ALEX ZANARDI OPERATO AL CERVELLO, COME STA?/ Ultimo bollettino in attesa di sviluppi

- Silvana Palazzo

Alex Zanardi operato di nuovo al cervello dopo l’incidente in handbike. Come sta? Il nuovo bollettino medico: “Condizioni gravi dal punto di vista neurologico”

Zanardi
Alex Zanardi (LaPresse)

Restano stazionarie ma gravi le condizioni di Alex Zanardi, l’ex pilota di Formula 1 che nella giornata di ieri è stato operato per la seconda volta in pochi giorni dopo l’incidente in handbike. Nel bollettino medico sulle condizioni dell’atleta paralimpico ricoverato al policlinico Le Scotte di Siena si legge: “In merito alle condizioni cliniche di Alex Zanardi, ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena dallo scorso 19 giugno, la direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria informa che, in seguito al secondo intervento di neurochirurgia a cui è stato sottoposto nella giornata di ieri, lunedì 29 giugno, il paziente a distanza di circa 24 ore dall’operazione presenta condizioni cliniche stazionarie e un decorso stabile dal punto di vista neurologico, il cui quadro rimane grave”. Il bollettino si conclude: “Alex Zanardi è ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva, dove resta sedato e intubato, e la prognosi rimane riservata. In accordo con la famiglia non saranno diramati altri bollettini medici in assenza di significativi sviluppi”. (agg. di Dario D’Angelo)

Alex Zanardi operato al cervello, gli ultimi aggiornamenti

Alex Zanardi operato al cervello: come sta il campione paralimpico? A La vita in diretta Estate si parla del secondo intervento del campione con gli ultimi aggiornamenti. Stando a quanto rilevato dai medici Zanardi “presenta condizioni cicliche stazionarie e un decorso stabile dal punto di vista neurologico. Alex Zanardi si trova sedato e intubato e la prognosi rimane riservata”. La seconda operazione in un certo senso era già stata preventivata dal team di dottori che si sta occupando del grandissimo campione come precisa la giornalista de La vita in diretta: “questa seconda operazione è stata necessaria in seguito ad un risultato di una tac di controllo, uno step ipotetico, un’operazione che si metteva in conto”. Sul finale poi precisa: “é uscito adesso il nuovo bollettino medico, una condizione neurologica grave. Non sono state condizioni cardio-respiratorie e metaboliche stabili, resta intubato e sedato, rimane in terapia intensiva. Importanti le prossime 48 ore”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Alex Zanardi operato al cervello, il ct Valentini: “Vincerà lui!”

Alex Zanardi continua a tenere con il fiato sospeso l’Italia intera, dopo il grave incidente in handbike di cui è stato suo malgrado protagonista nelle scorse settimane, mentre percorreva le strade del Senese. Così, in attesa del nuovo bollettino medico, che, in accordo con i suoi familiari, sarà diramato quest’oggi intorno alle 18, sono arrivate mediante le colonne del quotidiano “Il Giornale” le dichiarazioni del commissario tecnico azzurro di paraciclismo Mario Valentini, il quale ha asserito: “Sono sicuro che ce la farà, io so che Alex riuscirà a vincere anche questa sfida. Lo hanno sottoposto nuovamente a un intervento chirurgico, ma è in ottime mani e lui ha un fisico eccezionale. Valentini ha completato a Santa Maria di Leuca la pedalata avviata proprio da Alex Zanardi e ha raccontato di avere tagliato questo traguardo proprio per il campione azzurro: “Doveva essere un messaggio di ripartenza per il nostro Paese, ora lo è anche per lui. Vedrete, ripartirà!”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

ALEX ZANARDI: RISVEGLIO IN SETTIMANA?

Ancora grande preoccupazione tra i sostenitori di Alex Zanardi, l’ex pilota di F1 e atleta di handbike vittima di un grave incidente nel Senese e ieri operato per la seconda volta al cervello. C’è ancora molta incertezza sui postumi del danno neurologico rimediato dall’uomo nell’impatto e cresce inevitabilmente l’attesa per il prossimo bollettino medico che sarà pubblicato sul sito ufficiale del policlinico “Santa Maria alle Scotte” intorno alle 18 di oggi, martedì 30 giugno 2020. Attualmente è sedato e intubato, ma si pensa al suo risveglio dal coma farmacologico e nei prossimi giorni i dottori potrebbero scegliere di ridurre il dosaggio dei medicinali, compatibilmente con l’evoluzione del suo quadro di salute. Soltanto quando Zanardi riprenderà conoscenza si potranno valutare fino in fondo i danni rimediati dal campione, a livello neurologico e facciale. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

ALEX ZANARDI OPERATO AL CERVELLO: IL BOLLETTINO

Il policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena ha emesso il bollettino medico sulle condizioni di Alex Zanardi, sottoposto oggi pomeriggio al secondo intervento di neurochirurgia dopo l’incidente in handbike di 10 giorni fa. “Nell’ambito delle valutazioni diagnostico-terapeutiche effettuate dall’équipe che ha in cura l’atleta, è stata effettuata una tac di controllo”, scrive la direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria senese. I risultati hanno spinto i medici a procedere con l’intervento. “Tale esame diagnostico ha evidenziato un’evoluzione dello stato del paziente che ha reso necessario il ricorso ad un secondo intervento di neurochirurgia”. L’operazione è durata circa 2 ore e mezza, poi Alex Zanardi è stato “nuovamente ricoverato nel reparto di terapia intensiva dove resta sedato e intubato: le sue condizioni rimangono stabili dal punto di vista cardio-respiratorio e metabolico, gravi dal punto di vista neurologico, la prognosi rimane riservata”. Roberto Gusinu, direttore sanitario dell’Aou senese, ha spiegato che l’operazione “rappresenta uno step che era stato ipotizzato dall’équipe”. E ha annunciato che, in accordo con la famiglia dell’ex pilota, il prossimo bollettino sarà diramato tra circa 24 ore. (agg. di Silvana Palazzo)

ALEX ZANARDI OPERATO DI NUOVO AL CERVELLO

Alex Zanardi operato di nuovo al cervello. Nel pomeriggio la notizia che nessuno si aspettava. Stando a quanto riportato da La Repubblica, l’ex pilota nel primo pomeriggio è entrato in sala operatoria per un intervento neurochirurgo. Da poco si è conclusa l’operazione. Pare che i medici abbiano deciso di portarlo di nuovo in sala operatoria in seguito ai risultati degli esami a cui è stato sottoposto nel weekend. A breve comunque è atteso un comunicato ufficiale da parte delle Scotte di Siena. Da valutare dunque le condizioni del campione paralimpico alla luce di questa nuova operazione. E va capito anche se questo intervento inciderà poi sulla decisione di risvegliarlo dal coma farmacologico. La Vita in Diretta aveva infatti rivelato che la decisione sarebbe stata presa nelle prossime ore, tra domani e mercoledì. Si attende dunque il bollettino dell’ospedale per saperne di più. (agg. di Silvana Palazzo)

ALEX ZANARDI E L’IMPATTO “POTEVA MORIRE IN 5 SECONDI”

È emerso un importante retroscena in merito alle condizioni di salute di Alex Zanardi e all’incidente in handbike per il quale ora è in coma farmacologico. A svelarlo è Max Franceschelli a “La Vita in Diretta Estate“: il fatto che l’impatto col camion abbia prodotto la rottura della scatola cranica potrebbe essere stato salvifico. Un dettaglio terribile ai più, invece i medici ritengono che altrimenti sarebbe morto in pochi secondi, forse 5, a causa dell’emorragia interna e della compressione che avrebbe quindi provocato. L’inviato, inoltre, ha spiegato che c’è moderato ottimismo tra i medici perché, a prescindere dai danni neurologici che potrebbe aver riportato, ha reagito molto bene: dal punto di vista fisico sta molto bene. Infatti, ha riportato la testimonianza del vescovo di Siena, il quale è stato a far visita: si aspettava un uomo sofferente invece ha visto “un gigante che lottava“.

In collegamento col programma di Raiuno anche Robusco Biagioni che è intervenuto con l’elisoccorso: “Pochi metri prima di arrivare ho capito che era Alex Zanardi, ma non ci facciamo influenzare da questo. Ho notato la sua corporatura e questo mi ha rassicurato. Vedere quel tipo di muscolatura mi ha fatto sperare, come se ci fosse una possibilità concreta per un suo recupero, come credo che ci sia“. In merito alle condizioni di Alex Zanardi invece non si sbilancia. “Cominciano a trapelare notizie positive. Non mi sorprende, ma non dobbiamo farci illusioni. Sono cautamente contento“. (agg. di Silvana Palazzo)

ALEX ZANARDI, COME STA: SETTIMANA DECISIVA…

È cominciata una settimana decisiva per Alex Zanardi: i medici devono decidere il risveglio dal coma farmacologico. L’ex pilota, ricoverato nel reparto di terapia intensiva del policlinico universitario Santa Maria alle Scotte di Siena, è in condizioni gravi ma stabili dopo l’incidente in cui è rimasto gravemente ferito il 19 giugno scorso. Era con la sua handbike sulla strada provinciale 146 nel comune di Pienza (SI), andando a sbattere contro un tir in transito. Per ora il campione paralimpico resta intubato e in coma farmacologico. In queste ore i medici potrebbero però decidere di diminuire il dosaggio dei farmaci per risvegliarlo, così da valutare gli effetti del trauma cranico e facciale che ha riportato. Inoltre, potrebbero valutare la possibilità di un nuovo intervento neurochirurgo per riparare i “danni”. Già mercoledì prossimo, secondo quanto riportato da Il Messaggero, lo staff medico interdisciplinare potrebbe prendere una decisione. Intanto prosegue la degenza di Alex Zanardi, sempre in prognosi riservata.

ALEX ZANARDI, COME STA: OMAGGIO MOGLIE A OBIETTIVO3

Al fianco di Alex Zanardi c’è sempre sua moglie Daniela Manni, che ieri ha reso omaggio agli atleti di Obiettivo3 che hanno concluso la grande staffetta di beneficenza in handbike voluta dal marito. «È stato bellissimo. Oggi Alex sono questi ragazzi. E non solo oggi, ne hanno tutti un bel pezzo dentro». Queste le parole riportate dalla Gazzetta dello Sport. La donna ha voluto seguire l’arrivo finale della staffetta, a Santa Maria di Leuca, attraverso una videochiamata dalla Toscana, poi ha mandato quelle parole di affetto e vicinanza a tutti i presenti. Il marito Alex Zanardi aveva voluto fortemente la staffetta, Obiettivo Tricolore, partita venerdì 12 giugno da Luino, in provincia di Varese. L’iniziativa era stata lanciata per dare un messaggio di ripartenza dopo i difficili mesi del lockdown per la pandemia di coronavirus. Dopo aver tagliato il traguardo, ieri gli atleti si sono commossi pensando ad Alex Zanardi che in questo momento sta affrontando la sua sfida più grande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA