Alessio Boni/ “Presto padre, bel traguardo!”, decisione della compagna (Domenica In)

- Morgan K. Barraco

Alessio Boni, ospite oggi a Domenica In, parla della carriera, dell’impegno nel sociale e della sua futura paternità. La decisione della compagna e la reazione di Mara Venier

alessio boni domenica in
Alessio Boni ospite a Domenica In

E’ stato un intervento particolarmente intenso, quello di Alessio Boni, oggi a Domenica In, nel corso del quale ha parlato dell’importanza del viaggio come strumento per aprire la mente e capire realmente l’altro. A tal proposito ha voluto ricordare il suo grande impegno umanitario e l’amore per il prossimo, tale da spingerlo a lanciare in diretta tv una sorta di proposta-appello: “Non pensare all’altro mi sembra una cosa così folle. Perché non li aiutiamo? Siamo 60 milioni di persone, ma bastano anche 5 milioni di persone: un caffè in meno al mese sono 5 milioni di euro che arriverebbero tutti insieme, gli cambieresti la vita”, ha dichiarato, conscio però che purtroppo facciamo fatica a fare un simile pensiero. Presto Boni diventerà padre per la prima volta all’età di 53 anni. Lo ha ribadito anche lui senza nascondere la commozione e al tempo stesso la sua felicità e parlando di un “bel traguardo”. Tuttavia, l’argomento si è chiuso molto presto per via della grande riservatezza sua, ma soprattutto della compagna Nina Verdelli. “Allora non mandiamo le immagini di voi due insieme. È giusto e bello rispettare la privacy di chi non vuole mostrarsi”, ha quindi deciso Mara Venier. “Grazie, Nina ne sarà molto felice”, ha quindi commentato l’attore che ha ampiamente gradito il gesto. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Diventerà padre a 53 anni

Alessio Boni, protagonista di una lunga intervista a Domenica in, parla del suo lavoro e degli impegni di volontariato che hanno cambiato il suo modo di vedere la vita. “Mi piace il mio lavoro, tornerei indietro e rifare i tutto”, spiega l’attore nel salotto di Mara Venier; “i personaggi che ho avuto la fortuna di interpretare, anche se avessi 10 vite, non avrei un’unghia di loro”. Sulla sua attività a sostegno dei bambini del terzo mondo, invece, spiega: “ti arricchisce […] vedere i sorrisi di quelle persone – conferma Boni – resetta tutto. Cominci a cambiare. Torni (a casa, ndr), poi rientri nella ruota del criceto, ma loro resettano tutto […] giù non sanno che sei un attore e ti parlano se sei vero”. Alessio Boni, tra qualche mese, diventerà padre per la prima volta a 53 anni: “non c’è un’età per diventare papà”, precisa l’attore, riferendosi a questa fase così particolare della sua vita. “È un bel traguardo, mi commuovo e quando ci penso mi viene il sorriso”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Alessio Boni: “”Se fossi nato nel ‘400…”

Alessio Boni ha riscosso un nuovo successo grazie a “La Strada di Casa 2“, ma l’attore non intende di certo fermarsi. Lo vedremo presto sul piccolo schermo per prestare il volto a Enrico Piaggio, dopo aver annunciato la sua decisione di lasciare la prima fiction e quindi il suo personaggio Fausto Morra. “È un imprenditore agricolo che ha le sue magagne, prima è in coma, poi viene condannato per truffa, dopo il carcere pensa di ripartire, ma non è così. Ci sono famiglie, mi vengono in mente i Kennedy, che sembrano dannate e anche i Morra sono un concentrato di vicende arzigogolate“, sottolinea a Sorrisi. Boni non nasconde di essersi affezionato molto al suo Fausto, ma anche di sentire il bisogno di prenderne le distanze. “A me piace scoprire altre psicologie e altri personaggi“, continua, “Se fossi nato nel ‘400 non sarei stato Ariosto, sempre a casa a scrivere, ma Cristoforo Colombo, che va alla scoperta di nuove terre”. Lo stop però non è definitivo e tutto potrebbe cambiare, magari grazie a dei flashback che nella terza stagione potrebbero permettere all’artista di indossare ancora i panni di Morra. In “Enrico Piaggio. Un sogno italiano“, in partenza il prossimo 12 novembre 2019, Boni interpreterà il protagonista ritornando a quel ’46 in cui l’imprenditore “ha creato uno degli oggetti più riconoscibili del marketing italiano nel mondo“, ha detto a Adnkronos. “Dovremmo prendere esempio da Piaggio pensando di più al ‘noi’ e non soltanto all”io’. Forse ci potrebbero venire delle idee in grado di cambiare le sorti dell’Italia“, conclude.

Alessio Boni, presto padre: ospite nel salotto di Mara Venier

Teatro, tv, cinema. Alessio Boni è inarrestabile e continua ad essere uno degli attori di spicco degli ultimi decenni. Oggi, 10 novembre 2019, sarà presente a “Domenica In” per parlare del suo prossimo lavoro in fatto di fiction, “Enrico Piaggio. Un sogno italiano“. “La lungimiranza di quest’uomo che nella Seconda Guerra Mondiale non poteva più costruire aerei perché era tutto distrutto, pensa alle donne“, dice all’Ansa. Tutto parte dalla decisione di Piaggio di creare una moto per migliorare la viabilità soprattutto per le clienti femminili, in modo che non dovessero alzare le gambe per poter salire a bordo del suo mezzo all’avanguardia. “Particolare proprio il pensiero di chi aveva una gonna e non poteva salire sulla motocicletta“, aggiunge, parlando della pedana della futura Vespa, della scocca frontale fatta apposta per riparare dalle intemperie. Per Boni si tratta proprio di un periodo felice e non solo dal punto di vista della carriera. Come annunciato in questi giorni, presto lui e la compagna Nina Verdelli accoglieranno il loro primo figlio. Il piccolo dovrebbe nascere il prossimo marzo, a distanza di quattro anni dall’inizio della loro relazione. “Ultimamente avevo smesso di ripetere nelle interviste che volevo un figlio per scaramanzia. Perché più me lo auguravo e più non succedeva niente. Alla fine sono stato zitto ed ecco che è arrivato“, ha confessato l’attore al settimanale Oggi. I fan che sperano di vederlo presto diventare marito rimarranno però delusi. Boni ha delle idee molto chiare sul matrimonio, su quel contratto di cui non sente il bisogno. “I figli delle coppie non sposate hanno ormai gli stessi diritti di quelli nati nel matrimonio, quindi non c’è motivo“, aggiunge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA