Alessia Marcuzzi/ Promossa da pubblico e stampa: “Brava ed empatica” (Temptation Vip)

- Valentina Gambino

Alessia Marcuzzi, pubblico e critica la promuovono a pieni voti, impeccabile la conduzione della prima puntata di Temptation Island Vip.

Alessia Marcuzzi
Alessia Marcuzzi, Amici (Instagram 2019)

C’era moltissima attesa per l’inizio della seconda stagione di Temptation Island Vip. Le aspettative erano molto alte non solo per le coppie in gara ma anche per il cambio di guardia con il passaggio del testimone da Simona Ventura ad Alessia Marcuzzi. La Pinella però, è stata promossa a pieni voti, sia dal pubblico che dalla critica. A poche settimane dall’esordio, la stessa conduttrice aveva raccontato le sue emozioni a caldo tramite le pagine di Uomini e Donne Magazine. “Mi piace ascoltare le persone, le loro storie e, non essendo in diretta, avremo sicuramente tanto tempo per parlare. Mi entusiasma il fatto che sono tutte situazioni in cui ci si può immedesimare. Che cosa mi aspetto? Di fare un bel lavoro di squadra con un bel gruppo e di trovare delle persone con cui condividere dei momenti molto privati e delle emozioni”, aveva dichiarato. Poi ha pure svelato di essere – da sempre – una estimatrice del programma: “Ne sono una fan e per questo sono ancora più contenta di vivere questa trasmissione in prima persona. Le coppie che sono state scelte mi piacciono e non vedo l’ora di vederle all’opera; mi piace “quello che non ti aspetti”.

Alessia Marcuzzi, pubblico e critica la promuovono a pieni voti

Alessia Marcuzzi, dopo la prima puntata di Temptation Island Vip, ha avuto quasi tutte critiche positive. Materna, pacata, confidenziale ed empatica. “Nelle vesti di conduttrice-amica è assolutamente a suo agio. Dolce, attenta alle sfumature dei suoi concorrenti, è la giusta traghettatrice nelle possibili derive, anche sentimentali, delle coppie. Inoltre, la scelta inedita dei suoi look è vincente e molto moderna. Brava”, ha scritto Chiara Maffioletti per il Corriere della Sera. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Vanity Fair e La Stampa. Sul primo si legge: “Mai sopra le righe, sguaiata o fuori posto. Alessia ‘guida il racconto’ come se non avesse fatto altro, tornando alla dimensione più intima e diretta, che aveva già sperimentato agli inizi della carriera da ‘Colpo di fulmine’ in poi.” Il quotidiano torinese aggiunge: “La presentatrice romana lavora per sottrazione, mettendosi quasi in ombra, per portare al centro le storie dei protagonisti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA