Alexia/ “Mio marito Andrea Camerana è il mio number one” (Vieni da me)

- Carmine Massimo Balsamo

Alexia oggi ospite a Vieni da me: “Sono cresciuta respirando musica, non c’era un altro mestiere possibile per me”.

alexia
Alexia a Vieni da me

Vita privata e carriera, Alexia si è messa a nudo nel salotto di Caterina Balivo, ripercorrendo cosa le è accaduto all’apice del successo: «Mi sono sentita un po’ svuotata, volevo vivere una vita normale: volevo vivere un amore vero e autentico, fare cose semplici, avevo voglia di maternità. Le due cose non erano conciliabili perché sono una pigra tremenda (ride, ndr). La maternità ti fa maturare, ti fa capire che c’è tempo per ogni cosa: l’attesa è quella che ti fa maturare tanti pensieri». Poi sul marito Andrea Camerana: «Ci siamo conosciuti, abbiamo vissuto insieme e mi ha chiesto di sposarlo, in modo molto romantico». Alexia ha due figlie, Maria Vittoria e Margherita: «Adesso hanno capito, mi sono venute a vedere un paio di volte ed è stato molto bello ed emozionante. La più grande è un tantino più critica, a 13 anni sanno tutto, mentre quella di 8 anni è un amore: canta un sacco in casa, entrambe sono bravissime». In chiusura, una riflessione sulla sua carriera: «Non ho spesso scelto le persone giuste ed è colpa mia. Mio marito è il mio number one e sempre lo sarà». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ALEXIA: “SONO CRESCIUTA RESPIRANDO MUSICA”

Alexia a tutto tondo a Vieni da me. «Quando mi chiedono le canzoni dance, sono felicissima: mi posso muovere, mi mantengo giovane», ha esordito la cantante, ripercorrendo i suoi inizi: «Ho iniziato cantando da piccola piccola, ho canalizzato tutte le mie energie per raggiungere il mio scopo. Inizialmente ho provato a cantare in italiano, poi un produttore mi ha chiesto di iniziare a fare la vocalist. Col tempo, abbiamo iniziato a mettere in piedi un progetto e abbiamo fatto cose importanti». Poi vi alla carriera da solista, fino alla collaborazione con Gianni Morandi: «Abbiamo fatto un’esperienza meravigliosa. Al tempo mi propongono di duettare con lui su un brano scritto dagli stessi autori di un brano di Giorgia, un sogno che si avvera. Mi sentivo una cacchetta vicino a lui. Sono entrata in punta di piedi e mi ha lasciato tantissimo». Una battuta sulla sua famiglia: «Sono cresciuta respirando musica, non c’era un altro mestiere possibile per me. Io vivevo cantando. Eravamo una famiglia moderna, modesta, ma i miei genitori sono stati due giganti: hanno fatto mille sacrifici per aiutarmi e supportarmi, soprattutto dal punto di vista psicologico». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ALEXIA OGGI A VIENI DA ME

Alessia Aquilani, meglio nota come Alexia, sarà oggi ospite a Vieni da me: la cantante di La Spezia si racconterà a tutto tondo nel salotto di Caterina Balivo. Vincitrice del Festival di Sanremo nel 2003, la 52enne è tra le cantanti più complete del panorama nostrano: nel corso della sua carriera è passata dal pop al soul, dalla dance al blues, fino al rock. Grande protagonista del filone eurodance, in carriera ha venduto più di 6 milioni di dischi e 10 singoli sono finiti nella top-ten (quattro in testa alla classifica). Numerosi i riconoscimenti ottenuti fin qui, basti pensare al Premio Mia Martini del 2013 ed al premio Lunezia del 2018. L’ultimo disco risale al 2017, “Quell’altra”, e negli ultimi tempi ha fatto il giro del continente con il suo tour “Quell’altra European Tour 2019”. Cosa riserverà il futuro ad Alexia? Non ci resta che scoprirlo nell’appuntamento odierno di Vieni da me…

ALEXIA: “LA MUSICA E’ COME UNA DROGA”

«La musica è come una droga»: così Alexia in una recente intervista rilasciata ai microfoni di Recensiamo Musica, con la cantante di La Spezia che ha spiegato: «Ha un ruolo molto importante, anche perché diventa quotidianamente quasi una sfida riuscire a restare al passo coi tempi, accettare quello che di nuovo viene proposto oggi, apprezzando ciò che c’è di buono, riuscendo a valutare in senso critico quello che mi convince di meno, grazie al supporto di una figlia dodicenne che mi aggiorna sulla scena rap, trap e dance rigorosamente di matrice statunitense, anche se bisogna sottolineare che ci sono sempre state cose interessanti ed altre oggettivamente più scarse, pure in passato». Alexia ha aggiunto: «La musica continua a tenermi viva, anche attraverso la ricerca e lo studio, che porto avanti perché le corde vocali sono dei muscoli che vanno allenati e mantenuti continuamente tonici, ma sempre con grande divertimento perché cantare è la mia vita».

© RIPRODUZIONE RISERVATA