AMERICAN HORROR STORY: 1984/ Anticipazioni 12 dicembre: Brooke condannata a morte?

- Morgan K. Barraco

American Horror Story: 1984, anticipazioni 12 dicembre 2019, in prima Tv assoluta. Mr Jingles denuncia Ramirez; Brooke in attesa di essere giustiziata.

American Horror Story: 1984
Emma Roberts in American Horror Story: 1984

AMERICAN HORROR STORY: 1984, DOVE SIAMO RIMASTI

La Fox trasmetterà nella sua prima serata di oggi, giovedì 12 dicembre 2019, un nuovo episodio di American Horror Story: 1984, in prima Tv assoluta. Sarà il sesto, dal titolo “Sogni d’oro“. Prima di scoprire le anticipazioni, vediamo dove siamo arrivati la settimana scorsa: diversi anni prima, Donna (Angelica Ross) si trova appostata con la propria auto, intenta a seguire il padre che subito dopo incontrerà una donna. Entra quindi di nascosto nella casa e scopre che c’è una donna priva di vita incatenata al letto. Non è ancora morta e il padre entra poco dopo con un coltello e una candeggina. Anche se Donna cercherà di convincerlo a lasciarsi aiutare, il padre deciderà di uccidersi conficcandosi l’arma nel collo. Nel presente, Ramirez (Zach Villa) è appena resuscitato e rivela a Donna di essere un discepolo di Satana. Subito dopo, la psicologa ha una visione del padre che la invita a seguire le sue orme. Nel frattempo, Xavier (Cody Fern) è fuori di sè per via degli ultimi eventi e Margaret (Leslie Grossman) decide di farlo svenire. La direttrice rivela inoltre di aver visto dei campeggiatori nelle vicinanze e con l’aiuto di Chet (Gus Kenworthy) decide di andare a parlarci. Montana (Billie Lourd) e Brooke (Emma Roberts) rimangono quindi da sole, ma la seconda vede Ray (DeRon Horton) all’esterno e decide di uscire a cercarlo.

Mentre i due ragazzi si ricongiungono, Margaret uccide Chet buttandolo nel lago e gli strappa un orecchio. Mentre si nascondono da Richter (John Carroll Lynch), Brooke rivela a Chet la morte del marito e poi lo bacia. Intanto, Donna raggiunge Montana e Xavier e confessa di aver liberato Mr Jingles. Dopo essersi concessa, Brooke invece fugge terrorizzata da Chet perchè ha scoperto che è morto. Ritornata nella cabina, la ragazza viene tramortita da Montana. Le svela così di essere la sorella di Sam, il testimone del suo matrimonio, e di aver organizzato il suo piano omicida da diversi mesi, coinvolgendo anche il Night Stalker. Nel frattempo, Donna trova Mr Jingles ferito e scopre la verità sulla strage degli anni Settanta. L’uomo si allontana dopo aver rifiutato di ucciderla. Mentre Montana e Brooke lottano furiosamente, Mr Jingles trova Margaret e cerca di eliminarla. Xavier però accorre in aiuto della donna armato di arco e freccia e ne scaglia diverse sul killer. Margaret tuttavia uccide il ragazzo e gli asporta l’orecchio, mentre Mr Jingles si riprende nonostante sia morto. Ramirez lo invita ad accettare che Satana sia il suo padrone. Al mattino, Montana riesce a pugnalare Brooke, ma quest’ultima inverte le parti e usa il coltello sul suo corpo diverse volte. Il delitto viene visto da un gruppo di ragazzini appena arrivati a Camp Redwood: la Polizia arresta Brooke e Margaret ne approfitta per scaricare su di lei ogni colpa. Chet invece incontra l’escursionista e scopre di non poter lasciare il campo. Montana li raggiunge all’entrata, dopo aver ucciso lo Sceriffo a cui Ramirez e Richter hanno appena rubato l’auto: direzione Los Angeles.

ANTICIPAZIONI DEL 12 DICEMBRE 2019

EPISODIO 6, “SOGNI D’ORO” – Con un piccolo salto in avanti, scopriamo che cosa è accaduto un anno dopo l’arresto di Brooke. Richter e Ramirez sono ancora insieme, ma Mr Jingles è ormai stufo della follia del suo socio e decide di agire a favore dei cittadini. Quattro anni più tardi, Montana e Xavier continuano a mietere terrore a Camp Redwood, mentre Margaret ha fatto la sua fortuna al fianco di Trevor, sopravvissuto all’aggressione. Dopo aver cambiato nome e Paese, Richter decide di tornare quando scopre che Margaret vuole riprendere in mano il progetto di Camp Redwood. Prima però dovrà vedersela con Ramirez, in cerca di vendetta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA