Alexa candida Beppe Vessicchio al Quirinale/ “Da lunedì che mi chiamano tutti”

- Carmine Massimo Balsamo

L’assistente personale intelligente di Amazon indica Beppe Vessicchio per il dopo Sergio Mattarella: la reazione divertita del direttore d’orchestra

Beppe Vessicchio
Beppe Vessicchio a Oggi è un altro giorno

Nemmeno la quinta votazione ha portato all’elezione del Presidente della Repubblica, Alexa ha le idee chiare su chi dovrebbe essere l’erede di Sergio Mattarella: Beppe Vessicchio. L’assistente personale intelligente di casa Amazon, infatti, risponde così alla domanda sul profilo ideale per il ruolo di capo dello Stato: «Direi una persona che sa mettere d’accordo tutti gli italiani, accordarli tutti. Ecco, propendo per un grande direttore d’orchestra: io scelgo il direttore d’orchestra».

Alle prese con il Covid-19, tanto da mettere a rischio la sua presenza al Festival di Sanremo 2022 al fianco de Le Vibrazioni, Beppe Vessicchio ha commentato in maniera divertita l’episodio ai microfoni di Adnkronos: «È da lunedì che mi arrivano messaggi e video con la risposta di Alexa. Io l’ho mandato anche a Luciana Littizzetto, perché lei già domenica aveva scherzato sul fatto che metto d’accordo tutti e che sto bene anche sulle banconote per la mia somiglianza con il Giuseppe Verdi ritratto sulle mille lire. Hanno approfittato secondo me anche dell’attesa del festival di Sanremo».

Alexa candida Beppe Vessicchio al Quirinale

Secondo Alexa, quello di Beppe Vessicchio sarebbe il nome migliore per il Quirinale, una scelta dettata dall’ironia e dall’imminente Festival di Sanremo. Su un dato non ci sono dubbi, il direttore d’orchestra è tra i personaggi più amati degli italiani. Beppe Vessicchio, nel corso dell’intervista rilasciata ad Adnkronos, ha ricordato il film “Benvenuto presidente”, dove Claudio Bisio si ritrova al Colle per caso. Ma il 65enne ha le idee chiare in caso di clamorosa elezione, sempre con il sorriso sulle labbra: «Comunque dovessi andare al Quirinale, come prima cosa cercherei di far fare pace a tutti. C’è un’aria tossica in giro, data dalla paura e dall’incertezza. Bisogna tornare ad essere fiduciosi». Non ci resta che aspettare la sesta votazione alla Camera, ma occhio all’ipotesi Beppe Vessicchio, considerando l’endorsement di Alexa…







© RIPRODUZIONE RISERVATA