Amanda Knox avrà rubrica su giornale/ “In carcere da innocente, ha una visione unica”

- Silvana Palazzo

Amanda Knox avrà rubrica sul giornale di proprietà del marito, il Westside Seattle. “In carcere da innocente, ha visione unica”. Parlerà di amore, dolore e vita. Non mancano le polemiche…

amanda knox christopher robinson 2019 lapresse
Amanda Knox e Christopher Robinson (Foto: LaPresse)
Pubblicità

Amanda Knox avrà una sua rubrica su un giornale per rispondere alle domande dei lettori. Si chiamerà “Ask Amanda Knox”, cioè “Chiedi ad Amanda Knox”, e sarà sul Westside Seattle. L’annuncio è stato dato a ridosso dell’anniversario della morte di Meredit Kercher, la 21enne studentessa britannica uccisa a Perugia il primo novembre 2007. Come fa notare il Daily Beast, la scelta ha suscitato non poche perplessità. La 32enne americana, due volte condannata e poi assolta, l’ultima in via definitiva, risponderà alle domande dei lettori su varie tematiche: dall’amore all’amicizia, passando per la sofferenza, la tristezza e la vita. Ma la scelta del giornale non è affatto casuale. Il settimane è di proprietà della famiglia di Christopher Robinson, marito di Amanda Knox. L’editore ha spiegato che i quattro anni che la giovane ha trascorso in carcere in Italia «per un omicidio che non ha commesso», le hanno dato «una prospettiva unica sulla vita». Ma sui social sono cominciate le critiche, non solo dall’Italia, come dimostra un post sarcastico che vi riportiamo in fondo. Amanda Knox è stata criticata infatti anche per essere «una raccomandata».

Pubblicità

AMANDA KNOX AVRÀ RUBRICA SU GIORNALE: POLEMICHE E CRITICHE

«Completamente scagionata, questa autrice di besteller e attivista per la riforma della giustizia penale offre le sue opinioni, così come sono», ha aggiunto l’editore del Westside Seattle nel post pubblicato su Facebook. Il settimanale, dopo le critiche, ha continuato a difendere la sua posizione. Ha specificato infatti che Amanda Knox non sarà pagata per questa rubrica e che lei stessa ha «scelto di usare la sua esperienza di vita in modo positivo». Alle proteste di un lettore, il direttore Patrick Robinson ha replicato: «Per chi abbia avuto dubbi, ho ancora dubbi, dopo tutto quello che è emerso, sulla sua innocenza, tutto quello che posso dire è che se la incontraste, avendo l’occasione di parlare con lei e conoscerla, non avreste altro che ammirazione per lei». Intanto in vista di Halloween nelle scorse ore Amanda Knox ha pubblicato un tweet che ha generato tantissime interazioni, anche perché è arrivato proprio alla vigilia dell’anniversario della morte di Meredith Kercher. «Per questo Halloween sarò donna che osa continuare a esistere».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità