SCUOLE CHIUSE DOMANI, ALLERTA METEO/ Savona, Liguria, Piemonte: elenco maltempo

- Niccolò Magnani

Scuole chiuse domani, allerta meteo Liguria e Piemonte: ordinanza a Livorno, Savona e Pescia Romana. L’elenco e l’allarme maltempo

Allerta maltempo
Immagini di repertorio (laPresse, 2019)

Nel corso del pomeriggio si avranno dettagli completi e migliori circa la situazione delle scuole chiuse per maltempo anche nella giornata di domani, ma intanto le certezze raggiunte finora – in attesa anche della nuova l’allerta meteo della Protezione Civile che arriverà attorno alle ore 18 – portano questo nuovo elenco aggiornato per la giornata di domani: la massima allerta domani si avrà in Liguria che torna al centro del “ciclone” maltempo, con i sindaci dei seguenti comuni che hanno deciso per la chiusura delle scuole, Varazze, Bergeggi, Cosseria, Ceranesi, Celle Ligure, Arenzano, Avegno, Camogli, Albissola Marina, Albisola superiore, Savona e Vado Ligure. Scuole chiuse anche nella Valle Stura, con coinvolti i comuni di Rossiglione, Campo Ligure e Masone e Tiglieto. Decisione simile anche per il Piemonte con l’elenco delle scuole chiuse che riguarda i seguenti comuni: Serravalle Scrivia, Arquata Scrivia, Gavi, Stazzano, Cassano Spinola, San Cristoforo, Capriata d’Orba, Tassarolo, Rocchetta Ligure e Vignole Borbera. Riaprono a Venezia ma anche in tutta la Campania, mentre resta emergenza per il maltempo a Pescia Romana nel Lazio dopo i danni del passato weekend che hanno devastato i locali degli istituti cittadini.

ALLERTA METEO: LIVORNO E ROSIGNANO

L’allerta maltempo prosegue in Toscana, dove a causa del grave rischio idraulico il sindaco di Livorno ha emesso una ordinanza che prevedeva la chiusura di scuole, parchi e cimiteri per la giornata odierna. Tuttavia, come riferisce LivornoToday, a distanza di poche ore il comune di Rosignano Marittimo anche esso coinvolto nell’emergenza maltempo, ha reso noto che tutte le strutture pubbliche, quindi scuole comprese, resteranno regolarmente aperte: come mai? Il motivo è ben spiegato nella stessa ordinanza. Salvetti, sindaco di Livorno, ha tenuto a precisare che “l’allerta è per rischio idraulico del reticolo maggiore per i grandi fiumi, ovvero Arno e Ombrone. Per quanto riguarda il nostro territorio interesserà lo Scolmatore. Ma essendo arrivato dalla Regione Toscana un codice rosso per la nostra zona A6, non possiamo che seguire il criterio della massima cautela”. Di contro, Daniele Donati, primo cittadino di Rosignano, ha preso una scelta differente e così motivata: “Il codice rosso è relativo alla prevista piena dell’Arno (reticolo idraulico principale) che non coinvolgerà il nostro comune. La situazione del fiume Fine è sotto controllo e non presenta criticità, pertanto non ci sono le condizioni per la chiusura delle scuole del territorio comunale di Rosignano Marittimo”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

MALTEMPO TOSCANA: SERRATE PISA E EMPOLI

Serrata in Toscana, Campania e Lazio, l’allerta meteo non “perdona” e le scuole chiuse oggi si confermano quelle elencate ieri sera: come sempre, l’elenco per la giornata di domani sarà in costante aggiornamento a seconda delle previsioni che le singole autorità locali e regionali stileranno nelle prossime ore nel tentativo di capire come sarà il maltempo anche nella giornata di martedì 19 novembre. Nel frattempo si contano i danni anche a Roma, con la Capitale che si è svegliata questa mattina sotto nubifragi e temporali: decine gli alberi e i rami caduti ancora nella giornata di domenica a causa del forte vento e così continuerà anche nelle prossime ore con le previsioni “impietose” sul fronte allerta meteo. Chiuse le banchine del Tevere per l’arrivo della piena che in modi e tempi potrebbe “copiare” l’andamento dell’Arno di questi ultimi giorni, con l’allerta della Protezione Civile che si conferma “gialla” per l’intera giornata di oggi: i danni ingenti nelle aree invece attorno alla Capitale hanno portato i sindaci a chiudere le scuole anche a Pomezia, mentre si monitora la situazione su domani per Tarquinia, Montalto di Castro e Santa Marinella.

ALLERTA METEO ROSSA E SCUOLE CHIUSE

È maltempo ma pare sempre più un flagello per l’Italia questa ennesima ondata di pessimo tempo che sta mettendo in ginocchio mezzo Paese: per domani 18 novembre l’allerta meteo della Protezione Civile vede di nuovo emergenze in Toscana, Emilia Romagna, Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia, con conseguenti scuole chiuse in molti centri del BelPaese per urgenti motivi di sicurezza. Allerta rossa rilanciata per tutta la giornata di domani su Emilia Romagna (Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese) e in Toscana (Ombrone Gr-Medio, Ombrone Gr-Costa, Valdarno Inf., Arno-Costa) con l’emergenza fiume Arno che resta altissima soprattutto a Firenze e Pisa, dopo le esondazioni di ieri in alcuni punti del largo bacino fluviale. Maltempo con allerta meteo “arancione” sempre in Emilia e Toscana, ma anche in Friuli Venezia Giulia (Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre), e torna l’allarme anche in Veneto (Piave pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento, Alto Piave) dopo l’emergenza acqua alta Venezia che ieri ha vissuto altri momenti di tensione in Piazza San Marco e nel centro storico. Pessime le condizione anche in Trentino Alto Adige: dopo le valanghe di ieri, allarme per la neve ingente caduta nelle ultime 36 ore oltre ai collegamenti dei trasporti rallentati/modificati per la chiusura di alcune strade. Per finire, allerta “gialla” anche per Campania, Lazio, Sardegna e Umbria.

MALTEMPO, L’ELENCO DELLE SCUOLE CHIUSE DOMANI 18 NOVEMBRE

Sul fronte delle scuole chiuse per l’emergenza maltempo, al momento l’elenco dei Comuni che hanno emanato l’ordinanza speciale è alquanto lungo: l’allerta meteo non perdona ancora e molte Regioni si trovano a dover vivere l’ennesimo giorno consecutivo di temporali, inondazioni e problemi derivanti dalle condizioni dei terreni sotto “sforzo” nell’ultima settimana. Venezia per la incessante emergenza acqua alta chiude le scuole anche per domani, seguita a ruota dalle zone del Trentino Alto Adige vicino a Brunico e Val Badia, precisamente a Brunico, Rodengo, Rio Pusteria, San Lorenzo di Sebato e in tutti i Comuni e frazioni della Valle Aurina e Val Badia. Scendendo più a sud, la Toscana conferma il periodo pessimo per il maltempo: scuole chiuse domani a Pisa, Ponsacco, San Miniato, Santa Croce, Pontedera, Empoli, Montelupo Fiorentino, Cerreto Guidi, Capraia e Limite, Vinci, Fucecchio. Aperte invece le scuole a Firenze, con il sindaco Nardella che ha commentato ieri sera «Abbiamo la situazione sotto controllo: il punto massimo di piena dell’Arno è già trascorso e siamo abbondantemente sotto il secondo livello di allerta che è fissato a 5,50 metri». Nel Lazio scuole chiuse invece ad Anagni (Viterbo), Montalto di Castro (Frosinone) mentre in Campania situazione ancora di allerta maltempo a Caserta, Aversa, Kusciano, Santa Maria Capua Vetere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA