nei salotti televisivi da un anno e mezzo a questa parte, è stato il Coronavirus, con particolare riferimento alla campagna vaccinale e all’efficacia dei sieri attualmente disponibili in Europa, o meglio, in Italia.

È nato un acceso diverbio tra lo psichiatra e il presentatore non appena si è andati maggiormente nello specifico del problema, analizzando i dati correlati alla protezione offerta dai preparati anti-Covid e rammentando le cure alternative, che il professor Guido Rasi, pochi istanti prima, aveva detto non essere funzionanti (ivermectina e idrossiclorochina). In particolare, Meluzzi si è rivolto così a Brindisi (alzando il tono di voce): “A me non frega un tubo dell’ivermectina, non me ne frega assolutamente un tubo. Abbia pazienza, se vuole fare una polemica personale con me lo dica…”. Immediata la reazione di Brindisi, che ha precisato: “No, io voglio fare chiarezza”.

MELUZZI VS BRINDISI (VIDEO): “L’HO PRESA IN CASTAGNA!”

Meluzzi, a quel punto, ha lanciato la propria offensiva nei confronti del conduttore, snocciolando alcuni dati statistici che aveva sotto mano: “Lei ha appena detto che il vaccino copre al 97% – ha esordito -. Io adesso leggo i numeri del report ISS per il mese di agosto, mi ascolti bene. 44.990 persone vaccinate con ciclo completo hanno contratto il Coronavirus, 2.330 sono finite in ospedale e 405 sono morte. Questi sono i dati pubblicati nel bollettino della sorveglianza integrale. Ne consegue che il suo dato circa la protezione al 97% offerta dai vaccini è ‘una sola’! Ammetta di essere stato preso in castagna…”.

Giuseppe Brindisi, a quel punto, non ci ha proprio visto più e si è rivolto così allo psichiatra: “Ma per cosa devo essere preso in castagna, mi scusi? Ancora dice queste cose dopo tutte le fandonie che abbiamo smascherato?”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA